Accordi di Programma - Manifestazione di interesse per progetti di opere pubbliche di sviluppo locale

Scadenza: 6 giugno 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Regione Piemonte

Dotazione Complessiva
€ 21.820.000
Finanziamento Massimo
€1.500.000
Finanziamento Minimo
€100.000
Co-finanziamento
90%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio

Finalità

La Regione Piemonte intende individuare, con il metodo della condivisione delle scelte, un elenco di interventi in grado di rispondere alle attese di sviluppo delle comunità locali che siano al contempo coerenti ed idonei al perseguimento degli obiettivi strategici dell’Amministrazione regionale per il ciclo di programmazione 2021-2027.

Interventi ammissibili

Il bando intende raccogliere manifestazioni di interesse di proposte progettuali per la stipula di Accordi di Programma finalizzati alla realizzazione di opere pubbliche di sviluppo locale.

Gli Accordi di Programma sono un utile strumento per il sostegno e lo sviluppo territoriale, economico e sociale del territorio regionale al fine di riaffermare il ruolo e l’immagine del Piemonte e promuovere azioni di valorizzazione dei territori e di visibilità nel contesto nazionale e internazionale.

Le proposte progettuali dovranno rientrare nei macro-ambiti di intervento individuati, in coerenza con le vigenti programmazioni regionali di settore, quale strumento di indirizzi per gli accordi di programma per gli anni 2021-2024:

  • Miglioramento qualitativo del territorio montano piemontese e di fruizione dell’offerta turistica e sportiva;
  • Potenziamento, ampliamento e/o messa in sicurezza degli impianti sportivi;
  • Sostenibilità ambientale dei nuovi impianti con riguardo, in particolare, ai cambiamenti climatici;
  • Sostenibilità economico-finanziaria della gestione futura dei nuovi impianti e di potenziamento/ammodernamento di quelli esistenti;
  • Sviluppo e qualificazione dell’offerta turistica regionale: Interventi volti alla realizzazione, al potenziamento ed al miglioramento (anche in termini di adeguamento alla normativa vigente) del patrimonio strutturale ed infrastrutturale esistente nel territorio piemontese;
  • Completamento di interventi e opere già avviate e non concluse aventi rilevanza strategica per il territorio;
  • Realizzazione di nuove strutture che abbiano ricadute positive sul territorio e sull’indotto, in particolare in zone con difficoltà strutturali;
  • Interventi di messa a norma, efficientamento, recupero funzionale, ripristino e ristrutturazione di strutture che diversamente diventerebbero inutilizzabili;
  • Interventi su impianti sportivi e turistico/culturali esistenti in aree caratterizzate da sport specifici praticati dalla collettività locale;
  • Recupero e miglioramento del patrimonio immobiliare esistente da destinare alla promozione del patrimonio turistico ed enogastronomico regionale;
  • Interventi di potenziamento, recupero e messa a norma in materia di viabilità e di accesso;
  • Interventi di potenziamento e sviluppo delle infrastrutture di interesse rilevante per il territorio regionale;
  • Interventi o studi di fattibilità volti alla realizzazione, al potenziamento ed al miglioramento delle piste ciclabili piemontesi, che prevedano un percorso strategico di rilievo sovracomunale;
  • Riqualificazione urbana e sviluppo sostenibile del territorio;
  • Interventi di recupero centri abitati, con particolare attenzione ai centri con potenziale attrattività turistica;
  • Interventi di recupero di aree dismesse;
  • Interventi di edilizia scolastica al fine di assicurare uno sviluppo qualitativo e una collocazione sul territorio adeguati alla costante evoluzione delle dinamiche formative, culturali, economiche e sociali.

Le proposte progettuali presentate saranno oggetto di analisi e approfondimento da parte della Regione Piemonte, al fine di finanziarie attraverso lo strumento dell’Accordo di Programma la realizzazione delle opere di maggior rilievo e con particolare riferimento al completamento di interventi già parzialmente realizzati ma per cui non è possibile o è limitata la fruizione.

Chi può partecipare

Possono partecipare alla manifestazione di interesse tutti i Comuni e le Unioni di Comuni della Regione Piemonte.

Ogni Ente può presentare una sola proposta progettuale.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 21.820.000 Euro

Contributo minimo per progetto: 100.000 Euro

Contributo massimo per progetto: 1.500.000 Euro

Quota di cofinanziamento: 90%

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti  

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Attenzione! L’elenco delle proposte progettuali sarà formato secondo i criteri preferenziali nel rispetto dell’ordine di priorità previsto all’art. 3 (pagg. 2-3 del bando).

In merito alla selezione degli interventi, si specifica che gli accordi saranno sottoscritti con gli Enti previa un’attività concertativa e di condivisione delle progettualità con gli Enti stessi, nel rispetto dei criteri preferenziali, orientata a favorire soluzioni durevoli per la rigenerazione del tessuto socioeconomico, il miglioramento della coesione sociale, l’arricchimento culturale, la qualità dei manufatti, dei luoghi e della vita dei cittadini, in un’ottica di innovazione. Particolare attenzione nella definizione degli accordi sarà posta al tema della sostenibilità economica e ambientale, senza consumo di nuovo suolo, fatte salve le eventuali operazioni di densificazione, ad incrementare legami di vicinato e inclusione sociale, secondo i princìpi e gli indirizzi per lo sviluppo sostenibile e l’adattamento ai cambiamenti climatici e secondo il modello urbano della città intelligente, inclusiva e sostenibile (Smart City).

Sono ammissibili tutte le spese riferibili al quadro economico di ciascun intervento, sia esso di lavori o di acquisizione di servizi o forniture. Le spese tecniche sono finanziabili con il contributo fino ad un massimo del 10% dell’importo dei lavori a base di gara.

È sempre consigliabile prendere contatto diretto con l’Ente finanziatore, ti aiuterà a comprendere se il tuo progetto possiede le giuste caratteristiche per essere finanziato. Informazioni sull’avviso possono essere richieste a: programmazione.negoziata@regione.piemonte.it.

Condividi

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.