Agevolazioni per progetti di investimento in favore dell’industria conciaria e per la tutela della filiera del settore conciario

Scadenza: Fino ad esaurimento risorse
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Ministero dello Sviluppo Economico – Direzione generale per gli incentivi alle imprese

Dotazione Complessiva
€ 10.000.000
Co-finanziamento
50%
Vai al bando
Livello difficoltà bando
Difficile

Finalità

La misura ha l'obiettivo di sostenere l’industria conciaria, gravemente danneggiata dall’emergenza epidemiologica da COVID-19, attraverso la tutela delle filiere e la programmazione di attività di progettazione, sperimentazione, ricerca e sviluppo nel settore.

Interventi ammissibili

Sono ammissibili progetti in grado di accrescere la competitività delle imprese proponenti e con ricadute positive sul distretto conciario di appartenenza, volti alla realizzazione di programmi di investimento dotati di elevato contenuto di innovazione e sostenibilità, che possono anche includere lo svolgimento di attività di ricerca industriale o sviluppo sperimentale, purché queste ultime siano strettamente connesse e funzionali alle finalità del progetto e comunque non preponderanti nell’ambito del complessivo programma di spesa.

Tali progetti, in particolare, devono essere diretti alla realizzazione di una delle seguenti finalità:

  • introduzione, nell’attività dell’impresa proponente, di innovazioni di prodotto o processo per la realizzazione di almeno uno dei seguenti obiettivi:
    • ampliamento della gamma dei prodotti e/o servizi o loro significativa ridefinizione tecnologica in senso innovativo;
    • introduzione di contenuti e processi digitali.
  • minimizzazione, secondo principi di ecosostenibilità ed economia circolare, degli impatti ambientali dei processi produttivi;
  • creazione o consolidamento di strumenti di condivisione e integrazione di attività, conoscenze e competenze relative alla filiera del settore conciario, attraverso la creazione di idonee piattaforme e strutture di condivisione o animazione, in grado di favorire l’innovazione e l’internazionalizzazione delle imprese del settore conciario.

I progetti aventi le caratteristiche di cui al primo punto dell’elenco sopracitato possono essere presentati anche nell’ambito di progetti integrati di distretto, qualora l’integrazione progettuale consenta alle imprese proponenti di realizzare effettivi vantaggi competitivi, anche secondo una logica di filiera. Il progetto integrato di distretto deve prevedere più progetti coordinati proposti da imprese operanti nell’industria conciaria.

Chi può partecipare

Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese operanti nell’industria conciaria e facenti parte dei distretti conciari localizzati nelle Regioni Campania, Lombardia, Marche, Toscana e Veneto.

Si consiglia di consultare l'elenco dei Comuni interessati (Cfr. Allegato 1 al bando, pagg. 11-12).

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 10.000.000 Euro

Quota di cofinanziamento: 50%

I progetti devono prevedere spese ammissibili complessivamente non inferiori a 50.000 Euro e non superiori a 200.000 Euro. Nel caso di presentazione di progetti integrati di distretto che prevedono l’integrazione di almeno 5 progetti, la soglia massima delle spese ammissibili, limitatamente a uno dei progetti inclusi nel progetto integrato di distretto, è innalzata a 500.000 Euro.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Decreto direttoriale 6 settembre 2022

Decreto interministeriale 30 dicembre 2021

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Attenzione! È possibile compilare la domanda di agevolazione a partire deall’8 novembre 2022; la domanda di partecipazione, invece, potrà essere inviata a partire dal 15 novembre 2022. Si consi8glia in ogni caso di consultare tutte le informazioni relative alle varie fasi dell’iter di presentazione della domanda di agevolazione (Cfr. Art. 6, pagg. 5-8 del decreto direttoriale 6 settembre 2022).

Per i bandi a sportello il fattore tempo è fondamentale. Generalmente, la dotazione finanziaria complessiva stanziata si esaurisce rapidamente. Consulta periodicamente la pagina web dell’Avviso per eventuali aggiornamenti.

Le domande di agevolazione, redatte in lingua italiana, devono essere compilate esclusivamente per via elettronica, utilizzando la piattaforma informatica messa a disposizione nel sito internet del Soggetto gestore (www.invitalia.it), sezione “Fondo a sostegno dell’industria conciaria”, dalle ore 10.00 alle ore 17.00 di tutti i giorni lavorativi.

È fondamentale chiedersi sin da subito se si possiedono le risorse necessarie per far partire il progetto. Assicurati, dunque, di aver compreso le modalità di erogazione del contributo (Cfr. Art. 8, pagg. 9-10 del decreto direttoriale 6 settembre 2022).

Consulta scrupolosamente i criteri di valutazione adottati dall’Ente per valutare le proposte progettuali. La lettura preliminare dei criteri ti aiuterà a capire se il tuo progetto possiede le caratteristiche per aggiudicarsi il contributo. Nella fase di scrittura i criteri di valutazione ti guideranno per capire la lunghezza e l’importanza che sarà necessario dare ai singoli paragrafi della proposta progettuale. Dovrò dare maggiore rilevanza ai paragrafi che si riferiscono ai criteri di valutazione che hanno maggior punteggio perché sono quelli su cui si baserà la valutazione del progetto (Cfr. Allegato 2 al decreto direttoriale 6 settembre 2022, pagg. 13-14).

Verifica con attenzione quali sono i costi ammissibili, cioè tutti quei costi che possiamo imputare nel budget di progetto (Cfr. Art. 8, pagg. 8-9 del Decreto interministeriale 30 dicembre 2021).

Per ulteriori informazioni si consiglia di contattare l’Ufficio competente Divisione VIII - Interventi per lo sviluppo locale.

Condividi

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.