Avviso per il sostegno ad iniziative di valorizzazione e divulgazione della memoria e della storia del novecento

Scadenza
9 giugno 2021
Archiviato

PROGRAMMA/ENTE DI FINANZIAMENTO

Regione Emilia-Romagna 

Vai al bando
Bando scaduto

Finalità

La Regione Emilia-Romagna, in attuazione della L.R. n. 3 del 3 marzo 2016 e ss.mm., intende sostenere la realizzazione di progetti che prevedano attività e iniziative di dimensione sovralocale, coerenti con le finalità della legge regionale citata e con gli obiettivi generali indicati nel Programma degli interventi per il triennio 2019-2021.

Nel quadro delle finalità e delle azioni programmatiche indicate dalla Legge e dal Programma degli interventi per il triennio 2019-21, gli obiettivi che si intendono perseguire sono i seguenti:

  • Sostenere lo studio, la ricerca e la raccolta di testimonianze sulla storia del Novecento in Emilia-Romagna;
  • Promuovere iniziative culturali, didattiche e formative sulla memoria e la storia del Novecento in Emilia-Romagna, anche in collaborazione con il mondo dell’Associazionismo culturale e con le Associazioni dei famigliari delle vittime;
  • Sostenere e promuovere la valorizzazione dei luoghi della Memoria e dei percorsi regionali ad essi collegati, anche ai fini della promozione del patrimonio culturale del territorio regionale.

Interventi ammissibili

Progetti in forma singola e di rete

Ciascun soggetto, pubblico o privato, può presentare domanda di contributo per un solo progetto, in forma individuale o in forma associata con almeno altri due soggetti. I progetti presentati in forma associata (progetti di rete) devono prevedere il concorso operativo e/o finanziario di ciascuno dei soggetti aderenti. La partecipazione ad un progetto di rete, sia in qualità di titolare che di soggetto aderente, esclude la possibilità di presentare un progetto individuale. Comuni Capoluogo e Unioni di Comuni non possono presentare progetti di rete.

Durata del progetto

I progetti devono essere realizzati nell'anno solare 2021. I progetti non possono essere iniziati prima dell’1 gennaio 2021. Sono ammissibili i progetti che si concludano in data uguale o successiva alla data di scadenza dell’avviso.

Chi può partecipare

Possono presentare progetti:

  • Istituzioni culturali giuridicamente riconosciute dalla Regione che a vario titolo conservano e gestiscono il patrimonio documentale e archivistico della storia del Novecento e/o si occupano della cura scientifica e della valorizzazione formativa e culturale dei luoghi della memoria (art. 4, comma 3 della L.R. n. 3/2016 e ss.mm.);
  • l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia(ANPI), la Federazione Italiana delle Associazioni Partigiane (FIAP), la Federazione Italiana Volontari della Libertà (FIVL) e le Associazioni combattentistiche e reducistiche che si impegnano nella diffusione dei valori della Resistenza e della pace a fondamento della nascita della Repubblica Italiana e della nostra Costituzione (art. 4, comma 4 della L. R. n. 3/2016 e ss.mm.);
  • le Associazioni nazionali dei perseguitati, dei deportati e degli internati politici, militari o per motivi razziali, riconosciute dalla legislazione nazionale (art. 4, comma 5 della L. R. n. 3/2016 e ss.mm.);
  • Associazioni, Fondazioni e Istituzioni senza fine di lucro la cui attività e ambito territoriale di intervento o il cui progetto abbiano una dimensione di carattere sovralocale; pagina 9 di 23
  • Comuni e Unioni di Comuni

Requisiti formali dei beneficiari

I soggetti partecipanti devono avere sede e svolgere le attività nel territorio della Regione Emilia-Romagna.

Entità del contributo

Ai fini dell'accesso al contributo il progetto presentato deve prevedere un costo complessivo di spese ammissibili minimo di 15.000 Euro e massimo di 50.000 Euro.

Il contributo massimo concedibile ad ogni progetto può arrivare fino all’50%delle spese ammissibili per i progetti presentati da Comuni e Unioni di Comuni, fino al 70% delle spese ammissibili per i progetti presentati da Associazioni, Fondazioni e Istituzioni.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

L.R. 3/2016

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Attenzione: i progetti presentati non possono beneficiare di altri contributi regionali nell’anno di assegnazione del presente contributo e devono prevedere una prevalenza di attività inerenti le finalità e gli obiettivi stabiliti dalla Legge Regionale n. 3/2016 e ss.mm

Si consiglia di prestare massima attenzione ai criteri di valutazione adottati dall’Ente per valutare le proposte progettuali già dalle primissime fasi della progettazione, concentrandosi in particolar modo su quei criteri che prevedono un punteggio maggiore (pag. 13 e successive del bando)

Attenzione: il contributo concesso sarà erogato dalla Regione in un'unica soluzione, a conclusione del progetto con le modalità indicate al punto 11 (pag. 16).

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.

Vai al bando
Bando scaduto