Avviso pubblico per conversione di strutture da destinare all’accoglienza extracarceraria di genitori detenuti con figli al seguito

Scadenza: 31 ottobre 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Regione Abruzzo

Dotazione Complessiva
€ 26.268
Co-finanziamento
100%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio

Finalità

La Regione Abruzzo intende concedere un contributo agli Enti gestori, presenti nel territorio regionale, per convertire totalmente o in parte strutture già esistenti tra case-famiglia e case-alloggio per l’accoglienza di genitori detenuti con bambini al seguito, così da evitare l’ingresso e la permanenza in strutture penitenziarie a tutela degli interessi e dei diritti dei minori.

Interventi ammissibili

Sono ammissibili le domande recanti interventi finalizzati a convertire totalmente o in parte strutture già esistenti di Case famiglia-Case alloggio, che garantiscano ai genitori detenuti con bambini al seguito e/o nuclei mamma-bambino una vita quotidiana ispirata a modelli familiari, tenuto conto del prevalente interesse del minore, che rispondano ai seguenti criteri e parametri:

  • Ospitare non oltre 6 nuclei familiari per struttura;
  • Previsione di stanze per il pernottamento e servizi igienici dei genitori e dei bambini che dovranno tenere conto delle esigenze di riservatezza e differenziazione venutesi a determinare per l'estensione del dettato della legge 62/2011 anche a soggetti di sesso maschile;
  • Previsione di spazi da destinare al gioco per i bambini, possibilmente anche all'aperto;
  • Previsione di spazi, di dimensioni sufficientemente ampie, per consentire gli incontri personali, quali: i colloqui con gli operatori, i rappresentanti del territorio e del privato sociale, nonché gli incontri e i contatti con i figli e i familiari al fine di favorire il ripristino dei legami affettivi;
  • Possibilità di avere in comune i servizi indispensabili per il funzionamento della struttura (cucina, lavanderia, ecc.).

I destinatari delle strutture sono detenuti adulti e giovani adulti (fino a 25 anni di età) genitori con figli di età fino a 6 anni, sottoposti a provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria privativi o limitativi della libertà personale o a misure extra-carcerarie e privi di risorse economiche, alloggiative e lavorative.

Chi può partecipare

Sono ammessi alla selezione gli Enti del Terzo Settore, aventi sede legale e/o operativa nel territorio regionale ed iscritti al Registro Unico del Terzo Settore, che siano proprietari e/o gestori autorizzati/ accreditati a gestire case-famiglia e case alloggio nel territorio della Regione Abruzzo.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 26.268,63 Euro

Quota di cofinanziamento: 100%

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Non aspettare fino all’ultimo momento per inviare il progetto! È sempre consigliabile inviare la domanda con sufficiente anticipo rispetto alla scadenza per evitare problemi tecnici dell’ultimo minuto.

Verifica con attenzione quali sono i costi ammissibili, cioè tutti quei costi che possiamo imputare nel budget di progetto (Cfr. Art. 7, pagg. 4-5 del bando).

È molto importante leggere attentamente i criteri di valutazione adottati dall’Ente per valutare le proposte progettuali. La lettura preliminare dei criteri, infatti, ti consentirà di comprendere se la tua domanda possiede le caratteristiche per aggiudicarsi il contributo (Cfr. Art. 9, pagg. 6-9 del bando).

Hai bisogno di ulteriori informazioni? Contatta il seguente indirizzo e-mail entro il 24 ottobre 2022: dpg023@regione.abruzzo.it

Condividi

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.