Scadenza: 14 marzo 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Agenzia per la Coesione Territoriale – Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR)  

Dotazione Complessiva
€ 50.000.000
Finanziamento Massimo
€250.000
Finanziamento Minimo
€125.000
Co-finanziamento
95%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio

Finalità

L’avviso è finalizzato all’avvio di una procedura selettiva per la concessione di contributi destinati alla realizzazione di progetti per interventi socio-educativi strutturati per combattere la povertà educativa nelle Regioni del Mezzogiorno, attraverso il potenziamento dei servizi socioeducativi a favore dei minori, finanziando iniziative portate avanti da Enti del Terzo Settore.

Interventi ammissibili

Gli interventi di ciascuna proposta progettuale dovranno rientrare, a pena di esclusione, in uno solo dei 3 ambiti di seguito elencati:

  1. Interventi rivolti ai bambini di età compresa fra 0-6 anni,con specifico riferimento al miglioramento dei servizi assistenziali.
  2. Interventi rivolti alla fascia di età 5-10 anni,con specifico riferimento alla dispersione scolastica e al miglioramento dell’offerta educativa.
  3. Interventi rivolti alla fascia di età compresa fra 11-17 anni,con specifico riferimento alla dispersione scolastica e al miglioramento dell’offerta educativa.

Attenzione!Per tutti i dettagli relativi allespecifiche azioni ammissibiliper ogni ambito confronta pagg. 7-9.

Destinatari
Sono destinatari diretti, esclusivi e a titolo gratuito, i minori di età che versano in situazione di disagio o a rischio devianza delle Regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Ambito territoriale
L’esecuzione di ciascun progetto dovrà avvenire all’interno di un territorio circoscritto spazialmente e riconducibile di norma a luoghi riferibili a un singolo ambito territoriale (ambito-distretto sociale) di una sola delle seguenti Regioni del Mezzogiorno: Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Durata progetti:da 12 a 24 mesi

Chi può partecipare

L’avviso è rivolto agli Enti del Terzo Settore.

I progetti devono essere presentati da partnershipcostituite, a pena di esclusione, da un minimo di tre soggetti di cui almeno 2 Enti del terzo settore, di cui uno dei due ETS come Soggetto proponente “capofila”.

Attenzione! Nell’ambito della fascia 11-17 anni deve obbligatoriamente essere presente almeno un soggetto appartenente al sistema regionale dell’istruzione e della formazione tecnico-professionale in possesso dei requisiti per l’accreditamento e/o gli Istituti Tecnico Superiori.

Il soggetto proponente (Capofila) può presentare una sola proposta progettuale e non potrà partecipare, in qualità di partner ad altre proposte progettuali.

All’interno della partnership possono essere presenti (in qualità di terzo o ulteriore) anche soggetti appartenenti al mondo della scuola, delle istituzioni, degli enti locali e dei sistemi regionali di istruzione e formazione professionale, dell’università e della ricerca.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 50.000.000 Euro

Contributo minimo concedibile: 125.000 Euro

Contributo massimo concedibile: 250.000 Euro

Cofinanziamento: 95%

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Prestare attenzione ai seguenti aspetti:

  • La possibilità di partecipare a più progetti in qualità di partner è ammessa unicamente per gli Enti pubblici.
  • Nessun soggetto della partnership potrà esse destinatario di una quota di finanziamento superiore al 50%.

Prestare massima attenzione ai criteri di valutazioneadottati dall’Ente per valutare le proposte progettuali (Cfr. Punto 14 pag. 13 – Criteri di valutazione). La lettura preliminare dei criteri ti aiuterà a capire se il tuo progetto possiede le caratteristiche per aggiudicarsi il contributo. Nella fase di scrittura i criteri di valutazione vi guideranno per capire l’importanza che sarà necessario dare ai singoli aspetti della proposta progettuale. Dovrò dare maggiore rilevanza a quegli aspetti che si riferiscono ai criteri di valutazione che hanno maggior punteggio perché sono quelli su cui si baserà la valutazione del progetto.

Attenzione a questo particolare: per il computo della soglia minima di ammissibilità sarà valutata la presenza degli Enti responsabili dei servizi connessi alle attività progettuali che individuano i minori destinatari (quali servizi comunali, istituzioni scolastiche e universitarie) e/o gli anni di esperienza del Soggetto proponente (Capofila) e/o degli altri ETS partner del progetto.

Assicurati di aver compreso le modalità di erogazione del contributo (Cfr. Punto 18 - Finanziamento del progetto pag. 17). Possiedi le risorse necessarie per far partire il progetto?

Verificate con attenzione quali sono i costi ammissibili, cioè tutti quei costi che possiamo imputare nel budget di progetto (Cfr. Punto 19 Rendicontazione delle spese e controlli, pag. 18). 

Richiedi chiarimenti all’indirizzo povertaeducativa.pnrr@agenziacoesione.gov.it fino e non oltre 10 giorni dalla data di chiusura del bando.

Condividi
Scopri le funzionalità avanzate
  • Schede bando complete
  • Monitoraggio personalizzato
  • Salvataggio ricerche
  • Aggiornamento quotidiano
Prova gratis per 7 giorni

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.