Bando Città che legge - Contributi per progetti volti a stimolare la lettura

Scadenza: 15 giugno 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Ministero della Cultura - DG Biblioteche e diritto d’autore

Dotazione Complessiva
€ 1.000.000
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio

Finalità

Il bando si rivolge ai comuni che hanno ottenuto la qualifica di “Città che legge” per il biennio 2020-2021. Questo bando intende finanziare la realizzazione di attività integrate per la promozione del libro e della lettura. I progetti dovranno coinvolgere scuole, biblioteche, istituzioni e associazioni creando un ecosistema favorevole alla lettura.

Interventi ammissibili

Sono ammissibili progetti di promozione della lettura che prevedano interventi volti al raggiungimento delle finalità  su indicate attraverso la collaborazione tra le biblioteche di pubblica lettura e le altre strutture presenti nel territorio comunale (istituzioni scolastiche, librerie, istituzioni, associazioni culturali, ospedali e strutture socio-assistenziali, istituti penitenziari, centri anziani, istituti educativi e di promozione sociale, teatri, centri sportivi, consultori, circoli ricreativi, terzo settore etc.), con riferimento anche a:

  • iniziative di diffusione dei libri e della lettura attraverso occasioni di apprendimento, confronto e socializzazione;
  • apertura in biblioteca di sezioni specifiche dedicate a bambini/ragazzi, con particolare riferimento alle diverse abilità, e/o ad anziani;
  • attivazione o incremento dei servizi dedicati a bambini, famiglie, anziani e/o utenti diversamente abili;
  • azioni, integrate con le precedenti, volte a raccogliere fondi necessari a sostenere nel tempo programmi e attività di promozione della lettura;
  • attività di promozione della lettura nelle scuole anche attraverso la creazione di biblioteche scolastiche o di bibliopoint.

Durata progettuale: le attività progettuali potranno essere avviate solo a partire della data di sottoscrizione del Disciplinare e dovranno concludersi entro e non oltre 12 mesi dalla data di avvio che sarà precisata nello stesso Disciplinare.

Chi può partecipare

Possono presentare domanda di ammissione al finanziamento i Comuni che hanno ottenuto la qualifica di “Città che legge” per il biennio 2020-2021.

 In particolare questo Bando è riservato alle Amministrazioni comunali di cui alle seguenti sezioni:

  • sezione 1 – fino a 5.000 abitanti;
  • sezione 2 – da 5.001 a 15.000 abitanti;
  • sezione 3 – da 15.001 a 50.000 abitanti;
  • sezione 4 – da 50.001 a 100.000 abitanti;
  • sezione 5 – sopra a 100.001 abitanti.

Ciascun Comune interessato può presentare una sola domanda, individualmente o in rete con altri Comuni, qualificati anch’essi “Città che legge” nel biennio 2020-2021. In caso di Comuni in rete, il finanziamento ammissibile per il progetto presentato sarà quello relativo alla sezione corrispondente alla somma degli abitanti di ciascun Comune componente la rete.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 1.000.000 Euro

Il finanziamento ammissibile ammonta a:

  • sezione 1 – 10.000 Euro per i Comuni fino a 5.000 abitanti;
  • sezione 2 – 20.000 Euro per i Comuni da 5.001 a 15.000 abitanti;
  • sezione 3 – 30.000 Euro per i Comuni da 15.001 a 50.000 abitanti;
  • sezione 4 – 50.000 Euro per i Comuni da 50.001 a 100.000 abitanti;
  • sezione 5 – 90.000 Euro per i Comuni sopra a 100.001 abitanti.

I n. 34 progetti saranno distribuiti su tutto il territorio nazionale come segue:

  • sezione 1 – nr. 8 progetti da finanziare per un importo complessivo di 80.000 Euro;
  • sezione 2 – nr. 10 progetti da finanziare per un importo complessivo di 200.000 Euro;
  • sezione 3 – nr. 8 progetti da finanziare per un importo complessivo di 240.000 Euro;
  • sezione 4 – nr. 6 progetti da finanziare per un importo complessivo di 300.000 Euro;
  • sezione 5 – nr. 2 progetti da finanziare per un importo complessivo di 180.000 Euro.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Prenditi del tempo per verificare le spese ammissibili, tutte quelle voci di costo imputabili nel budget di progetto (Cfr. art. 4, pagg. 3-4 del bando).

Leggi con cura i criteri di valutazione adottati dall’ente per valutare le proposte progettuali (Cfr. art. 9, pagg. 6-7 del bando) e proponi la tua candidatura concentrandoti sulla stesura dei paragrafi per i quali viene conferito maggior punteggio.

Hai bisogno di chiarimenti? Contatta l’ente finanziatore: cittachelegge@beniculturali.it.

Condividi

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.