Scadenza: 9 febbraio 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo

Dotazione Complessiva
€ 20.000.000
Finanziamento Massimo
€700.000
Finanziamento Minimo
€150.000
Co-finanziamento
90%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio

Finalità

Nell’ambito del quadro normativo nazionale, la Legge n.125/2014 riconosce l’Educazione alla Cittadinanza Globale, come una delle finalità della Cooperazione Internazionale e per lo Sviluppo Sostenibile, dichiarando all’articolo 1, comma 4: “l’Italia promuove l’educazione, la sensibilizzazione e la partecipazione di tutti i cittadini alla solidarietà internazionale, alla cooperazione internazionale e allo sviluppo sostenibile”.

Il bando intende perseguire il seguente Obiettivo Generale:

  • Contribuire allo sviluppo e al rafforzamento di una concezione di “cittadinanza”, intesa come appartenenza alla comunità globale, concorrendo in modo pragmatico al cambiamento individuale e collettivo per la creazione di un mondo più sostenibile e giusto.

Interventi ammissibili

Con l’obiettivo di valorizzare il diverso ruolo che ogni attore riveste nella promozione dell’Educazione alla cittadinanza globale, il bando prevede 2 Lotti, come di seguito descritti:

Lotto 1

Le Iniziative proposte dovranno valorizzare il ruolo degli Enti Territoriali nella costruzione di percorsi attivi con enti e soggetti del proprio territorio e di altri territori, che valorizzino le specificità e le opportunità dei territori, che vadano oltre il carattere episodico e incardino in modo strutturato le Iniziative medesime nelle politiche, nei programmi, nei piani che gli Enti promuovono a livello territoriale. Sarà essenziale l’attivazione di partenariati tra gli Enti Territoriali, senza limiti di confini e di tipologie di Enti coinvolti. Le Iniziative dovranno promuovere attività di coordinamento territoriale non solo tra Enti, ma anche tra i diversi attori (privato profit, autorità pubbliche, cittadinanza, organizzazioni del territorio, organizzazioni giovanili, mondo accademico, etc..) per rafforzare il tessuto sociale delle aree di intervento. Le Iniziative potranno altresì promuovere percorsi di formazione e informazione del personale impiegato dagli stessi Enti Territoriali; proporre percorsi di formalizzazione dell’ECG nell’ambito dell’insegnamento di Educazione civica in collegamento con gli Uffici scolastici regionali oltre a realizzare campagne tematiche di informazione e sensibilizzazione a livello territoriale, percorsi tutti ispirati all’approccio dell’Educazione alla cittadinanza globaledi qualità.

Lotto 2

Le iniziative proposte, dovranno valorizzare le competenze e l’esperienza acquisite, realizzando percorsi di formazione che coinvolgano docenti e studenti di ogni ordine e grado, famiglie, organizzazioni del territorio, associazioni giovanili, il settore privato profit, professionisti dell’informazione, etc. Ciò avverrà mediante l’applicazione delle metodologie peculiari dell’ECG, favorendo l’attivazione e l’apertura dal contesto di educazione formale a quello informale, coltivando l’esperienza e l’azione sul territorio. Le iniziative proposte attiveranno inoltre campagne di informazione e sensibilizzazionesui temi e aspetti rilevanti dell’ECG.

Per entrambi i Lotti, le Iniziative dovranno realizzarsi unicamente in Italia, sono ammissibili attività fuori dal territorio nazionale solo se riconducibili ad attività minori, giustificate dalla strategia Bando ECG 2021 e dalla logica dell’Iniziativa e comunque basate su un investimento non superiore al 5,00% dei costi diretti dell’Iniziativa.

Ogni iniziativa proposta dovrà afferire ad uno solo dei seguenti ambiti di intervento:

  • Rafforzare la conoscenza degli OSS dell’Agenda 2030 e la sua implementazione, oltre a sensibilizzare sui temi della solidarietà internazionale.
  • Promuovere, azioni, comportamenti e forme di partecipazione attiva volti alla tutela dell’ambiente, alla lotta ai cambiamenti climatici e alla mitigazione dell’impatto antropico sull’ambiente naturale.
  • Contribuire a contrastare fenomeni di odio, intolleranza e discriminazione valorizzando la diversità in ogni sua accezione e promuovendo l’interazione culturale, sociale ed economica, al fine di favorire il consolidarsi di una società inclusiva.

 

Chi può partecipare

Per il Lotto 1, è ammessa la partecipazione in qualità di Soggetto Proponente, degli Enti Territoriali.

Per il Lotto 2, è ammessa la partecipazione in qualità di Soggetto Proponente, delle Organizzazioni della Società Civile e degli altri Soggetti senza finalità di lucro.
Attenzione! Per poter accedere al bando in qualità di soggetto proponente, le Organizzazioni della società civile devono risultare iscritte all'Elenco di cui all’articolo 26, comma 3 della Legge n.125/2014. 

Attenzione! Le Iniziative dovranno prevedere l’attivazione di partenariati con i soggetti indicati al Capo VI della Legge n. 125/2014 (in cui devono intendersi inclusi i soggetti di cui all’articolo 26, comma 2, ancora non iscritti all’Elenco di cui al comma 3 del medesimo art. 26) che, per la loro expertise e natura, apportino un contributo qualificante nella realizzazione degli obiettivi prefissati. Per le Iniziative del Lotto 1, il partenariato territoriale, anche tra Enti e aree geografiche differenti, è considerato un elemento caratterizzante le Iniziative medesime. La collaborazione con soggetti di cui all’articolo 27 della L. n. 125/2014 non potrà comunque prevedere alcuna forma di beneficio alle loro attività commerciali.

Non vi è un numero minimo e/o massimo di Partner stabilito dal Bando per entrambi i Lotti. Il Soggetto Proponente deciderà se e come impostare la strategia di partenariato, in base al valore aggiunto che ciascun partner può apportare all’Iniziativa proposta.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 20.000.000 Euro

  • Lotto 1: 7.000.000 Euro
  • Lotto 2: 13.000.000 Euro

Contributo minimo per progetto:

  • Lotto 1: 150.000 Euro
  • Lotto 2: 150.000 Euro

Contributo massimo per progetto:

  • Lotto 1: 600.000 Euro
  • Lotto 2: 700.000 Euro

Quota di cofinanziamento:

  • Lotto 1: 90% delle spese ammissibili
  • Lotto 2: 90% delle spese ammissibili

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Attenzione! Le iniziative si ispireranno ai principi promossi dalle Procedure Generali dell’AICS fondate su approccio RBM (Results-Based Management) in merito a sostenibilità, accountability, trasparenza, efficienza ed efficacia dell’azione, proponendo il raggiungimento di Obiettivi e Risultati ben definiti, verificabili, misurabili e monitorabili.

Attenzione! Assicurati di aver compreso le modalità di erogazione del contributo e di possedere le risorse necessarie per partecipare al bando. Leggi attentamente l’Art. 9 del bando.

Attenzione! Eventuali domande di chiarimento relative al Bando potranno essere indirizzate unicamente da parte dei Soggetti Proponenti ammissibili al presente Bando e mezzo PEC, al seguente indirizzo email dell’AICS, entro e non oltre il 15 dicembre 2021: faq.bandi@aics.gov.it.

Si consiglia di leggere attentamente la sezione del bando relativa alla documentazione da allegare alla domanda all’Art. 6 del bando. E’ importante, al momento dell’invio, che tutti i documenti siano stati correttamente inseriti come specificato nel bando.

Dedica tempo e attenzione alla costruzione del partenariato! La scelta dei partner non deve mai essere casuale. La parola d’ordine è complementarietà. Assicuriamoci che i soggetti che decidiamo di coinvolgere nella realizzazione del progetto abbiano le stesse nostre motivazioni. Se non ho un buon partenariato, un progetto, per quanto ben scritto, avrà delle serie difficoltà in fase di valutazione. Assicurati, inoltre, che tutti i partner siano eleggibili e che la composizione del partenariato rispetti i requisiti richiamati nel bando.

Per la Linea 1 il Soggetto Proponente può presentare fino a una iniziativa come Capofila.

Per la Linea 2 il Soggetto Proponente può presentare fino a due iniziative come Capofila.

Per i Soggetti che presenteranno due proposte come Capofila, il contributo complessivo richiesto non potrà superare 900.000 Euro.

Condividi
Scopri le funzionalità avanzate
  • Schede bando complete
  • Monitoraggio personalizzato
  • Salvataggio ricerche
  • Aggiornamento quotidiano
Prova gratis per 7 giorni

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.