Scadenza
31 dicembre 2020
Archiviato

PROGRAMMA/ENTE DI FINANZIAMENTO

Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Roma

Dotazione Complessiva
€ 5.000.000
Finanziamento Massimo
€ 10.000
Finanziamento Minimo
€ 3.000
Co-finanziamento
70%
Vai al bando
Bando scaduto

Finalità

Attraverso questo bando, la Camera di Commercio di Roma mira ad individuare strategie e soluzioni per la ripartenza del territorio post pandemia, sostenendo gli investimenti effettuati dalle micro, piccole e medie imprese di Roma e provincia per l’adozione di tecnologie e strumenti digitali nella propria realtà aziendale e produttiva.

Interventi ammissibili

Vengono finanziati i progetti di innovazione e trasformazione digitale presentati da imprese singole relativamente a uno o più degli ambiti tecnologici indicati di seguito. L’investimento dovrà riguardare almeno una tecnologia dell’Elenco 1, cui può essere aggiunta una o più tecnologie fra quelle dell’Elenco 2, purché propedeutica o complementare a quella/e principali.

ELENCO 1 – TECNOLOGIE PRINCIPALI

a) robotica avanzata e collaborativa;

b) interfaccia uomo-macchina;

c) manifattura additiva e stampa 3D;

d) prototipazione rapida;

e) internet delle cose (IOT) e delle macchine;

f) cloud, fog e quantum computing;

g) cyber security e business continuity;

h) big data e analytics;

i) intelligenza artificiale;

j) blockchain;

k) soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);

l) simulazione e sistemi cyberfisici;

m) integrazione verticale e orizzontale;

n) soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;

o) soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc);

p) sistemi di e-commerce;

q) sistemi per lo smart working e il telelavoro;

r) soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dalle misure di contenimento legate all’emergenza sanitaria da Covid-19;

s) connettività a Banda Ultralarga.

 

ELENCO 2 – TECNOLOGIE ACCESSORIE

a) sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;

b) sistemi fintech;

c) sistemi EDI, electronic data interchange;

d) geolocalizzazione;

e) tecnologie per l’in-store customer experience;

f) system integration applicata all’automazione dei processi;

g) tecnologie della Next Production Revolution (NPR).

Sono ammissibili le spese per:

  1. servizi di consulenza e/o formazione;
  2. acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione:
    1. connettività dedicata;
    2. licenze software (es. app, integrazioni con provider, servizi di pagamento ecc.);
    3. servizi erogati in modalità cloud computing e SaaS, comprese le spese di canone (es. sharing di documenti, spazio di archiviazione in cloud, meeting virtuali etc.) e per gestione business in cloud in modalità software as a service (es. servizi pacchetto Office 365, suite servizi Google business, suite Adobe, Autocad, Prezi, o prodotti analoghi);
    4. servizi di system integration applicativa;
    5. servizi per lo sviluppo di software e applicazioni digitali;
    6. dispositivi e servizi per la creazione e l’uso di ambienti tridimensionali;
    7. tecnologie e soluzioni digitali (macchinari 3d);
    8. sistemi e tecnologie per la produzione e la prototipazione in ambito industriale;
    9. dispositivi e servizi infrastrutturali (hardware, networking, digitalizzazione, storage, potenza di calcolo, notebook, stampanti, scanner);
    10. apparati orientati alla telematizzazione delle attività;
    11. acquisto e installazione VPN, VoiP, sistemi di Backup/ripristino dei dati Sicurezza di rete.

Chi può partecipare

Possono presentare domanda di contributo le micro, piccole o medie imprese di tutti i settori che abbiano sede e/o unità locale iscritta al Registro delle Imprese della Camera.

È possibile presentare una sola domanda di contributo.

Le imprese che siano in rapporto di collegamento, controllo e/o con assetti proprietari sostanzialmente coincidenti (presenza di un comune nucleo proprietario) possono essere ammesse a finanziamento solo per una domanda, salvo che la domanda presentata si riferisca ad un progetto di digitalizzazione sostanzialmente diverso.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 5.000.000 Euro

Contributo minimo per progetto: 3.000 Euro

Contributo massimo per progetto: 10.000 Euro

Quota di co-finanziamento: 70%

Link e Documenti

Pagina web per documenti e formulari

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Nonostante la data di scadenza per la presentazione delle domande sia il 31 dicembre 2020, la Camera di Commercio si riserva di chiudere anticipatamente i termini della presentazione delle domande in caso di esaurimento delle risorse, ovvero qualora il numero delle domande presentate sia sufficiente all’esaurimento delle risorse disponibili. Si consiglia quindi di considerare come solo indicativa la data di chiusura del bando e presentare le domande il prima possibile.

Si fa presente che i fornitori di beni e servizi delle imprese che abbiano presentato domanda di contributo non possono essere soggetti beneficiari.

L’impresa può spendere il contributo per servizi di consulenza e formazione relativi ad una o più fra le tecnologie previste dal bando. Tuttavia, può avvalersi per i servizi di consulenza e formazione esclusivamente di uno o più fornitori tra i seguenti:

  • Competence center di cui al Piano nazionale Impresa 4.0, parchi scientifici e tecnologici, centri di ricerca e trasferimento tecnologico, centri per l’innovazione, Tecnopoli, cluster tecnologici ed altre strutture per il trasferimento tecnologico, accreditati o riconosciuti da normative o atti amministrativi regionali o nazionali;
  • incubatori certificati;
  • FABLAB, definiti come centri attrezzati per la fabbricazione digitale;
  • centri di trasferimento tecnologico su tematiche Industria 4.0;
  • start-up innovative;
  • Innovation Manager iscritti nell’albo degli esperti tenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico e/o dall’elenco dei manager tenuto da Unioncamere;
  • ulteriori fornitori a condizione che essi abbiano realizzato nell’ultimo triennio almeno tre attività per servizi di consulenza/formazione alle imprese nell’ambito delle tecnologie indicate dal bando.

L’erogazione del contributo avverrà a seguito della presentazione della rendicontazione e la relativa documentazione di spesa da parte del beneficiario, pertanto quest’ultimo dovrà anticipare i costi dell’investimento.

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.

Dotazione Complessiva
€ 5.000.000
Finanziamento Massimo
€ 10.000
Finanziamento Minimo
€ 3.000
Co-finanziamento
70%
Vai al bando
Bando scaduto
Condividi
Registrati e consulta tutti i bandi aperti