Scadenza
30 settembre 2020
Archiviato

PROGRAMMA/ENTE DI FINANZIAMENTO

Wikimedia Italia

Dotazione Complessiva
€ 10.000
Finanziamento Massimo
€ 2.000
Finanziamento Minimo
€ 2.000
Vai al bando

Finalità

Wikimedia Italia (WMI) è il capitolo nazionale riconosciuto di Wikimedia Foundation, la Fondazione che sostiene Wikipedia in tutto il mondo, e di OpenStreetMap Foundation, il progetto di mappatura libera e collaborativa noto anche come la “Wikipedia delle mappe”.

I musei italiani costituiscono una risorsa importante delle nostre comunità, sono un grande numero e sono diffusi in tutto il territorio nazionale. La maggior parte di essi sono di ridotta dimensione, pertanto rischiano di venire tagliati fuori dal processo di innovazione della comunicazione digitale in corso, a causa delle scarse risorse finanziarie, tecnologiche e di personale di cui dispongono. Tale situazione si è aggravata con la crisi pandemica del 2020, che d’altra parte ha evidenziato ancora una volta il ruolo essenziale dei contenuti digitali per la sopravvivenza di ogni istituzione culturale.

Il bando intende rispondere alle esigenze dei piccoli musei di valorizzare i propri contenuti culturali in rete, potenziando i contenuti digitali disponibili, la loro visibilità e il loro impatto, attraverso la collaborazione con i volontari locali della comunità di Wikimedia.

Wikimedia Italia intende quindi favorire nelle istituzioni museali l'apprendimento degli strumenti Wiki con la finalità di:

  • potenziare la visibilità, la fruizione e la diffusione dei contenuti dei musei in rete, migliorando la comunicazione col pubblico
  • coinvolgere i volontari di Wikipedia, Wikimedia e OpenStreetMap nel contribuire alla valorizzazione dei beni culturali creando così una rete sul territorio
  • rendere stabile la collaborazione tra istituzioni e volontari offrendo un modello di innovazione reale, affidabile e facilmente supportabile, anche da istituzioni locali che non possono permettersi costi di digitalizzazione del proprio patrimonio culturale
  • contribuire all’allargamento della conoscenza liberamente disponibile in rete alla cittadinanza e in particolare produrre un patrimonio di immagini a costo zero per i musei

Collaborare con Wikipedia e gli altri progetti Wikimedia consente agli enti culturali di apprendere:

  • cos’è un’opera culturale libera e perchè usare le licenze libere
  • i principi fondamentali della diffusione dei contenuti culturali
  • come adottare una licenza libera per le proprie opere
  • come diffondere conoscenza libera utilizzando le licenze Creative Commons

Interventi ammissibili

Progetti ammissibili

Per essere ammesse alla valutazione di merito, le proposte dovranno rispettare i seguenti requisiti:

  • Bacino territoriale: le sedi dei musei destinatari dei finanziamenti devono essere situate in Italia;
  • Periodo delle attività: le attività dovranno svolgersi entro il 30 settembre 2021
  • Tutti i materiali prodotti all'interno del progetto dovranno essere concessi con licenza libera (tipicamente CC-BY-SA 4.0) e resi disponibili tramite le piattaforme Wikimedia adatte;
  • Contenuti: al termine della formazione dovranno essere previste attività di restituzione al pubblico, come ad esempio le editathon o altre attività che andranno ad arricchire il patrimonio della conoscenza già presente in rete sui progetti Wikimedia.

Le attività potranno interessare uno o più progetti Wikimedia. Un elenco - non esaustivo - di attività possibili è il seguente:

  • attività di scrittura di nuove voci e/o miglioramento delle voci esistenti (anche tramite l'aggiunta di fonti informative) su Wikipedia, Wikidata, Wikimedia Commons, OpenStreetMap
  • traduzioni da/in italiano e adattamento di voci di Wikipedia da altre edizioni linguistiche dell'enciclopedia
  • produzione e caricamento di immagini e altri contributi multimediali su Wikimedia Commons, utili per illustrare gli altri progetti Wikimedia
  • aggiunta di elementi georeferenziati su OpenStreetMap tramite mappatura in loco o da foto satellitari, anche per progetti di mappatura umanitaria

Rimane requisito fondamentale dei progetti candidati prevedere attività formative e didattiche sui progetti Wikimedia, che potranno anche essere svolte dal wikimediano (vedi definizione pag. 6 del bando).

Viene infatti fornito agli enti e ai volontari un percorso formativo online di tipo teorico-pratico, predisposto da Wikimedia Italia sulle fondamentali linee guida per scrivere sull’enciclopedia libera Wikipedia e come partecipare al concorso Wiki Loves Monuments. Un tutor di Wikipedia (wikimediano) affianca i partecipanti nelle attività online. Le sessioni di formazione online vengono registrate e rimangono a disposizione dei partecipanti assieme ai materiali di approfondimento per almeno 6 mesi.

Non saranno considerati ammissibili alla valutazione le domande che:

  • non prevedano materiali rilasciati con licenza aperta (CC-By-SA, CC-By, pubblico dominio)
  • non garantiscano la partecipazione continuativa alla formazione di almeno un membro dello staff dell'istituzione
  • non garantiscano la disponibilità di almeno un membro dello staff alla contribuzione almeno settimanale sulle piattaforme Wikimedia per tutta la durata del progetto
  • non siano approvati dal Direttore del museo richiedente

Chi può partecipare

Possono partecipare al bando piccoli musei e reti museali con sede in Italia, pubblici e privati, di interesse locale/regionale e limitata dimensione, che siano aperti al pubblico da almeno un anno e che abbiano registrato non più di 2.000 visitatori all’anno.

Possono essere coinvolte nei progetti anche realtà territoriali quali associazioni, biblioteche, altri enti culturali, tenuto fermo che i contributi andranno unicamente agli istituti museali proponenti.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 20.000 Euro

Ad ognuno dei 10 musei vincitori del bando verrà erogato un finanziamento fisso di 2.000 Euro che potrà essere utilizzato per le spese considerate ammissibili.

Non vi è obbligo di spendere parte del budget per ciascuna voce di spesa ammissibile e quindi è possibile spendere tutto il budget anche solo per una voce.

Spese ammissibili

  • Rimborso spese del wikimediano ed eventuale compenso per la formazione da lui svolta
  • Attrezzatura fotografica (per facilitare la realizzazione di foto di qualità nei musei: ad esempio obiettivi fotografici, filtri o “light box” - ovvero camere portatili a led - per fotografare oggetti)
  • Costi materiali per l'organizzazione di eventi
  • Produzione di materiale informativo/promozionale
  • Gadget per i volontari

Spese non ammissibili

  • Formazione erogata da esperti non rientranti nella definizione di wikimediani (come definiti nel bando a pag. 6)
  • Spese non indicate nelle Spese ammissibili

Link e Documenti

Pagina web per documenti e formulari

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

  • Per candidare il tuo museo, compila il formulario al link
  • Per candidare la tua istituzione culturale, compila il formulario al link
  • Per maggiori informazioni scrivi a  segreteria@wikimedia.it
Dotazione Complessiva
€ 10.000
Finanziamento Massimo
€ 2.000
Finanziamento Minimo
€ 2.000
Vai al bando
Hai bisogno di supporto?
Affidati ai nostri esperti per una consulenza personalizzata