Bando Italia - Francia 2022: Finanziamenti a progetti di co-sviluppo e co-produzione

Scadenza: 22 settembre 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Ministero della Cultura – Direzione Generale Cinema e Audiovisivo

Dotazione Complessiva
€ 1.000.000
Co-finanziamento
50%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio

Finalità

Il bando disciplina le modalità di concessione di contributi destinati a sostenere progetti di sviluppo e di coproduzione di opere cinematografiche nonché progetti di sviluppo di serie audiovisive tra l’Italia e la Francia.

Interventi ammissibili

Verranno finanziate due tipologie di attività di:

  • Tipo 1: Sviluppo e pre-produzione di opere cinematografiche e di serie audiovisive;
  • Tipo 2: Produzione di opere cinematografiche.

Le quote di produzione dell’opera per cui si richiede il contributo devono avere le seguenti caratteristiche:

  • nel caso delle opere cinematografiche, sia la quota dei coproduttori francesi sia la quota dei coproduttori italiani non può essere inferiore al 20% e non può essere superiore al 80%;
  • nel caso delle serie audiovisive, sia la quota dei coproduttori francesi sia la quota dei coproduttori italiani non può essere inferiore al 30% e non può essere superiore al 70%.

Attenzione!Non sono ammesse le coproduzioni puramente finanziarie. Gli apporti dei coproduttori devono essere proporzionali al contributo artistico e tecnico di ciascuna impresa.

Chi può partecipare

Le richieste di contributo possono essere presentate da imprese cinematografiche e audiovisive italiane, anche in forma associata, nell’ambito di un rapporto di coproduzione internazionale con almeno una società di produzione residente in Francia.

Le opere cinematografiche devono essere coprodotte ai sensi di uno dei seguenti atti normativi:

  • l’accordo cinematografico del 6 novembre 2000 oppure successivi accordi che lo sostituiscano;
  • la Convenzione europea sulle coproduzioni cinematografiche del 2 ottobre 1992.

Attenzione!Le ulteriori caratteristiche dei partecipanti sono dettagliate nella Sezione II, art.8 pagg. 12-13 del bando (Tipo 1) e nella Sezione III, art. 14 pagg. 18-19 del bando (Tipo 2).

Entità del contributo

Dotazione finanziaria: 1.000.000 Euro

Si prevedono due sessioni di valutazione da 500.000 Euro

La dotazione è così suddivisa:

  • Sviluppo e pre-produzione di opere cinematografiche e di serie audiovisive: 150.000 Euro;
  • Produzione di opere cinematografiche: 350.000 Euro.

Cofinanziamento: 50%

Il limite di cofinanziamento è elevato all’ 80% del costo complessivo per:

  • le opere prime e seconde;
  • le opere con un costo complessivo di produzione inferiore a 1.250.000 Euro.

Inoltre:

  • il limite di cofinanziamento è elevato al 100% del costo complessivo per lo sviluppo di opere cinematografiche.

Tipo 1

Fermo restando quanto appena indicato, l’entità del contributo è determinato entro le seguenti misure massime:

  • per le opere cinematografiche: cofinanziamento 70% entro il limite massimo di euro 50.000 Euro a progetto;
  • per le serie audiovisive: cofinanziamento 40% entro il limite massimo di 50.000 Euro a progetto.

Tipo 2

Fermo restando quanto appena indicato, l’entità del contributo è determinato entro le seguenti misure massime:

  • per la produzione: cofinanziamento 50% entro il limite massimo di 200.000 Euro.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Attenzione!Il bando prevede due sessioni di valutazione:

  • prima sessione: dal 28 febbraio al 10 marzo 2022;
  • seconda sessione: dal 1° al 22 settembre 2022.

Prestare massima attenzione ai criteri di valutazione adottati dall’Ente per valutare le proposte progettuali (Cfr. art. 4, pagg. 9-10 del bando). La lettura preliminare dei criteri ti aiuterà a capire se il tuo progetto possiede le caratteristiche per aggiudicarsi il contributo. Nella fase di scrittura i criteri di valutazione vi guideranno per capire la lunghezza e l’importanza che sarà necessario dare ai singoli paragrafi della proposta progettuale. Dovrò dare maggiore rilevanza ai paragrafi che si riferiscono ai criteri di valutazione che hanno maggior punteggio perché sono quelli su cui si baserà la valutazione del progetto.

È rilevante analizzare con cura i costi ammissibili, cioè quelle spese imputabili nel budget di progetto. Nello specifico, il bando prevede due allegati:

  • Tabella 1:Costi ammissibili per lo sviluppo e la pre-produzione di opere cinematografiche, televisive e web (pagg. 25-26 del bando);
  • Tabella 2:Costo complessivo e costo ammissibile per la produzione di opere cinematografiche di finzione, di documentario e di animazione (pagg. 27-30 del bando).

Analizza con cura le tabelle in base al progetto che desideri candidare e fa attenzione alle voci di costo che inserirai nel progetto, è rilevante per ottenere il contributo come indicato.

Attenzione! Per le due tipologie di attività corrispondono “modalità di presentazione della domanda” e “modalità di erogazione del contributo” differenti:

  • Tipo 1
    • Modalità di presentazione della richiesta (Cfr. art. 9, pagg. 13-14 del bando);
    • Modalità di erogazione del contributo (Cfr. art.11, pagg. 15-16 del bando).
  • Tipo 2
    • Modalità di presentazione della richiesta (Cfr. art. 15 pagg. 19-20 del bando);
    • Modalità di erogazione del contributo (Cfr. art. 11 pagg. 20-21 del bando).

Prenditi del tempo per verificare le voci su indicate e assicurati di essere in linea dal punto di vista, organizzativo, amministrativo e finanziario pe procedere alla tua candidatura.

Hai dei dubbi?Per informazioni o chiarimenti relativi al bando è possibile rivolgersi a:

Condividi

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.