Scadenza
30 settembre 2021
Archiviato

PROGRAMMA/ENTE DI FINANZIAMENTO

Commissione Europea – Programma Europa Creativa (CREA)

Dotazione Complessiva
€ 5.000.000
Finanziamento Massimo
€ 300.000
Finanziamento Minimo
€ 100.000
Co-finanziamento
60%
Vai al bando
Bando scaduto

Finalità

Il Programma Europa creativa incentiva azioni a sostegno dei settori culturali e creativi europei. Gli obiettivi generali del Programma sono:

  • salvaguardare, sviluppare e promuovere la diversità e il patrimonio culturale e linguistico europeo;
  • aumentare la competitività e il potenziale economico dei settori culturali e creativi, in particolare del settore audiovisivo.

Nell’ambito della linea di finanziamento Cultura, l’obiettivo è quello di rafforzare la cooperazione artistica e culturale a livello europeo, al fine di sostenere la creazione di opere europee e rafforzare la dimensione economica, sociale ed esterna, agendo sullo sviluppo dell'innovazione e della mobilità nei settori culturali e creativi europei.

La crisi generata dal COVID-19 ha accelerato il cambiamento nei settori culturali e creativi, tra i più colpiti dall’emergenza, ponendo nuove sfide da affrontare, come la transizione digitale. La combinazione di norme restrittive e recessione economica ha causato un calo immediato delle entrate. Oggi è necessario mettere in campo azioni finalizzate a promuovere la resilienza e il recupero di questi settori. La transizione digitale accelerata dalla pandemia di COVID-19 sta determinando un cambio di paradigma, generando un impatto significativo sulle modalità in cui i beni culturali vengono creati, gestiti, diffusi, resi accessibili e monetizzati.

I settori culturali e creativi risultano ad oggi frammentati in diversi sistemi nazionali e linguistici. La circolazione e la coproduzione transnazionale di opere letterarie rimane piuttosto limitata. È quindi importante sviluppare soluzioni efficaci finalizzate a raggiungere una più vasta fetta di pubblico oltre i confini.

Le sfide citate, di natura transnazionale, richiedono un approccio europeo integrato in un’ottica di ottimizzazione del potenziale dei settori culturali.

In questo contesto, il bando sostiene progetti di traduzione, pubblicazione, distribuzione e promozione di romanzi di narrativa.

Interventi ammissibili

Temi e priorità

I progetti selezionati dovranno contribuire al raggiungimento dei seguenti obiettivi:

  • rafforzare la circolazione transnazionale e la diversità delle opere letterarie europee, in particolare incoraggiando le traduzioni dalle lingue meno utilizzate in inglese, tedesco, francese, spagnolo (castigliano) e italiano;
  • raggiungere un nuovo pubblico all’interno e fuori dall’UE;
  • rafforzare la competitività del settore librario incoraggiando la cooperazione all'interno della filiera del libro.

Attività finanziabili

Oltre alle attività di traduzione, promozione e distribuzione (strategia di importazione), le proposte potranno anche includere attività di "esportazione" business-to-business, per favorire la vendita dei diritti di traduzione dentro e fuori dall’UE.

Impatti attesi

L'azione sosterrà circa 40 progetti, attuati da un unico soggetto (progetti mono-beneficiario) o da un raggruppamento di organizzazioni (progetti multi-beneficiario).

Ogni progetto deve basarsi su una solida strategia editoriale e promozionale che copra un pacchetto di almeno 5 romanzi tradotti da/nelle lingue ammissibili (cfr. pag.13 del bando) e deve includere i seguenti elementi:

  • il pacchetto proposto dovrà contribuire ad ampliare la diversità della letteratura nel paese (o nei paesi) di destinazione includendo opere provenienti da paesi sottorappresentati, e in particolare quelle opere scritte nelle lingue meno utilizzate;
  • la strategia distributiva dovrà garantire ampio accesso alle opere destinate al grande pubblico;
  • la strategia di promozione dovrà contribuire ad ampliare e rinnovare il pubblico delle opere letterarie di narrativa tradotte;
  • Il progetto dovrà incoraggiare la collaborazione tra autori, traduttori, editori, distributori, librai, biblioteche, festival ed eventi letterari;
  • Il progetto dovrà contribuire ad elevare il profilo dei traduttori e dovrà rispettare il principio dell'equa remunerazione;
  • Il progetto dovrà affrontare tematiche trasversali (inclusione, parità di genere e riduzione dell'impatto ambientale).

Durata

La durata dei progetti non può superare i 36 mesi.  

Chi può partecipare

Possono presentare progetti le persone giuridiche (enti pubblici o privati) stabilite in uno dei Paesi partecipanti al Programma Europa Creativa.

È ammessa la partecipazione sia in forma singola che in partenariato.

Forma singola
Il candidato unico deve dimostrare di essere stato giuridicamente costituito da almeno 2 anni alla data del termine per la presentazione delle domande.

Partenariato
Il coordinatore deve dimostrare di essere stato giuridicamente costituito da almeno 2 anni alla data del termine per la presentazione delle domande.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 5.000.000 Euro

Contributo massimo per progetto

  • progetti su piccola scala (traduzione di un massimo di 10 libri diversi): fino a 100.000 Euro;
  • progetti di media scala (traduzione di un massimo di 20 libri diversi): fino a 200.000 Euro;
  • progetti su larga scala (traduzione di almeno 21 libri diversi): fino a 300.000 euro.

Il contributo è concesso nella forma di un importo forfettario fisso che ad ogni modo non potrà superare il 60% del costo totale del progetto.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Per strutturare progetti effettivamente in linea con le priorità del bando, è importante dedicare il giusto tempo all’approfondimento dei contenuti del Programma Europa Creativa (in particolare la Linea Cultura). A tal proposito, concentrarsi su quanto esposto a pag. 6 e successive relativamente a “Policy framework”, “Culture strand 2021 priorities”e “Cross-cutting issues”.

Attenzione! Oltre alle attività indicate, il progetto deve soddisfare specifici requisiti relativi all'ammissibilità delle opere letterarie oggetto dei progetti. I requisiti sono esposti in maniera esaustiva a pag.13 e successive (Eligible languages; Eligible original works to be translated).

Al momento della valutazione, per le proposte con lo stesso punteggio verrà determinato un ordine di priorità secondo l’approccio descritto a pag. 7. A tal proposito, durante la fase di scrittura del progetto è consigliabile curare in particolare gli aspetti “Relevane”, Dissemination e “Quality of content and activities”.

Attenzione! Per non compromettere l’ammissibilità della proposta, attenersi completamente a quanto indicato al punto 10 (pag. 19 e successive). Le attività proposte devono infatti essere raggruppate, nella parte B del modulo di domanda, in specifici pacchetti di lavoro (WP) già definiti dal bando.

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.

Dotazione Complessiva
€ 5.000.000
Finanziamento Massimo
€ 300.000
Finanziamento Minimo
€ 100.000
Co-finanziamento
60%
Vai al bando
Bando scaduto
Condividi
Registrati e consulta tutti i bandi aperti