Scadenza
10 agosto 2021
Archiviato

PROGRAMMA/ENTE DI FINANZIAMENTO

Commissione Europea – Programma Europa Creativa (CREA)

Dotazione Complessiva
€ 15.000.000
Co-finanziamento
95%
Vai al bando
Bando scaduto

Finalità

ll Programma Europa creativa incentiva azioni a sostegno dei settori culturali e creativi europei.

Gli obiettivi generali del Programma sono:

  • salvaguardare, sviluppare e promuovere la diversità e il patrimonio culturale e linguistico europeo;
  • aumentare la competitività e il potenziale economico dei settori culturali e creativi, in particolare del settore audiovisivo.

L’obiettivo specifico della linea di finanziamento MEDIA è quello di promuovere la competitività, la scalabilità, la cooperazione, l'innovazione e la sostenibilità, anche attraverso la mobilità, del settore audiovisivo europeo. Nell’ambito di questo obiettivo specifico, la line MEDIA affronta la seguente priorità:

  • coltivare talenti, competenze e abilità e stimolare la cooperazione transfrontaliera, la mobilità e l'innovazione nella creazione e produzione di opere audiovisive europee, incoraggiando la collaborazione tra Stati membri con diverse capacità audiovisive.

In questo contesto, il bando fornisce sostegno per la creazione di una rete di operatori cinematografici europei, con un'ampia copertura geografica, che possa proiettare una quota significativa di film europei non nazionali, favorendo il ruolo delle sale cinematografiche nella circolazione dell'opera europea.

Interventi ammissibili

Il bando sosterrà una rete di operatori cinematografici europei che proiettano una percentuale significativa di film europei non nazionali per un pubblico più ampio.

Particolare attenzione sarà data ai progetti che presentano strategie adeguate per garantire un'industria più sostenibile e più rispettosa dell'ambiente e per garantire l'equilibrio di genere, l'inclusione, la diversità e la rappresentatività.

La rete dei cinema dovrebbe realizzare le seguenti attività:

  • Attività di networking: informazione, animazione e comunicazione in vista di aumentare la portata del pubblico e attuare azioni innovative;
  • Fornire sostegno finanziario ai cinema partecipanti che attuano le attività ammissibili elencate di seguito:
    • Azioni volte a promuovere e proiettare film europei e aumentare il pubblico dei film europei non nazionali;
    • Attività innovative volte a raggiungere un nuovo pubblico e ad aumentare l’interesse dei giovani spettatori per i film europei rinnovando e arricchendo l'esperienza cinematografica;
    • Sfruttare la transizione digitale, compresi strumenti, dati online e applicazioni;
    • Adeguare le pratiche commerciali delle sale cinematografiche europee in termini di sicurezza, sostenibilità, inclusione e accessibilità;
    • Attività di promozione e marketing in collaborazione con altre piattaforme di distribuzione (es. emittenti televisive, piattaforme VOD).

La durata dei progetti deve essere di massimo 18 mesi.

 

Chi può partecipare

Per essere ammissibili, i richiedenti devono:

  • essere persone giuridiche (pubblici o privati);
  • essere stabiliti in uno dei paesi ammissibili, ovvero:
    • Paesi partecipanti a Europa creativa:
      • Stati membri dell'UE (compresi paesi e territori d'oltremare (PTOM);
      • Paesi extra UE: paesi del SEE elencati e paesi associati al programma Europa creativa (paesi associati) o paesi con cui sono in corso negoziati per un accordo di associazione e in cui l'accordo entra in vigore prima della firma della sovvenzione;
  • essere stabilito in uno dei paesi partecipanti alla sezione MEDIA del Programma Europa Creativa; per le società quotate in borsa si terrà conto dell'ubicazione della borsa per determinarne la nazionalità; essere un agente di vendita europeo; essere nominato dal produttore del film presentato mediante un contratto di vendita internazionale che preveda il diritto di vendere il film in almeno 15 paesi partecipanti alla sezione MEDIA.

Il bando è aperto anche alle reti cinematografiche europee. Una rete di cinema è un gruppo di sale cinematografiche europee indipendenti che sviluppano, attraverso un organismo di coordinamento legalmente costituito, attività congiunte nel settore della proiezione e dei film europei. In particolare, tale organismo di coordinamento assicura il funzionamento di un sistema di comunicazione e informazione tra le sale cinematografiche. Per essere ammissibile, la rete di cinema deve rappresentare almeno 400 sale cinematografiche situate in almeno 20 paesi partecipanti alla sezione MEDIA.

Sono ammissibili le organizzazioni internazionali. Le regole sui paesi ammissibili non si applicano a loro.

Le entità che non hanno personalità giuridica ai sensi del loro diritto nazionale possono partecipare in via eccezionale, a condizione che i loro rappresentanti abbiano la capacità di assumere obblighi legali per loro conto e offrano garanzie per la tutela degli interessi finanziari dell'UE equivalenti a quelle offerte da persone giuridiche.

Sono ammesse solo le domande pervenute da singoli richiedenti.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 15.000.000 di Euro

Contributo massimo per progetto: nessun limite

Quota di cofinanziamento: 95% delle spese ammissibili

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

(CREA-MEDIA-2021-CINNET)

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Al fine di presentare un progetto vincente, si consiglia di tenere in considerazione i seguenti risultati attesi:

  • Aumentare l'audience dei film europei non nazionali sul mercato europeo;
  • Raggiungere un nuovo pubblico per i film europei, compresi i giovani spettatori;
  • Rafforzare e rinnovare l'esperienza cinematografica;
  • Adeguare le pratiche commerciali delle sale cinematografiche europee in termini di sicurezza, sostenibilità e inclusione;
  • Promuovere il potenziale di innovazione delle sale cinematografiche europee.

N.B: possono partecipare alla rete solo le sale cinematografiche indipendenti europee:

  • Sono sale cinematografiche di prima visione (programmazione di film europei in prima visione, entro un periodo massimo di dodici mesi dalla prima uscita nazionale). Possono essere ammessi i cinema che dedicano un massimo del 30% delle proprie proiezioni a retrospettive o riedizioni;
  • Che dispongano di un sistema di biglietteria e dichiarazione di ingresso;
  • Che abbiano almeno uno schermo e 70 posti a sedere;
  • Che ha avuto almeno 300 proiezioni all'anno per i cinema monosala e 520 proiezioni all'anno per i multisala (cinema funzionanti per un periodo di almeno 6 mesi all'anno), e almeno 30 proiezioni al mese per l'estate/cinema all'aperto (cinema in funzione per meno di 6 mesi all'anno);
  • Che ha avuto almeno 20.000 spettatori nell'anno precedente la domanda di adesione.

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.

Dotazione Complessiva
€ 15.000.000
Co-finanziamento
95%
Vai al bando
Bando scaduto
Condividi
Registrati e consulta tutti i bandi aperti