Scadenza
15 luglio 2021
Archiviato

PROGRAMMA/ENTE DI FINANZIAMENTO

Regione Lombardia

Dotazione Complessiva
€ 1.370.000
Finanziamento Massimo
€ 70.000
Finanziamento Minimo
€ 10.000
Co-finanziamento
70%
Vai al bando
Bando scaduto

Finalità

Il bando ha la finalità di realizzare una rete territoriale di servizi rivolti ai giovani nella fascia 15-34 anni, che risponda all’esigenza di razionalizzare e ottimizzare l’impiego delle risorse disponibili, superando la frammentarietà degli interventi e delle risorse impiegate, promuovendo la lettura integrata del bisogno e la progettazione di risposte appropriate.

In tal senso, gli Ambiti distrettuali rappresentano la dimensione essenziale per impostare progettualità radicate nei diversi territori di cui conoscono caratteristiche e bisogni; inoltre, la dimensione dell’Ambito distrettuale risulta strategica per il potenziamento della gestione associata dei servizi.

Interventi ammissibili

Il bando in questa terza edizione vuole promuovere una ricomposizione dell’offerta dei servizi rivolti ai giovani, orientando gli interventi sui bisogni reali e personalizzando la risposta sulle esigenze specifiche delle persone, valorizzando la rete degli sportelli Informagiovani come canale preferenziale, capace di favorire la connessione e la logica di sistema e di rete.

Inoltre, coerentemente con il modello del welfare di comunità, nel bando viene promosso il coinvolgimento di tutti gli attori sociali all’interno di uno “spazio territoriale e istituzionale” quale è il Piano di zona, dove tutti i partner, inclusi i soggetti privati, possono concorre alla lettura del bisogno e alla gestione congiunta degli interventi.

I progetti dovranno realizzarsi integralmente sul territorio lombardo e dovranno avere durata di almeno a 10 mesi e dovranno comunque concludersi entro il 31/10/2022.

Il Bando si pone i seguenti obiettivi specifici:

  •  
  • sostenere iniziative di capacity building, accompagnamento e tutoraggio per lo scambio e il trasferimento di buone pratiche tra soggetti;
  • sostenere interventi diretti a favore dei giovani per promuoverne l’autonomia, la crescita personale e professionale e la partecipazione attiva nella vita della comunità, che prevedano iniziative intraprese, avviate e portate avanti dai giovani stessi; iniziative di peer education o iniziative per lo sviluppo di competenze e soft skills nei giovani e/o youth workers.

Potranno essere eleggibili a cofinanziamento le progettualità che affrontino una o più delle seguenti tematiche:

  • sviluppo sostenibile
  • transizione digitale
  • arte, cultura e sport
  • orientamento al mondo del lavoro
  • educazione finanziaria
  • mobilità dei giovani
  • contrasto al disagio giovanile e alla violenza di genere

Chi può partecipare

I progetti devono essere presentati in forma di partenariato di almeno 3 soggetti con a capofila un Comune capofila di un ambito distrettuale. Nel partenariato è obbligatorio il coinvolgimento di almeno un soggetto privato o del privato sociale.

Possono partecipare i soggetti pubblici o privati con sede operativa in Lombardia, ad esempio:

  • Comuni, in forma singola o associata, Comunità montane;
  • Istituzioni scolastiche pubbliche e paritarie;
  • Università e istituti di ricerca;
  • Organismi per l’orientamento professionale;
  • Organizzazioni senza scopo di lucro, associazioni o ONG;
  • Organizzazioni culturali, biblioteche, musei;
  • Associazioni e società sportive;
  • Imprese pubbliche o private (incluse le imprese sociali);
  • Ostelli;
  • Enti religiosi

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 1.370.000 Euro

Contributo minimo per progetto: 10.000 Euro

Contributo massimo per progetto: 70.000 Euro

Quota di cofinanziamento: 70% delle spese ammissibili

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

N.B: lo youth worker è l’operatore, professionista o volontario che facilita l’apprendimento e lo sviluppo personale e sociale dei giovani.

La tipologia di procedura per l’assegnazione delle risorse è valutativa a graduatoria: le domande saranno valutate in base al punteggio totale conseguito su un massimo di 100 punti.

Saranno ammessi a finanziamento i progetti che otterranno un punteggio minimo di 55 punti. A parità di valutazione la graduatoria seguirà il criterio della data di protocollazione della domanda.

Il nucleo incaricato valuterà i progetti sulla base dei criteri riportati in tabella a pag. 17 del bando, che consigliamo di leggere attentamente.

Il contributo sarà erogato da ANCI Lombardia e avverrà in tre tranches:

  • Anticipazione:erogata nella misura del 20% del contributo assegnato. L’anticipazione verrà espressamente richiesta da parte del capofila entro il 21/10/2021:
  • Acconto:erogato nella misura del 30%, dopo aver sostenuto i costi di progetti pari al 20% del valore complessivo del progetto.
  • Saldo:dietro presentazione della richiesta entro 60 giorni dalla conclusione del progetto.

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.

Dotazione Complessiva
€ 1.370.000
Finanziamento Massimo
€ 70.000
Finanziamento Minimo
€ 10.000
Co-finanziamento
70%
Vai al bando
Bando scaduto
Condividi
Registrati e consulta tutti i bandi aperti