Scadenza: 16 maggio 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze

    Dotazione Complessiva
    € 300.000
    Finanziamento Massimo
    €30.000
    Finanziamento Minimo
    €10.000
    Vai al bando
    Bando scaduto
    Livello difficoltà bando
    Facile

    Finalità

    Il fine del bando è di sostenere progetti legati alla promozione della partecipazione culturale, destinati in particolare alle famiglie e alle comunità locali residenti nelle aree periferiche, sollecitando altresì l’eventuale attivazione di giovani artisti/creativi residenti nelle suddette aeree. Il Bando sosterrà la realizzazione di progetti volti a raggiungere i seguenti obiettivi specifici:

    • potenziare il ruolo della cultura come elemento di integrazione ai piani di sviluppo e delle politiche locali, driver che contribuisce direttamente allo sviluppo e all’inclusione sociale della comunità;
    • sostenere la centralità del tema dell’educazione alla cultura e del contributo effettivo dell’offerta culturale nel rendere più equilibrate le condizioni di accesso, partecipazione e crescita sia individuale che collettiva;
    • sostenere lo sviluppo di progetti di partecipazione culturale attiva, in grado di coniugare pratiche culturali all’innovazione sociale, nella cornice della valorizzazione della dimensione urbana, con le sue forme, i suoi vuoti, la sua storia e il suo tessuto sociale;
    • attivare nuove responsabilità sociali degli operatori culturali verso la comunità e il territorio di riferimento costruendo coesione sociale, risorse di fiducia e orgoglio, protagonismo, crescita individuale e collettiva, mediante il coinvolgimento e la partecipazione dei cittadini all’interno dei progetti;
    • sviluppare, ampliare e consolidare il capitale relazionale delle organizzazioni culturali, abilitando nuova domanda di cultura affinché sia continuativa e duratura e coltivando la qualità delle relazioni esistenti e potenziali e la loro conoscenza all’interno dei processi di progettazione, programmazione, gestione ed esecuzione delle iniziative;
    • contribuire alla creazione di valore per il territorio e la città, focalizzandosi su contesti urbani non convenzionali o che presentano criticità e degrado, come nel caso delle periferie, intervenendo così anche sul piano della rivitalizzazione urbana.
    • sostenere lo sviluppo di reti affinché si possano ottenere efficienze nell’utilizzo delle risorse finalizzate al raggiungimento degli obiettivi del Bando.  

    Interventi ammissibili

    Il Bando è rivolto a progetti e iniziative culturali, anche innovativi e di sperimentazione artistica, senza limiti rispetto alle forme e ai linguaggi di espressione e produzione culturale, che si concentrano sulle arti performative (teatro, musica, danza, circo) e sulle arti visive, nonché sull’interazione delle predette arti con il patrimonio dei beni culturali, attraverso pratiche e processi di coinvolgimento attivo dei cittadini e della comunità territoriale, valorizzando luoghi e spazi pubblici della città.

    A titolo esemplificativo e non esaustivo, è in particolare auspicata progettualità che favorisca:

    • azioni laboratoriali e incursioni negli spazi frequentati dalle comunità per condividere pratiche artistiche;
    • residenze di artisti anche giovani e/o internazionali;
    • attività di formazione e riflessione conoscitiva tramite l’arte su tematiche legate alla complessità sociale odierna;
    • collaborazioni con istituzioni artistiche cittadine per facilitare l’avvicinamento allo spettacolo o all’arte di quei pubblici di ogni età e condizione sociale che ne sono in genere privati per ragioni economiche o culturali.

    Ai progetti proposti è richiesto espressamente di:

    • prevedere il potenziamento di esperienze partecipate di accessibilità e coinvolgimento attivo dei cittadini, con particolare riguardo a metodi e approcci non convenzionali, attraverso la pratica artistica;
    • favorire la diffusione di pratiche artistiche e culturali sul territorio;
    • utilizzare per gli interventi aree urbane anche e soprattutto non usuali o soggette a criticità sociale e urbanistica, incluse aree verdi, da valorizzare e/o riqualificare con il progetto.

    Territori coinvolti: Quartieri periferici del Comune di Firenze (escluso il Quartiere 1), i comuni dell’Area Metropolitana limitrofi, in particolare Scandicci, Fiesole, Calenzano, Lastra a Signa, Signa, Bagno a Ripoli, Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Pontassieve.

    Durata progettuale: i progetti vincitori dovranno concludersi entro il 31 ottobre 2023.

    Chi può partecipare

    Possono partecipare enti senza scopo di lucro con qualsiasi tipologia di natura giuridica e condizione (pubblica o privata, autonoma o integrata all’interno dell’ente di appartenenza), che siano provvisti di statuto/regolamento. I soggetti candidati devono avere sede legale a Firenze e nella città metropolitana fiorentina e l'oggetto sociale dell’attività deve contemplare i seguenti ambiti di attività:

    • teatro, musica, danza in tutte le loro forme, generi e declinazioni;
    • circo nelle sue forme contemporanee;
    • valorizzazione dei beni culturali, con esclusione delle azioni di restauro e interventi di recupero e ristrutturazione;
    • promozione della cultura giovanile;
    • arti plastiche, visive e figurative;
    • valorizzazione del patrimonio bibliotecario, archivistico e documentale;
    • valorizzazione e divulgazione della lettura, della letteratura e della poesia.

    I progetti potranno essere presentati sia in forma singola che in partenariato.

    Entità del contributo

    Dotazione finanziaria complessiva: 300.000 Euro

    Contributo minimo per progetto: 10.000 Euro

    Contributo massimo per progetto: 30.000 Euro

    Attenzione! Il contributo massimo per progetto è aumentabile a 50.000 Euro in caso di progetti presentati in forma di rete.

    Link e Documenti

    Pagina web per formulari e documenti

    Bando

    Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

    Consigli degli esperti

    Attenzione! Il bando prevede la composizione di un dossier di progetto (Cfr. art. 2.5, pag. 8 del bando). Il dossier dovrà contenere: progetto, budget di progetto, documentazione obbligatoria da allegare, allegati non obbligatori. Verifica con cura i requisiti del dossier e compila la tua domanda completa di quanto richiesto, la mancanza di alcuni documenti potrebbe compromettere la validità della tua candidatura.

    Prestare massima attenzione ai criteri di valutazione adottati dall’Ente per valutare le proposte progettuali (Cfr. art. 2.6, pagg. 8-9 del bando). La lettura preliminare dei criteri ti aiuterà a capire se il tuo progetto possiede le caratteristiche per aggiudicarsi il contributo. Nella fase di scrittura i criteri di valutazione vi guideranno per capire la lunghezza e l’importanza che sarà necessario dare ai singoli paragrafi della proposta progettuale. Dovrò dare maggiore rilevanza ai paragrafi che si riferiscono ai criteri di valutazione che hanno maggior punteggio perché sono quelli su cui si baserà la valutazione del progetto.

    Hai bisogno di assistenza o ulteriori informazioni? Prendi contatto diretto con l’ente finanziatore.

    • Richieste di approfondimento sui contenuti del Bando dal martedì al giovedì, ore 9.00-13.00; 15.00-17.00 @ info.arteconservazione@fcrf.it T. +39 055 5384244;
    • Help desk per problematiche tecniche di inserimento della domanda nel sistema online dal lunedì al venerdì, ore 9 – 19 @ assistenzarol17@strutturainformatica.com T. +39 051 0938317.
    Condividi
    Scopri le funzionalità avanzate
    • Schede bando complete
    • Monitoraggio personalizzato
    • Salvataggio ricerche
    • Aggiornamento quotidiano
    Prova gratis per 7 giorni

    Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

    È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.