Scadenza: 19 ottobre 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Regione Emilia-Romagna

Dotazione Complessiva
€ 600.000
Co-finanziamento
50%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio

Finalità

Il bando intende perseguire i seguenti obiettivi:

  • realizzare interventi il più possibile in una logica di sistema, di integrazione e di promozione dell’equilibrio territorialee incentivare i contesti ad agire attraverso una programmazione integrata degli interventi ed una progettualità capace di valorizzare la partecipazione degli adolescenti, le competenze acquisite dai diversi soggetti pubblici e privati e la collaborazione tra essi;
  • rafforzare le politiche regionali a favore dei preadolescenti e degli adolescenti nei seguenti settori di intervento:
  • socio-educativo per il tempo libero e aggregazione per preadolescenti e adolescenti promosse dal terzo settore e da soggetti privati, valorizzando la partecipazione degli adolescenti, gli interventi che si sono dimostrati più efficaci e favorendo il loro radicamento a livello territoriale;
  • cittadinanza attiva intesa come promozione di percorsi del protagonismo diretto dei preadolescenti e adolescenti per un maggiore coinvolgimento nel proprio contesto di appartenenza e un’adeguata fruizione delle opportunità territoriali (culturali, sportive, ricreative e ambientali);
  • cultura inclusiva, nei confronti delle diversità e a tutela delle’identità di genere, e a superamento degli stereotipi discriminatori;
  • promuovere progetti di sviluppo digitale sociale, anche alla luce delle condizioni prodotte dall’emergenza sanitaria che coniughino responsabilità sociale, sostenibilità ambientale, lotta al cambiamento climatico, e possano favorire una rete di scambi (anche in chiave futura occupazionale);
  • contribuire al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile cercando di sensibilizzare e coinvolgere gli adolescenti in modalità innovative, che diano spazio alle idee e incentivino la creatività e lo spirito d'iniziativa, favorendo anche la mobilità sostenibile, il risparmio energetico, l’educazionee sensibilizzazione verso stili di vita sani.

Interventi ammissibili

La Regione intende valorizzare il ruolo del terzo settore e dei soggetti privati senza fini di lucro presenti sul territorio che operano per:

  • favorire il riconoscimento e lo sviluppo delle competenze dei preadolescenti e degli adolescenti, la realizzazione individuale e la socializzazione e la partecipazione, anche in relazione a quanto previsto dalla deliberazione di assemblea legislativa n. 180/2019 “Piano Regionale Pluriennale per l’adolescenza”;
  • promuovere benessere e coesione sociale nella comunità di appartenenza anche attraverso l’assunzione di responsabilità e la promozione di azioni e interventi in ambito educativo, sportivo, ricreativo e di promozione sociale, culturale, con particolare attenzione sia alle azioni volte alla promozione del benessere, sia alle azioni volte a contrastare e ridurre la diseguaglianza e la povertà educativa, il disagio, l'emarginazione sociale e ogni altra forma di discriminazione, anche tenendo conto delle: “Linee di indirizzo regionali sul ritiro sociale: Prevenzione, rilevazione precoce ed attivazione di interventi di primo e secondo livello”.

Obiettivi specifici sono:

  • sostenere le attività di carattere educativo, sociale e di sostegno a favore di preadolescenti e adolescenti con difficoltà di socializzazione o rischio di dispersione scolastica o in situazioni di abbandono scolastico, ritiro sociale, povertà, emarginazione, anche con attenzione alle situazioni che favoriscono un maggiore svantaggio sociale: giovani caregiver, ragazzi con disabilità, minori non accompagnati, adolescenti rom, sinti e caminanti;
  • promuovere l’offerta di opportunità educative, per il tempo libero e le diverse forme di aggregazione per i preadolescenti e gli adolescenti, (anche oratoriali e/o scoutistiche) qualificando gli interventi esistenti, le forme di accompagnamento educativo, e tenuto conto della realtà scolastica e comunitaria, per ottimizzare e sviluppare risorse e ampliare le opportunità di accesso e fruizione sul territorio;
  • promuovere il coinvolgimento diretto dei ragazzi anche attraverso, la co-progettazione, l’educazione tra pari in modo da valorizzare il loro protagonismo, sviluppare le loro risorse e le loro capacità di aiutarsi tra coetanei per individuare soluzioni ai propri bisogni;
  • promuovere un uso consapevole delle nuove tecnologie e prevenire e contrastare il bullismo, il cyberbullismo e la violenza tra pari, prevenire la perpetuazione degli stereotipi e la violenza di genere;
  • sostenere le competenze educative degli adulti di riferimento genitori, insegnanti, educatori, animatori, allenatori;
  • sostenere ed aiutare i ragazzi ad affrontare e superare le difficoltà incontrare a causa dell’isolamento e delle situazioni particolari createsi a causa dell’emergenza covid.

Chi può partecipare

Possono partecipare Associazioni di promozione socialeOrganizzazioni di volontariatoCooperative socialiOratori e Parrocchie dell’Emilia-Romagna.

Entità del contributo

Si stabilisce che, in base al criterio della popolazione 11/19 anni residente in ogni distretto, sono individuate sei fasce sulla base delle quali viene attribuito un numero massimo di progetti finanziabili in ciascun distretto:

  • fino a 4.000 residenti in classe di età 11/19 anni è finanziabile un progetto per distretto;
  • da 4.001 a 7.000 residenti in classe di età 11/19 anni sono finanziabili fino a due progetti per distretto;
  • da 7.001 a 10.000 residenti in classe di età 11/19 anni sono finanziabili fino a tre progetti per distretto;
  • da 10.001 a 18.000 residenti in classe di età 11/19 anni sono finanziabili fino a quattro progetti per distretto;
  • da 18.001 a 25.000 residenti in classe di età 11/19 anni sono finanziabili fino a cinque progetti per distretto;
  • oltre i 25.000 residenti in classe di età 11/19 anni sono finanziabili fino a sei progetti per distretto.

I budget destinati ad ogni territorio distrettuale e il numero massimo di progetti finanziabili sono indicati nella Tabella 1 a pag. 16 del bando.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Attenzione! Il bando indica specifici criteri di priorità da applicare alle proposte arrivate a pari merito. Assicurati di avere ben chiare queste priorità già dalle primissime fasi della progettazione, per aumentare le tue chances di aggiudicazione (Cfr. paragrafo 2, pag. 15 del bando).

Verificate con attenzione quali sono i costi ammissibili, cioè tutti quei costi che possiamo imputare nel budget di progetto (Cfr. paragrafo 2.5, pag. 19 del bando).

È sempre consigliabile prendere contatto diretto con l’Ente finanziatore, ti aiuterà a comprendere se il tuo progetto possiede le giuste caratteristiche per essere finanziato: bandoAdolescenza@regione.emiliaromagna.it.

Rimani aggiornato anche in fase di candidatura! Mentre scrivi la proposta progettuale, consulta regolarmente la pagina ufficiale del bando, dove saranno pubblicati aggiornamenti e informazioni supplementari riguardanti l’invito.

 

Condividi

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.