Scadenza
30 settembre 2021
Archiviato

PROGRAMMA/ENTE DI FINANZIAMENTO

Regione Marche

Dotazione Complessiva
€ 45.177
Co-finanziamento
50%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio
Richiesta media/consolidata esperienza nella progettazione.

Finalità

La Regione intende sostenere la diversificazione delle attività nella pesca e nell’acquacoltura per favorire la pluriattività, ed in particolare progetti di rete e progetti legati al turismo, alla filiera corta, al digitale, alla sostenibilità ambientale.

L’obiettivo è di migliorare la prosperità economica e sociale del territorio del FLAG Marche Sud tramite il sostegno all’integrazione delle attività socio-economiche legate alla pesca con altre attività imprenditoriali allo scopo di:

  • creare nuove iniziative imprenditoriali nel comparto ittico ovvero in settori collegati ad esso (turismo, servizi, enogastronomia, etc.);
  • diversificare l’attività ittica (nuove attività in sostituzione della pesca);
  • favorire la pluriattività (nuove attività in aggiunta alla pesca).

Interventi ammissibili

L’intervento viene attuato tramite la concessione di contributi in conto capitale per la realizzazione di interventi di:

  • Attività legate al turismo (itti-turismo, pescaturismo, etc.);
  • Attività ricreative e sportivecollegate al settore ittico;
  • Attività legate alla piccola ricettività costiera;
  • Trasformazione, ristorazione e commercializzazione a filiera corta;
  • Trasformazione di sottoprodotti della pesca;
  • Servizi di supporto al settore ittico e marittimo ed alla filiera ittica, in particolare digitali;
  • Servizi ambientali legati alla pesca;
  • Altre attività di diversificazionedella pesca e dell’acquacoltura;
  • Altre iniziative imprenditoriali in settori collegati al comparto ittico.

Sono considerati ammissibili ai contributi previsti dal presente avviso gli interventi effettuati all’interno dei Comuni del FLAG Marche Sud: Porto San Giorgio, Pedaso, Cupra Marittima, Grottammare, San Benedetto del Tronto.

Chi può partecipare

Possono presentare domanda di contributo:

  • Pescatori;
  • Armatori di imbarcazioni da pesca;
  • Operatori economici della filiera ittica (singoli o associati);
  • Proprietari o concessionari di immobili all’interno o nelle vicinanze di aree portuali, luoghi di sbarco e ripari da pesca (solo in forma associata con operatori della filiera ittica);
  • Micro e piccole imprese (singole o associate) operanti nel settore ittico e dei servizi alla filiera della pesca;
  • Startup e PMI innovative (singole o associate);
  • Imprese sociali micro, piccole e medie (solo in associazione con operatori della filiera ittica.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 45.177 Euro

Contributo massimo per progetto:

  • 20.000 Euro in forma singola
  • 30.000 Euro in forma associata

Quota di cofinanziamento: 50% delle spese ammissibili

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Attenzione! Il contributo non è cumulabile con altri contributi pubblici a qualsiasi titolo goduti dal beneficiario sulle stesse spese ammissibili inerenti lo stesso progetto.

Il bando prevede l’attribuzione meccanismi premiali per Progetti presentati da:

  • giovani con età inferiore a 35 anni, donne, soggetti fuoriusciti dal mondo del lavoro, persone disabili, immigrati e persone appartenenti a minoranze etniche. In caso di soggetti diversi dalle ditte individuali, il requisito dovrà essere posseduto almeno dal 50% dell’organo amministrativo;
  • progetti presentati in forma associata tra almeno 2 operatori economici;
  • in caso di piccola ricettività, pescaturismo ed ittiturismo, progetti presentati da operatori della filiera ittica;
  • progetti presentati da giovani pescatoricon età inferiore a 40 anni.

Rispetto dei criteri di eleggibilità delle proposte. Nella fase di valutazione ci sono due step: il primo è la valutazione dei criteri di eleggibilità e il secondo è la qualità della proposta. Le statistiche a disposizione ci dicono che il 10% delle proposte non arrivano alla valutazione sulla qualità del progetto perchè i criteri di eleggibilità non vengono soddisfatti. Fate, dunque, molta attenzione ai criteri di ammissibilità stabiliti nel bando (pagina 3 del bando) e accertatevi di esserne in linea dal punto di vista amministrativo, territoriale e finanziario.

Dedicati con cura alla stesura dell’Analisi di contesto e dimostra che il tuo progetto intende sopperire ad un fabbisogno reale. A tal fine, assicurati che questa sezione sia corredata di dati e studi ufficiali.

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.

Dotazione Complessiva
€ 45.177
Co-finanziamento
50%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio
Richiesta media/consolidata esperienza nella progettazione.
Condividi
Registrati e consulta tutti i bandi aperti