Scadenza
15 gennaio 2021
Archiviato

PROGRAMMA/ENTE DI FINANZIAMENTO

Ministero dell’Interno - Dipartimento per le Libertà civili e l'Immigrazione - Fondo FAMI

Dotazione Complessiva
€ 3.000.000
Vai al bando
Bando scaduto

Finalità

L’obiettivo del bando è la promozione dell’istituto dell’affidamento familiare in favore di minori stranieri non accompagnati, quale misura preferenziale di accoglienza rispetto al collocamento in comunità, al fine di agevolarne il processo di inclusione sociale e autonomia. Tale azione si inserisce nell’ambito del sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e per minori stranieri non accompagnati (SIPROIMI).

L’intervento progettuale dovrà garantire una connessione e un utilizzo complementare delle risorse messe in campo dai progetti già finanziati e attivati dall’Autorità Responsabile, sui territori di interesse e nella materia del bando.

Interventi ammissibili

Le proposte progettuali, in complementarietà con gli interventi di attuazione dell’affido già attivi sul territorio nazionale, dovranno promuovere la pratica dell’affidamento familiare nel

rispetto del principio del superiore interesse del minore. Dovranno prevedere almeno le seguente azioni:

Costituzione/rafforzamento Rete territoriale

Azione di costituzione/rafforzamento della rete territoriale tra soggetti, pubblici e privati, coinvolti nel processo di affido e di promozione dello stesso, al fine di garantire i servizi necessari ai MSNA e di sostenere le famiglie/persone singole affidatarie. È auspicabile la creazione di una rete sul territorio quanto più ampia possibile, che comprenda la collaborazione con il Garante per l’Infanzia ed un rapporto costante con i tutori.

Attività di informazione e sensibilizzazione sulla pratica dell’affido familiare rivolto ai MSNA

Prevedere momenti di informazione sulla tematica anche differenziati a seconda della platea di destinazione (cittadinanza generica e/o a soggetti potenzialmente già sensibilizzati/interessati).

Formazione costante e accompagnamento delle famiglie/persone singole

Formazione, aggiornamento e sostegno alle famiglie/persone singole selezionate per l’affidamento familiare in ambito legale, sanitario e psicologico. Prevedere azioni di formazione continua e momenti di incontro e condivisione per supportare le famiglie in un’ottica di maggiore consapevolezza e di facilitazione dell’inserimento del minore.

Selezione delle famiglie/persone singole affidatarie idonee ad accogliere MSNA Creare un percorso strutturato finalizzato alla selezione delle famiglie/persone singole affidatarie individuando strumenti e metodologie (incontri informativi/formativi individuali e di gruppo, colloqui, visite domiciliari, ecc.), che ne permettano una puntuale valutazione dell’idoneità da parte delle autorità competenti

Percorsi di presa in carico del minore, in affiancamento ai competenti servizi sociali territoriali, per la valutazione dell’appropriatezza dell’inserimento in famiglia. Gli interventi dovranno tradursi in percorsi individualizzati di presa in carico dei MSNA, in affiancamento ai competenti servizi sociali territoriali, ai fini della valutazione dell’appropriatezza del percorso di inserimento in famiglia (full time o part time) alla situazione peculiare di ciascun minore.

Integrazione e aggiornamento degli strumenti di presa in carico dei MSNA (PEI e Cartella Sociale). In accordo con i servizi sociali territoriali, dovrà essere prevista l’integrazione e l’aggiornamento per ciascun minore:

  • piano educativo individualizzato (PEI)
  • cartella sociale del minore, in continuità con i precedenti, eventuali, livelli di accoglienza

Gli interventi progettuali dovranno prevedere la presenza di figure professionali adeguate ai fini della presa in carico del minore.

Le attività dei progetti dovranno concludersi entro e non oltre il 30 settembre 2022. 

Le attività esecutive dei progetti dovranno realizzarsi nell’ambito dei territori di una o più Regioni. 

Chi può partecipare

Sono ammessi a presentare proposte progettuali, sia in qualità di Capofila che di Partner:

  • Regioni ordinarie, Regioni a Statuto speciale e Province Autonome
  • Enti locali così come definiti dal d.lgs. n. 267/2000 e s.m.i., loro unioni, associazioni e consorzi, ovvero loro singole articolazioni purché dotate di autonomia organizzativa e
  • finanziaria (es. municipi)
  • A.S.L., Aziende Ospedaliere ovvero loro singole articolazioni purché dotate di autonomia finanziaria
  • Istituti e scuole pubbliche di istruzione primaria e secondaria, nonché sedi dei Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti (CPIA) di cui all’ordinanza ministeriale 455/97 e Uffici Scolastici Regionali/Provinciali
  • Università, ovvero, singoli Dipartimenti Universitari
  • Organismi e organizzazioni internazionali operanti nello specifico settore di riferimento oggetto dell’Avviso
  • Organismi di diritto privato senza fini di lucro e imprese sociali operanti nello specifico settore di riferimento oggetto dell’Avviso
  • ONG operanti nello specifico settore di riferimento oggetto dell’Avviso
  • Associazioni od ONLUS operanti nello specifico settore di riferimento oggetto dell’Avviso
  • Società Cooperative e Società Consortili operanti nello specifico settore di riferimento oggetto dell’Avviso
  • Fondazioni di diritto privato operanti nello specifico settore di riferimento oggetto dell’Avviso
  • Istituti di Ricerca pubblici e privati
  • Associazioni sindacali, datoriali, organismi di loro emanazione/derivazione, Enti bilaterali

La proposta progettuale dovrà necessariamente prevedere, in qualità di Soggetto Proponente Unico/Capofila o di Partner di progetto, almeno un ente locale o facente parte della rete SIPROIMI come titolare di progetti per MSNA o che abbia avuto accesso al Fondo nazionale per l'accoglienza dei minori stranieri non accompagnati nell’anno 2019.

Entità del contributo

Lo stanziamento a disposizione ammonta a 3.000.000 Euro

Il piano finanziario di ciascuna proposta progettuale prevedrà un cofinanziamento comunitario fisso pari al 50% del costo complessivo di progetto e un cofinanziamento nazionale pari al restante50%.

È possibile concorrere con risorse proprie al cofinanziamento del progetto fino ad un massimo del 50% del costo del progetto stesso. All’eventuale contributo privato corrisponderà un punteggio aggiuntivo, così come descritto nella tabella a pag. 16 del bando.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

È ammessa la presentazione di un’unica proposta progettuale da parte di ciascuno dei soggetti ammessi, in qualità di Soggetto Proponente Unico o Capofila di Soggetto Proponente Associato. Tutti i soggetti citati nell’art. 4.1 possono partecipare in qualità di Partner a più proposte progettuali.

Per quanto riguarda le ulteriori condizioni di partecipazione, si consiglia di leggere attentamente il bando alla sezione 4.2

I costi indiretti possono essere calcolati forfettariamente fino ad un massimo del 7% dei costi diretti ammissibili.

Il piano finanziario dovrà, obbligatoriamente, prevedere l’identificazione di una specifica spesa per la verifica amministrativo-contabile di tutte le spese progettuali, da parte di un revisore indipendente selezionato con avviso pubblico aperto. Inoltre è obbligatorio prevedere la figura dell’esperto legale, qualora nel progetto sia previsto almeno un affidamento di servizi o forniture. Queste spese, non possono superare il 7% dei costi diretti del progetto.

verranno finanziati esclusivamente i progetti presenti in graduatoria e che abbiano totalizzato almeno 65 punti, calcolabili seguendo la tabella a pag. 16 del bando.

Si consiglia di inserire nel budget una quota di cofinanziamento con risorse proprie, poiché,  se prevista, vengono assegnati da fino a 5 punti.

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.

Dotazione Complessiva
€ 3.000.000
Vai al bando
Bando scaduto
Condividi
Registrati e consulta tutti i bandi aperti