Scadenza
20 luglio 2021
Archiviato

PROGRAMMA/ENTE DI FINANZIAMENTO

Regione Emilia Romagna

Dotazione Complessiva
€ 3.600.000
Vai al bando
Bando scaduto

Finalità

Il bando ha l’obiettivo di condurre alla elaborazione ed attuazione di un progetto individuale di transizione che accompagni il giovane ad una dimensione lavorativa e che, quindi, costituisca la base per i futuri percorsi di inserimento lavorativo che saranno realizzati dagli Uffici del collocamento mirato secondo quanto previsto dalla Legge n. 68/99.

Interventi ammissibili

Le attività finanziabili possono far riferimento a 2 azioni:

Azione 1

Destinatari: studenti con disabilità certificata ai sensi della legge 104/92 frequentanti gli ultimi anni del proprio percorso scolastico individuati dalle istituzioni scolastiche di riferimento.

Sono ammissibili interventi e percorsi a carattere orientativo e di rafforzamento dell’autonomia individuale, anche fruibili in modo individualizzato, personalizzato e flessibile, volti a porre le condizioni per i successivi percorsi di transizione dalla scuola alla dimensione lavorativa e, quindi, alla elaborazione di un progetto individuale di transizione. Tali attività di arricchimento curricolare, finalizzate al potenziamento delle autonomie e delle abilità, potranno essere realizzate sia in contesti laboratoriali, nell’ambito delle disponibilità degli Istituti Scolastici e/o degli Enti di formazione, sia in contesti d’impresa.

Le attività previste sono:

  • Azioni di orientamento
  • Percorsi di formazione permanente
  • Progetto a costi reali per il rimborso di trasporti speciali

Azione 2

Destinatari:giovani con disabilità certificata ai sensi della legge 104/92 che hanno da poco terminato il proprio percorso di istruzione o Istruzione e Formazione Professionale (IeFP). Al fine di ampliare le opportunità e dare una possibile risposta a una più ampia platea di potenziali partecipanti, potranno essere destinatari:

  • i giovani in carico e pertanto inviati dai servizi socio-sanitari;
  • i giovani ai quali potrà essere progettato un percorso in continuità con le esperienze di transizione già fruite, in una logica di continuità e completamento.

Gli interventi finanziabili dovranno prevedere la realizzazione di interventi e percorsi formativi a      carattere orientativo, attuativi del progetto individuale di transizione, e finalizzati al potenziamento delle autonomie, alla valorizzazione delle competenze e capacità possedute e all’acquisizione di competenze specifiche. Le attività dovranno essere individualizzate e prevedere modalità attuative flessibili, in grado di fornire una risposta alle esigenze di utenti che presentano gradi di autonomia e potenzialità diverse, anche a seconda delle esperienze scolastiche e formative maturate.

Le attività previste sono:

  • azioni personalizzate di accoglienza e orientamento, nonché di accompagnamento durante l’intero percorso individuale, finalizzate alla costruzione, attuazione e puntuale tutoraggio del progetto individuale di transizione;
  • attività di sostegno alla persona nei contesti formativi, finalizzata a sostenere la piena partecipazione del giovane ad un percorso formativo, anche non ricompreso nel presente Invito, utile alla realizzazione del proprio progetto di transizione;
  • tirocini, comprensivi di:
  • azioni formative per la sicurezza sul lavoro destinate ai giovani da inserire in percorsi di tirocinio;
  • promozione di percorsi di tirocinio nel rispetto di quanto previsto dalla normativa nazionale e regionale di riferimento, nonché di quanto previsto dalle disposizioni attuative regionali anche con riferimento all’indennità di partecipazione, e relativi servizi di formalizzazione delle competenze acquisite nell’esperienza di tirocinio;
  • attività di sostegno alla persona nei contesti lavorativi, finalizzata a sostenere l’inclusione nel contesto di impresa per il giovane in tirocinio;
  • laboratori formativi che permettano una individualizzazione e personalizzazione capace di rispondere ai bisogni e ai tempi di apprendimento di ciascun giovane e/o percorsi formativi che valorizzino l’apprendimento nei contesti di impresa, fondati sull’alternanza e l’integrazione dei modelli formativi, e finalizzati all’acquisizione di competenze di base, socio-relazionali e professionali propedeutiche ad attivare percorsi successivi di collocamento mirato.

I progetti dovrebbero avere una durata non superiore a 12 mesi.

Chi può partecipare

Possono partecipare, in qualità di soggetti gestori, gli organismi accreditati per l’ambito della “Formazione superiore” e per l’ambito aggiuntivo “Utenze Speciali” ai sensi della normativa regionale vigente o che abbiano presentato domanda di accreditamento entro la data di scadenza del bando.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 3.600.000 Euro

  • Azione 1: 1.800.000 Euro
  • Azione 2: 1.800.000 Euro

I progetti saranno finanziati a costi standard in attuazione di quanto previsto dalla deliberazione di Giunta Regionale n. 1268/2019. A tel proposito, leggere le tabelle riportare nel bando da pag. 18 a 31.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Attenzione! Sarà data priorità alle seguenti tipologie di intervento:

  • Operazioni supportate da un ampio e completo partenariato coerente e pertinente rispetto alle azioni descritte nel bando, realizzate in collaborazione e in rete con diversi soggetti che, a diverso titolo, con distinte competenze e nei singoli territori coinvolti concorrono al conseguimento degli obiettivi generali e specifici del bando
  • Operazioni che consentono di rispondere alle esigenze dei giovani nei singoli territori di riferimento riducendo costi e disagi connessi alla mobilità delle persone e favoriscano la piena fruizione delle opportunità
  • Operazioni che adottano approcci orientati a perseguire le pari opportunità e il contrasto alle discriminazioni coerenti e pertinenti rispetto alle azioni candidate

La valutazione verrà effettuata da un Nucleo di valutazione nominato con atto del Direttore Generale “Economia della conoscenza, del lavoro e dell’impresa”. Si consiglia di leggere attentamente i criteri riportati in una tabella esemplificativa a pag. 35-36 del bando.

Dopo l’approvazione del progetto e della pubblicazione dell’atto di finanziamento, i progetti dovranno essere avviati entro massimo 90 giorni. Eventuali richieste di proroga, adeguatamente motivate, della data di avvio o di termine delle operazioni potranno essere autorizzate dal Responsabile del Servizio “Attuazione degli interventi e delle politiche per l'istruzione, la formazione e il lavoro”.

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.

Dotazione Complessiva
€ 3.600.000
Vai al bando
Bando scaduto
Condividi
Registrati e consulta tutti i bandi aperti