Scadenza
24 settembre 2021
Archiviato

PROGRAMMA/ENTE DI FINANZIAMENTO

Camera di commercio di Palermo ed Enna

Dotazione Complessiva
€ 230.000
Co-finanziamento
70%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Facile
Richiesta esperienza minima nella progettazione.

Finalità

Nel quadro generale delle attività previste dal Piano Transizione 4.0, e nell'ambito del progetto nazionale Punto Impresa Digitale (PID), la Camera di commercio di Palermo ed Enna ha pubblicato il bando Voucher Digitali I4.0 anno 2021, per diffondere la cultura e la pratica digitale nelle micro, piccole e medie imprese e per sostenerle economicamente nelle iniziative di digitalizzazione. 
Più in particolare il bando prevede l’erogazione di contributi per la realizzazione di progetti innovativi che utilizzino soluzioni tecnologiche, applicazioni, prodotti/servizi innovativi incentrati sulle tecnologie dell’industria 4.0.

Interventi ammissibili

Il bando co-finanzia le spese sostenute dalle MPMI per l’acquisto di

  • servizi di consulenza, di formazione
  • di beni e servizi strumentali

relativi alle tecnologie digitali caratteristiche dell’industria 4.0 e indicate all’art. 2 del bando (robotica avanzata e collaborativa; interfaccia uomo-macchina;manifattura additiva e stampa 3D; prototipazione rapida; internet delle cose e delle macchine; cloud, fog e quantum computing; cyber security e business continuità; ecc.).

Per i servizi di consulenza e di formazione sono ritenute ammissibili solo le spese per servizi acquistati dai fornitori indicati nel bando (p.14, Scheda 2-Misura B). Relativamente ai soli servizi di formazione, l’impresa potrà avvalersi anche di agenzie formative accreditate dalle Regioni, Università e Scuole di Alta formazione riconosciute dal MIUR, Istituti Tecnici Superiori.
Diversamente i servizi strumentali possono essere acquistati presso qualsiasi fornitore.

Sono ammissibili tutte le spese che sono state fatturate e sostenute a partire dal 1° gennaio 2021.

Chi può partecipare

Possono partecipare al bando micro, piccole o medie imprese (MPMI) con sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Palermo ed Enna (art.4 del bando).
Non possono concorrere all’assegnazione di contributi le imprese indicate nell’art. 5 del bando e le imprese a cui sono stati assegnati contributi a valere sul “Bando voucher digitali I4.0 - anno 2020” della Camera di Commercio di Palermo ed Enna e che hanno presentato la relativa rendicontazione nei termini.

Ciascuna impresa può presentare una sola richiesta.

Entità del contributo

Le risorse complessivamente stanziate dalla Camera di Commercio di Palermo ed Enna ammontano a 230.000 Euro. Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di voucher, che avranno un importo unitario massimo di 5.000 Euro. Alle imprese in possesso del rating di legalità verrà riconosciuta una premialità di 250,00 Euro nel limite del 100% delle spese ammissibili e nel rispetto dei pertinenti massimali de minimis.  

L’entità massima dell’agevolazione non può superare il 70% delle spese ammissibili.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Si segnala che de domande di contributo, firmate digitalmente, dovranno essere inviate esclusivamente in modalità telematica tramite la piattaforma Web Telemaco a partire dalle ore 9.30 del giorno 14/09/2021 fino alle ore 21:00 del giorno 24/09/2021. Alla pratica telematica dovrà essere allegato il modello F24 relativo al versamento dell'imposta di bollo di € 16,00  (codice tributo 1552 denominato “atti privati-imposta di bollo”).

Attenzione, il bando prevede una procedura di concessione dei contributi a sportello, ossia le domande verranno valutate secondo l’ordine cronologico di presentazione e i contributi verranno assegnati fino a esaurimento fondi. Dunque per avere maggiori possibilità di successo si consiglia di inviare la propria domanda quanto prima possibile.  

La valutazione di merito delle domande ritenute formalmente ammissibili si baserà sui seguenti criteri:

  • attinenza dell’intervento con le tematiche Industria 4.0;
  • appartenenza del fornitore di beni e servizi proposto all’elenco riportato nel bando, “Scheda 2 - Misura B”;
  • coerenza dell’eventuale intervento formativo con le tecnologie di cui all’art. 2 del bando.

Si fa presente che l’erogazione del voucher avverrà solo dopo l’invio della rendicontazioneda parte dell’impresa beneficiaria mediante pratica telematica (art 14 del bando). Alla rendicontazione dovrà essere allegato anche il Report di Digital-assessment di maturità digitale compilato “Selfi4.0”. Tale report messo a disposizione dal PID - Punto Impresa Digitale della Camera di Commercio di Palermo ed Enna può essere utile anche alle aziende che non richiedono/accedono al voucher al fine di valutare quali strumenti e soluzioni digitali adottare in azienda.

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.

Dotazione Complessiva
€ 230.000
Co-finanziamento
70%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Facile
Richiesta esperienza minima nella progettazione.
Condividi
Registrati e consulta tutti i bandi aperti