Scadenza: 16 settembre 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Fondazione CON IL SUD - Centro per il libro e la lettura

Dotazione Complessiva
€ 1.000.000
Finanziamento Massimo
€100.000
Co-finanziamento
80%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Facile

Finalità

Con il bando “Biblioteche e comunità” il Centro per il libro e la lettura e la Fondazione CON IL SUD intendono rinnovare l’impegno nel favorire l’inclusione e la coesione sociale, promuovendo progetti capaci di integrare l’offerta tradizionale e i servizi al pubblico delle biblioteche comunali attive all’interno dei comuni meridionali che hanno ottenuto la qualifica di “Città che legge” nel biennio 2020-2021, rendendole sempre più luoghi deputati alla diffusione, alla produzione e al confronto culturale.

Interventi ammissibili

Il bando è rivolto alle organizzazioni del Terzo settore e punta a sostenere progetti socio-culturali.

Si intende promuovere e valorizzare il ruolo delle biblioteche comunali come luogo di incontro e strumento di coesione sociale, avviando processi che consentano:

  • l’incremento e il miglioramento dell’accesso agli spazi (extra-orario, serale, nel fine settimana), al patrimonio bibliotecario (letterario, audiovisivo, musicale, multimediale, ICT, etc.) e ai servizi di supporto alla lettura e allo studio;
  • il coinvolgimento dei soggetti tradizionalmente esclusi dalla fruizione e produzione culturale nelle istituzioni bibliotecarie, prevedendo strumenti e modalità innovative di partecipazione;
  • la diffusione di una concezione delle istituzioni bibliotecarie come luoghi di confronto culturale da parte di gruppi e soggetti diversi, così da offrire occasioni di incontro per la comunità locale.

Le iniziative previste dovranno essere orientate a produrre un cambiamento nel rapporto tra istituzione bibliotecaria e territorio, anche in una prospettiva di rigenerazione urbana.

Durata progettuale: 24 mesi

Chi può partecipare

Possono partecipare al bando partenariati costituiti da almeno 3 soggetti.

Il consorzio deve coinvolgere:

  • un’organizzazione del terzo settore senza scopo di lucro, in qualità di richiedente, costituita in una delle seguenti forme:
  • associazione (riconosciuta o non riconosciuta);
  • cooperativa sociale o loro consorzi;
  • ente ecclesiastico;
  • fondazione;
  • impresa sociale;
  • una o più biblioteche comunali di città aventi la qualifica di “Città che legge 2020-2021” di regioni del Sud Italia (Basilicata, Campania, Calabria, Puglia, Sardegna e Sicilia);
  • almeno un altro soggetto che potrà appartenere, oltre che al mondo del volontariato e del terzo settore, a quello della scuola, delle istituzioni, dell’università, della ricerca e al mondo delle imprese (per esempio librerie, case editrici, etc.). La partecipazione di soggetti profit, in qualità di soggetti della partnership, dovrà essere ispirata non alla ricerca di vantaggi economici ma all’apporto di competenze e risorse finalizzate alla crescita e allo sviluppo del territorio e della società locale.

Le biblioteche coinvolte possono anche appartenere a diversi comuni, di cui però almeno uno in possesso della qualifica.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 1.000.000 Euro

Contributo massimo per progetto: 100.000 Euro

Quota di cofinanziamento: 80%

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Allegato A – Elenco comuni del Mezzogiorno “Città che legge 2020-2021”

Allegato B – Criteri di valutazione delle proposte

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Dedicati con cura alla stesura dell’Analisi di contesto e dimostra che il tuo progetto intende sopperire ad un fabbisogno reale. A tal fine, assicurati che questa sezione sia corredata di dati e studi ufficiali.

Leggi scrupolosamente i criteri di valutazione adottati dall’Ente per valutare le proposte progettuali. La lettura preliminare dei criteri ti aiuterà a capire se il tuo progetto possiede le caratteristiche per aggiudicarsi il contributo. Nella fase di scrittura i criteri di valutazione ti guideranno per capire la lunghezza e l’importanza che sarà necessario dare ai singoli paragrafi della proposta progettuale. Dovrò dare maggiore rilevanza ai paragrafi che si riferiscono ai criteri di valutazione che hanno maggior punteggio perché sono quelli su cui si baserà la valutazione del progetto (Cfr. Art. 9, pag. 8 del bando e l’Allegato B – Criteri di valutazione delle proposte).

Assicurati di aver compreso le modalità di erogazione del contributo (Cfr. Art. 12, pagg. 9-11 del bando). Possiedi le risorse necessarie per far partire il progetto?

Non aspettare fino all’ultimo momento per inviare il progetto! È sempre consigliabileinviare la domanda con sufficiente anticipo rispetto alla scadenza per evitare problemi tecnici dell’ultimo minuto (es. congestione del portale web dedicato).

Informazioni e/o chiarimenti sul procedimento possono essere richiesti fino a 5 giorni lavorativi precedenti la data di scadenza del bando, attraverso la proposizione di quesiti da inoltrare esclusivamente al seguente indirizzo di posta elettronica: biblioinclusione@beniculturali.it.

Consulta regolarmente i siti istituzionali degli Enti finanziatori, dove verranno pubblicarti i chiarimenti di interesse generale (FAQ - Domande Frequenti)

Condividi

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.