Scadenza: 20 settembre 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Ministero della Cultura - Direzione Generale spettacolo

Dotazione Complessiva
€ 3.356.839
Finanziamento Massimo
€90.000
Co-finanziamento
70%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Difficile

Finalità

Con il Bando Boarding Pass Plus, la Direzione generale Spettacolo del Ministero della Cultura intende sostenere due linee di intervento:

  • Linea a): consolidamento di progetti afferenti a reti di organismi dello spettacolo nazionali ed internazionali, facenti capo ad organismi vincitori, in qualità di capofila, di almeno una edizione di Boarding Pass Plus e che abbiano dimostrato di rappresentare efficaci modelli di processi integrati di internazionalizzazione, in relazione al raggiungimento degli obiettivi indicati nelle precedenti edizioni e che rispondono agli obiettivi riportati di seguito;
  • Linea b): avviamento di nuovi progetti internazionali proposti da reti di organismi dello spettacolo nazionali ed internazionali afferenti ad organismi, in qualità di capofila, che non hanno mai ottenuto contributi a valere sul bando Boarding Pass Plus ovvero che sono stati vincitori di una sola edizione e che rispondono agli obiettivi qui sotto riportati.

I progetti dovranno perseguire i seguenti obiettivi attraverso un percorso coerente di attività integrate fra loro:

  • Internazionalizzazione delle carriere;
  • Internazionalizzazione dei processi creativi;
  • Valorizzazione della reciprocità e restituzione nei territori.

Interventi ammissibili

Le proposte dovranno presentare un chiaro ed organico progetto, articolato per tipologia di azioni e relativo cronoprogramma e dovranno essere realizzate in un arco temporale che va dalla data di pubblicazione della graduatoria per concludersi, rispettivamente:

  • entro il 31 ottobre 2024 per i progetti della Linea a);
  • entro il 31 ottobre 2023 per i progetti della Linea b).

Sono oggetto di intervento finanziario i progetti di teatro, danza, musica e circo e, in relazione alla disciplina di prevalenza, i progetti a carattere multidisciplinare, che prevedano percorsi internazionali volti a sviluppare processi di lavoro artistico e professionale, che favoriscano e sostengano il confronto e lo scambio di pratiche artistiche, inteso come arricchimento professionale, progettuale e creativo per artisti/e e per professionisti/e italiani/e, e che si basino ed utilizzino la mobilità artistica, i periodi di permanenza all’estero in residenza e la costruzione di reti progettuali internazionali, come condizione di apprendimento, di crescita delle carriere e di sviluppo sostenibile nei rapporti internazionali e come fattori qualificanti i linguaggi della scena contemporanea.

Sono ammesse attività formative in modalità digitale a carattere collaterale, funzionali alla sostenibilità del progetto, che non potranno, in ogni caso, prevalere su quelle presenziali che saranno programmate ed effettuate nei paesi di appartenenza degli organismi della rete dei partner stranieri.

Chi può partecipare

Possono partecipare al bando organismi professionali dello spettacolo dal vivo costituiti in qualsiasi forma giuridica e riuniti in un Raggruppamento che individui e nomini un capofila responsabile del progetto (soggetto proponente). Per “Raggruppamento” si intende l’aggregazione di organismi costituiti in R.T.O. (Raggruppamento Temporaneo di Organismi) o A.T.I. (Associazione Temporanea di Impresa) o A.T.S. (Associazione Temporanea di Scopo) in Consorzio

Con riferimento alla Linea a), l’organismo capofila del Raggruppamento proponente (rete italiana) deve essere risultato vincitore e beneficiario del contributo assegnato per almeno una edizione di Boarding Pass Plus. In tal caso la rete italiana deve essere composta da almeno 4 partner, incluso il capofila, e la rete internazionale da almeno 5 partner stranieri operanti professionalmente nello spettacolo dal vivo in almeno 4 Paesi diversi.

Con riferimento alla Linea b), l’organismo capofila del Raggruppamento proponente (rete italiana) non deve essere stato beneficiario di contributi a valere su bandi relativi a precedenti edizioni di Boarding Pass Plus, ovvero è risultato vincitore e beneficiario del contributo di una sola delle tre edizioni. In questo caso La rete italiana deve essere composta da almeno 3 partner, incluso il capofila, e la rete internazionale da almeno 3 partner stranieri operanti professionalmente nello spettacolo dal vivo in almeno 2 Paesi diversi.

Entità del contributo

La dotazione finanziaria complessiva è pari a 3.356.839,43 Euro, ripartita come segue:

  • Linea a) - 2.520.000 Euro;
  • Linea b) - 600.000 Euro.

Contributo massimo per progetto:

  • Linea a) - 90.000 Euro;
  • Linea b) - 30.000 Euro.

Quota di cofinanziamento:  

  • Linea a): almeno il 30% dei costi dell’intero progetto e almeno il 20% dei soli costi correlati agli obiettivi elencati all’Art. 3 (pagg. 8-10 del bando).
  • Linea b): almeno il 20% dei costi dell’intero progetto e almeno il 10% dei soli costi correlati agli obiettivi elencati all’Art. 3 (pagg. 8-10 del bando).

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Assicurati di essere in possesso di tutti i requisiti richiesti dall’Avviso, sia quelli generali che quelli previsti per le specifiche linee di intervento (Cfr. Art. 2, pag. 7-8 del bando).

Attenzione! Saranno pubblicate due graduatorie per ogni ambito (teatro, danza, musica, circo, includendo i progetti a carattere multidisciplinare per disciplina di prevalenza dichiarata nella domanda), una per la Linea a) e una per la Linea b). Sulla base delle valutazioni e dei punteggi relativi attribuiti dalle Commissioni Consultive competenti per ambito, potranno essere sostenuti complessivamente fino ad un massimo di 28 progetti nell’ambito della Linea a) e 20 progetti nell’ambito della Linea b) (Cfr. Art. 4, pagg. 11- 13 del bando). Sarà data particolare attenzione ai progetti che includono azioni anche in aree extraeuropee

È molto importante leggere scrupolosamente i criteri di valutazione adottati dall’Ente per valutare le proposte progettuali. La lettura preliminare dei criteri, infatti, ti consentirà di comprendere se il tuo progetto possiede le caratteristiche per aggiudicarsi il contributo. Nella fase di stesura del progetto, i criteri di valutazione rappresenteranno la tua guida per capire la lunghezza e l’importanza che sarà necessario dare ai singoli paragrafi della proposta progettuale. Si consiglia di prestare molta attenzione ai paragrafi che si riferiscono ai criteri di valutazione che hanno maggior punteggio, perché sono quelli su cui si baserà la valutazione del progetto (Cfr. Art. 8, pagg. 14-16 del bando).

Assicurati di aver compreso le modalità di erogazione del contributo (Cfr. Art. 9, pagg. 16-17 del bando). Possiedi le risorse necessarie per far partire il progetto?

Non aspettare fino all’ultimo momento per inviare il progetto! È sempre consigliabileinviare la domanda con sufficiente anticipo rispetto alla scadenza per evitare problemi tecnici dell’ultimo minuto (es. congestione del portale web dedicato).

Per informazioni e chiarimenti puoi contattare le Referenti di progetto ai seguenti recapiti:

Condividi

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.