Scadenza: 2 novembre 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Regione Marche

Dotazione Complessiva
€ 719.951
Co-finanziamento
95%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio

Finalità

Il bando intende sostenere gli Enti del Terzo Settore per la realizzazione di progetti nell’ambito delle finalità, obiettivi e linee di attività finanziabili, descritti dal bando, da realizzarsi sul territorio della Regione Marche, rivolti a tutta la comunità marchigiana con l’obiettivo di raggiungere il benessere degli utenti utilizzando prevalentemente come mezzo contenuti culturali (welfare culturale).

Interventi ammissibili

L’intervento si suddivide in due Categorie (A e B):

  • Categoria Adestinata ad un unico progetto regionale di rete della durata massima di 9 mesi. Il progetto dovrà interessare l’intero territorio regionale prevedendo almeno una attività per ogni territorio provinciale.
  • Categoria B destinata a finanziare n. 10 progetti di area vasta (che va a coprire uno spazio geografico tendenzialmente provinciale) della durata massima di 9 mesi.

In merito alle linee di attività finanziabili, le risorse disponibili dovranno essere impiegate in maniera razionale, coerente e sinergica con riguardo agli obiettivi generali, alle aree prioritarie di intervento e alle linee di attività di cui al D.M. 9 del 29 gennaio 2021, così come selezionate dalla Regione Marche e dalla stessa integrate in ragione della priorità emergente sul territorio regionale.

Obiettivi Generali (per i dettagli sulle aree prioritarie di intervento si consiglia di consultare il par. 5, pag. 8-12 del bando):

  • 1 - Povertà zero;
  • 2 - Fame zero;
  • 3 - Salute e benessere;
  • 4 - Istruzione di qualità;
  • 5 - Uguaglianza di genere;
  • 6 - Acqua pulita e igiene;
  • 8 - Lavoro dignitoso e crescita economica;
  • 10 - Ridurre le ineguaglianze;
  • 11 - Città e comunità sostenibili;
  • 12 - Consumo e produzioni responsabili;
  • 13 - Lotta contro il cambiamento climatico;
  • 14 - Sostegno profughi (questo obiettivo si aggiunge a causa della priorità emergente in tutto il territorio regionale).

I progetti dovranno operare nell’ambito di una o più aree prioritarie di intervento tra quelle individuate dal bando, così da concorrere al raggiungimento di uno o più degli obiettivi generali richiamati e dovranno essere realizzati attraverso lo svolgimento delle attività di interesse generale, selezionate tra quelle elencate all’art. 5 del Codice del Terzo Settore, finalizzate al benessere della collettività, utilizzando prevalentemente allo scopo interventi di carattere culturale quale mezzo o strumento per raggiungere gli obiettivi sopra definiti.

Le linee di attività potranno essere selezionate tra quelle indicate nella tabella a pagg. 11-12 del bando.

Chi può partecipare

Possono presentare domanda:

  • Per la Categoria A, Ente del Terzo Settore in qualità di ETS capofila, rappresentante di un gruppo di rete attraverso la costituzione di un’Associazione Temporanea di Scopo (ATS), costituito da almeno 9 (nove) Enti del Terzo Settore (compreso il capofila), partners del progetto, facenti parte delle categorie individuate nell’Atto ministeriale di indirizzo n. 9/2021. Il partner ETS capofila dovrà essere esclusivamente una Organizzazioni di volontariato (ODV) o una Associazioni di promozione sociale (APS) con sede legale nella Regione Marche, iscritta, alla data di approvazione dell’avviso pubblico, al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS). Gli altri ETS partner (non capofila) del progetto dovranno far parte, alla data di approvazione dell’avviso pubblico, ad una delle categorie elencate al par. 4, pag. 5 del bando.
  • Per la Categoria B, un ETScapofila rappresentante di una compagine di ETS composta da almeno n. 4 ETS partner, compreso il capofila.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 719.951 Euro

Alla Categoria A sono destinati 319.951 Euro e sarà finanziato un unico progetto di rete regionale. Il contributo massimo è pari al 95% del costo totale del progetto.  La quota di contributo massimo destinata alle Fondazioni del terzo Settore sul totale del contributo concedibile è di 133.899 Euro.

Alla Categoria B sono destinati 400.000 Euro e il contributo massimo per ogni progetto è pari al 95% del costo totale del progetto (saranno finanziati 10 progetti di livello provinciale), nel limite del contributo massimo concedibile di 40.000 Euro. La quota di contributo massimo destinata alle Fondazioni del terzo Settore sul totale del contributo concedibile è pari a 16.740 Euro per ciascuno dei 10 progetti.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Presta attenzione ai criteri di valutazione adottati dall’Ente per valutare le proposte progettuali. La lettura preliminare dei criteri ti aiuterà a capire se il tuo progetto possiede le caratteristiche per aggiudicarsi il contributo. Nella fase di scrittura i criteri di valutazione ti guideranno per capire la lunghezza e l’importanza che sarà necessario dare ai singoli paragrafi della proposta progettuale. Dovrò dare maggiore rilevanza ai paragrafi che si riferiscono ai criteri di valutazione che hanno maggior punteggio perché sono quelli su cui si baserà la valutazione del progetto (Cfr. Allegato 1).

Verifica quali sono i costi ammissibili, cioè tutti quei costi che possiamo imputare nel budget di progetto (Cfr. par. 14, pagg. 19-21 del bando).

Assicurati di aver compreso le modalità di erogazione del contributo (Cfr. par.17, pag. 23 del bando). Possiedi le risorse necessarie per far partire il progetto?

Hai bisogno di ulteriori informazioni sul bando? Puoi inviare una richiesta, entro e non oltre le ore 10:00 del giorno antecedente la scadenza di presentazione delle domande (13 ottobre 2022), ai seguenti recapiti:

Condividi

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.