Contributi alle PMI del territorio di Padova per sostenere i costi della digitalizzazione i4.0

Scadenza
12 ottobre 2020
Archiviato

PROGRAMMA/ENTE DI FINANZIAMENTO

Camera di Commercio di Padova

Dotazione Complessiva
€ 430.000
Finanziamento Massimo
€ 5.000
Finanziamento Minimo
€ 2.000
Co-finanziamento
50%
Vai al bando

Finalità

La Camera di Commercio di Padova con questo bando intende promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle Micro, Piccole e Medie Imprese (da ora in avanti MPMI), di tutti i settori economici attraverso il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione, anche finalizzate ad approccigreen orienteddel tessuto produttivo.

Nello specifico, il bando si propone di:

  • promuovere l’utilizzo, da parte delle MPMI della circoscrizione territoriale camerale, di servizi soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Transizione 4.0
  • favorire interventi di digitalizzazione ed automazione funzionali alla continuità operativa delle imprese durante l’emergenza sanitaria da Covid-19 e alla ripartenza nella fase post-emergenziale

 

Ambiti di intervento

Con il Bando si intendono finanziare progetti/interventi di digitalizzazione e innovazione realizzati da singole imprese.

Gli ambiti tecnologici di innovazione digitale dovranno riguardare almeno una tecnologia dell’Elenco seguente, inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi e, specificamente:

1. robotica avanzata e collaborativa

2. interfaccia uomo-macchina

3. manifattura additiva e stampa 3D

4. prototipazione rapida

5. internet delle cose e delle macchine

6. cloud, fog e quantum computing

7. cyber security e business continuity

8. big data e analytics

9. intelligenza artificiale

10. blockchain

11. soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D)

12. simulazione e sistemi cyberfisici

13. integrazione verticale e orizzontale

14. soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain

15. soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc)

16. sistemi di e-commerce

17. sistemi per lo smart working e il telelavoro (es: piattaforme per il lavoro a distanza; app; sostituzione/acquisto di attrezzature per consentire il lavoro da remoto)

18. soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento fisico dettate dalle misure di contenimento legate all’emergenza sanitaria da Covid-19 (es: strumentazione e servizi per la connettività, smartphones e tablet, modem e router Wi.Fi, switch, antenne, VPN)

19. connettività a Banda Ultralarga

20. sistemi di pagamento mobile e/o via Internet

21. sistemi EDI, electronic data interchange

22. geolocalizzazione

23. tecnologie per l’in-store customer experience

24. system integration applicata all’automazione dei processi

25. tecnologie della Next Production Revolution (NPR)

26. sistemi per la formazione online e a distanza (realizzazione o acquisto piattaforme, licenze per il loro utilizzo, sistemi audio/video per la fornitura di unità didattiche online)

Interventi ammissibili

Sono ammissibili le spese per:

a) acquisto di beni materiali e immateriali, inclusi dispositivi e spese di connessione, relativi alle tecnologie riportate

 

Sono in ogni caso escluse dalle spese ammissibili quelle per:

a) servizi per l’acquisizione di certificazioni (es. ISO, EMAS, ecc.)

b) abbonamenti, canoni periodici, noleggio, leasing, e simili
 

Tutte le spese possono essere sostenute a partire dal 1 febbraio 2020 fino al 30 settembre 2020

Chi può partecipare

Possono partecipare al bando le micro, piccole e medie imprese di qualsiasi settore con le seguenti caratteristiche:

  • Sede legale o unità locale nella circoscrizione della Camera di Commercio di Padova
  • Attive, iscritte al Registro delle Imprese e in regola col pagamento del diritto annuale
  • Non dovevano essere in difficoltà al 31 dicembre 2019
  • Per i legali rappresentanti, soci o amministratori non devono sussistere cause di divieto, di decadenza e di sospensione
  • Devono avere assolto obblighi contributivi e previdenziali

Ogni impresa può presentare una sola richiesta di contributo

Entità del contributo

  • Dotazione finanziaria complessiva: 430.000 Euro
  • Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di contributo a fondo perduto
  • L’entità massima dell’agevolazione non può superare il 50% delle spese ammissibili
  • I contributi avranno un importo unitario massimo di euro 5.000 Euro e un importo minimo pari a 2.000 Euro
  • L’investimento minimo da sostenere (spese ammissibili) è pertanto pari a 4.000 Euro

Link e Documenti

Pagina web per documenti e formulari

Bando  

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali

Consigli degli esperti

  • In fase di presentazione della domanda deve essere specificato, pena la non ammissibilità, il riferimento a quali ambiti tecnologici, tra quelli indicati all’art. 2, comma 2, del presente Bando, si riferisce la spesa
     
  • La spesa sostenuta dovrà essere comprovata da idonei documenti giustificativi (fatture, ricevute) intestati al beneficiario. Il pagamento delle spese ammissibili va effettuato esclusivamente tramite: bonifico bancario che riporti esito della transazione tramite codice CRO/TNR o similari, carta di credito, ricevuta bancaria, assegno di cui risulti la movimentazione nell’estratto conto bancario o postale, o analoghi strumenti che garantiscano la più completa tracciabilità e che dovranno essere allegati alla domanda di partecipazione al bando, per dimostrare l’avvenuto pagamento, come specificato nell’art. 10. In caso di pagamento con assegno è da compilare l’apposita sezione del Modello di Domanda e dichiarazioni sostitutive - Allegato A
     
  • La correlazione delle spese rispetto agli obiettivi del presente Bando (e dell’elenco di cui all’art. 2, comma 2) dovrà essere evidenziata, a pena di inammissibilità della spesa, dalle causali delle fatture. Dalla causale delle fatture dovrà essere chiaramente identificabile l’oggetto dell’acquisto
     
  • In caso l’oggetto dell’acquisto non sia chiaramente identificabile dalla causale della fattura, l’impresa dovrà produrre apposita dichiarazione del fornitore esplicativa dell’oggetto dell’acquisto o, in caso di oggettiva impossibilità di produrre quest’ultima (acquisti tramite e-commerce), una propria dichiarazione sostitutiva e ogni documento utile ad identificare chiaramente l’oggetto dell’acquisto
Dotazione Complessiva
€ 430.000
Finanziamento Massimo
€ 5.000
Finanziamento Minimo
€ 2.000
Co-finanziamento
50%
Vai al bando
Hai bisogno di supporto?
Affidati ai nostri esperti per una consulenza personalizzata