Scadenza: 5 luglio 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Fondo per l'Asilo, la Migrazione e l'Integrazione (AMIF)

Dotazione Complessiva
€ 8.000.000
Co-finanziamento
90%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Difficile

Finalità

La sensibilizzazione sui rischi del traffico di migranti è fondamentale per prevenire il fenomeno della migrazione irregolare e intraprendere viaggi pericolosi verso l'UE. Risulta perciò importante sviluppare una contro-narrazione a quella promossa dai trafficanti di migranti, anche sui social media. A tal fine, il Piano d'azione dell'UE contro il traffico di migranti (2021-2025) prevede il rafforzamento delle attività di prevenzione e di sensibilizzazione attraverso campagne di comunicazione nelle comunità di origine e di transito.

In questo contesto, il bando finanzia campagne di informazione e sensibilizzazione nel settore della migrazione nei paesi terzi di origine e di transito lungo le principali rotte migratorie verso l'UE. In particolare, i progetti dovranno concentrarsi sulle rotte del Mediterraneo orientale, centrale e occidentale, la rotta dei Balcani occidentali e la via della seta. I paesi terzi di particolare interesse sono: Algeria, Bangladesh, Gambia, Iraq, Marocco, Niger, Nigeria, Pakistan, Senegal, Tunisia e Turchia. 

Interventi ammissibili

I progetti dovrebbero portare ai seguenti risultati chiave:

  • un report iniziale, includendo i risultati dell'analisi preparatoria effettuata per sviluppare la strategia di comunicazione;
  • un documento di strategia di comunicazione su misura, includendo la definizione dell’ambito geografico (ad esempio, se le comunità target sono stabilite o in transito in diversi paesi), segmentazione del pubblico, selezione degli argomenti e dei messaggi, piano per l'uso di media, social media e qualsiasi altro canali di comunicazione, piano dettagliato per il lancio della campagna;
  • un documento sulla metodologia di monitoraggio e valutazione, delineando una teoria del cambiamento, un quadro dei risultati e i metodi di raccolta dati pianificati;
  • il contenuto della campagna di informazione e sensibilizzazione, compresi i prodotti e i servizi progettati, prodotti e diffusi durante la campagna;
  • report di monitoraggio trimestrali, includendo o implementando anche per quanto riguarda l'attuazione, gli imprevisti e misure di aggiustamento e i progressi verso il raggiungimento degli indicatori di performance proposti;
  • una relazione intermedia sullo stato di avanzamento;
  • un report finale, compresi i risultati, così come le osservazioni del monitoraggio e valutazione del progetto.

Le proposte di progetto dovrebbero includere le seguenti componenti:

  • analisi preparatoria;
  • strategie di comunicazione su misura;
  • strategie si produzione e implementazione;
  • attività di monitoraggio e valutazione;
  • strategie per la sostenibilità.

I progetti finanziati dovrebbero dimostrare in modo convincente come mireranno a contribuire a:

  • sensibilizzare i potenziali migranti sui rischi della migrazione irregolare e sul traffico di migranti, sulle alternative legali di migrazione e sulle opportunità economiche nel paese o nella regione d'origine, nonché sulle opportunità di ritorno volontario e programmi di reintegrazione dai paesi di transito;
  • dare potere a voci credibili nel contrastare le narrazioni dei trafficanti di migranti sulla migrazione irregolare e le narrazioni delle diaspore sulla vita irregolare nell'UE;
  • rafforzare la cooperazione multi-stakeholder tra attori come le organizzazioni della società civile, ricercatori, media, attori statali locali, diaspora e, se del caso, altre parti interessate;
  • migliorare la sostenibilità delle attività di comunicazione e fornire una solida valutazione dei risultati della campagna;

I progetti finanziati dovrebbero anche dimostrare come intendono valutare l'impatto a breve e/o lungo termine della campagna di informazione.

Attenzione! Nel bando sono segnalati ulteriori dettagli in merito alle attività ammissibili (Cfr. art. 2, pagg 8-11 del bando).

Durata progettuale: i progetti dovranno avere una durata di 24 mesi.

Chi può partecipare

Possono partecipare enti pubblici ed enti provati senza scopo di lucro che abbiano sede in uno dei seguenti paesi eleggibili:

  • Stati Membri dell'Unione Europea
  • Paesi associati al Programma AMIF (link)

Potranno altresì partecipare le organizzazioni internazionali.

Le proposte progettuali dovranno essere presentate da un partenariato. Il consorzio dovrà essere composto da minimo tre enti provenienti da 3 paesi eleggibili differenti.

Attenzione! Gli enti associati e le organizzazioni internazionali non possono essere considerati per raggiungere il numero minimo richiesto per i componenti del partenariato.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 8.000.000 Euro

Cofinanziamento: 90%

Contributo erogabile

Per progetti destinati ad un paese terzo:

  • minimo: 500.000 Euro;
  • massimo: 1.000.000 Euro.

Per i progetti destinati a diversi paesi terzi (c.d. regionali):

  • minimo: 500.000 Euro;
  • massimo: 1.500.000 Euro.

 

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

AMIF 2021-2022 Work Programme

AMIF Regolamento

Bando

AMIF-2022-TF1-AG-INFO

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Attenzione! Progetti che prevedranno campagne regionali rivolte a più di un paese Terzo saranno valutate positivamente. Inoltre, le proposte che si concentrano su campagne di informazione e sensibilizzazione rivolte solo alla diaspora all'interno degli Stati membri dell'UE e non coinvolgono paesi terzi saranno respinte.

Prestate cura nel dimostrare sinergia e complementarietà con altre campagne di comunicazione (Cfr. art. 2, pag. 11 del bando). Prendetevi del tempo per curare questo aspetto, consultando progetti pertinenti e cofinanziati da AMIF (ad esempio InfoMigrants o le campagne finanziate dal bando AMIF-2019-AG-CALL) e i dal Fondo fiduciario dell'UE per l'Africa (link).

Hai verificato le modalità di erogazione del contributo? (Cfr. art. 10, pagg. 21-25 del bando). Prima di procedere alla candidatura prenditi del tempo per verificare quanto indicato e assicurati di essere in linea dal punto di vista amministrativo, organizzativo e finanziario.

Se hai bisogno di chiarimenti, prendi contatto diretto con l’ente finanziatore: home-amifunion-actions@ec.europa.eu.

Condividi
Scopri le funzionalità avanzate
  • Schede bando complete
  • Monitoraggio personalizzato
  • Salvataggio ricerche
  • Aggiornamento quotidiano
Prova gratis per 7 giorni

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.