Scadenza
15 settembre 2021
Archiviato

PROGRAMMA/ENTE DI FINANZIAMENTO

Commissione Europea - EU4 Health Programme (EU4H) – Programma Salute

Dotazione Complessiva
€ 5.000.000
Co-finanziamento
60%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Difficile
Richiesta approfondita esperienza nella progettazione. Consigliato affiancamento da parte di professionisti esperti.

Finalità

Il Programma EU4Health rappresenta la risposta dell'UE all'attuale emergenza sanitaria pubblica ed è strutturato per dare un contributo significativo alla ripresa post-COVID-19. Rispetto ai precedenti programmi “Salute”, il nuovo Programma EU4Health ha previsto un impegno finanziario senza precedenti. I primi bandi del nuovo Programma si focalizzano sul tema del cancro, seconda causa di mortalità negli Stati membri dell’UE dopo le malattie cardiovascolari.

Il programma EU4Health fornirà supporto finanziario per implementare iniziative importanti per mitigare l'impatto della pandemia di COVID-19 sul controllo e la cura del cancro.

Nel 2020, ad oltre 15.500 bambini e adolescenti è stato diagnosticato il cancro, ed oltre 2.000 giovani pazienti hanno perso la vita. Il cancro è la principale causa di morte per malattia nei bambini di età superiore a un anno. Fino al 30% dei bambini affetti da cancro subisce gravi conseguenze a lungo termine. Il numero di sopravvissuti al cancro infantile continua a crescere e l'assistenza, il trattamento e il follow-up completi sono essenziali per aiutare i giovani pazienti a recuperare e godere di una qualità di vita ottimale. Si avverte la necessità di applicare approcci multidisciplinari e proattivi al tema della sopravvivenza sana al cancro, di migliorare la rete sociale e di creare piattaforme di comunicazione e condivisione di informazioni specifiche per i giovani sopravvissuti al cancro.

L'azione è finalizzata a migliorare la qualità della vita dei bambini e dei giovani adulti sopravvissuti al cancro. Sulla base delle esperienze maturate da diverse organizzazioni, ONG e istituzioni per la cura del cancro attive nei tumori dell'infanzia, dell'adolescenza e dei giovani adulti, il bando intende istituire la nuova "Rete europea dei giovani sopravvissuti al cancro", federando le organizzazioni attive in questo campo al fine di creare una piattaforma per la promozione di azioni e iniziative mirate. L'utilizzo della piattaforma consentirà il collegamento tra individui, pazienti, sopravvissuti al cancro e professionisti socio-sanitari attivi nella prevenzione e nella cura del cancro in tutta l’Unione.

Interventi ammissibili

Attività finanziate

  • Attività preparatorie (da attuare nei primi 6 mesi dell'iniziativa): riunioni e consultazioni parallele per definire/concordare struttura, modus operandi, segreteria, programma annuale e altre esigenze operative e organizzative, compreso un esercizio di determinazione dei costi della rete UE;
  • Lancio della rete UE (previsto a febbraio 2022) – Da organizzare al Parlamento Europeo (su modello del lancio del Piano europeo per combattere il cancro del febbraio 2021);
  • Avvio delle attività della Rete: missioni/webinar/workshop ad hoc, con il coinvolgimento diretto dei delegati della Rete UE e degli “Ambasciatori”;
  • Prima assemblea generale della Rete (3° trimestre 2022).

È richiesto che sia data ampia visibilità alle azioni/iniziative della Rete UE durante tutto l’arco temporale del progetto. Le attività devono essere progettate tenendo conto di quei fattori chiave che influenzano la partecipazione dei sopravvissuti al cancro infantile ai social network; devono inoltre prevedere programmi su misura per le loro esigenze. Bambini, adolescenti e giovani adulti sopravvissuti dovranno essere al centro delle azioni e saranno i principali attori delle attività di Networking.  La conferenza darà la possibilità di mostrare e condividere i risultati delle attività attuate e in corso in tutta l'Unione e di discutere nel modo più ampio possibile le esigenze e le sfide all’orizzonte. La rete sarà inoltre aperta alla creazione di collegamenti internazionali tramite contatti diretti con partner esterni all'Unione o tramite collegamenti con organizzazioni internazionali. Particolare attenzione sarà data alle azioni volte a limitare l'impatto distruttivo del cancro sull'istruzione dei bambini e dei giovani colpiti dal cancro.

Durata del progetto

18 mesi

Chi può partecipare

La partecipazione al bando è aperta ad Enti pubblici o privati dotati di personalità giuridica stabiliti nei Paesi membri dell’UE, dell’EEA (Spazio Economico Europeo) o nei Paesi associati (o in fase di negoziazione) al Programma EU4Health.

Ulteriori casi specifici di eleggibilità sono riportati a pag. 22 del bando.

Le proposte devono essere presentate in partenariato, composto da almeno tre enti (beneficiari del contributo) di tre diversi paesi ammissibili.

Tipologie di possibili enti ammissibili

Organizzazioni della società civile (associazioni, fondazioni, ONG ed enti simili), enti privati (profit o no profit), autorità degli Stati membri e reti stabilite nel campo della salute pubblica.

Saranno ad ogni modo accettate anche altre tipologie di Enti.

 

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 5.000.000 Euro

Quota di co-finanziamento: 60%

Attenzione! In casi di utilità eccezionale, il contributo dell'Unione può arrivare fino all'80% dei costi ammissibili.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

TOPIC ID: EU4H-2021-PJ-04

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Si richiama l’attenzione sui seguenti aspetti:

Attenzione! Riguardo la possibilità beneficiare della quota di co-finanziamento all’80%, il bando specifica che sono da considerarsi di “eccezionale utilità” quelle azioni che dimostrino un chiaro valore aggiunto per l'Unione Europea. Inter alia:

a) almeno il 30 % del budget dell'azione proposta è assegnato agli Stati membri il cui RNL pro capite è inferiore al 90 % della media dell'Unione; o

b) all'azione partecipano organismi di almeno 14 Stati membri partecipanti, di cui almeno quattro sono Stati membri il cui RNL pro capite è inferiore al 90 % della media dell'Unione.

Per le proposte arrivate in graduatoria con lo stesso punteggio verrà determinato un ordine di priorità secondo l’approccio descritto all’art.8 pag. 26. In fase di progettazione, è molto importante concentrarsi su quegli aspetti considerati prioritari.

È molto importante che i progetti tengano conto dei risultati dei progetti già finanziati e sostenuti anche da altri Programmi di finanziamento dell'UE. Le sinergie e le complementarità con altri progetti devono essere descritte adeguatamente nelle proposte progettuali e saranno considerate positivamente in fase di valutazione, soprattutto nel caso si verifichino ex-aequo.

Attenzione! Non è consentito il sostegno finanziario a terzi.

È previsto un prefinanziamento per iniziare a lavorare al progetto (di norma il 30% dell'importo massimo della sovvenzione). Sono inoltre previsti uno o più pagamenti intermedi (previa rendicontazione dettagliata dei costi).

La proposta progettuale dovrà prevedere indicatori specifici per monitorare i risultati delle attività implementate. Gli indicatori da utilizzare sono indicati a pag. 15 del bando.

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.

Dotazione Complessiva
€ 5.000.000
Co-finanziamento
60%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Difficile
Richiesta approfondita esperienza nella progettazione. Consigliato affiancamento da parte di professionisti esperti.
Condividi
Registrati e consulta tutti i bandi aperti