Contributi per la realizzazione di progetti biennali 2022-2023 finalizzati al miglioramento del benessere fisico, psichico e sociale della persona attraverso l’attività motoria e sportiva

Scadenza: 23 giugno 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Regione Emilia-Romagna

Dotazione Complessiva
€ 1.000.000
Co-finanziamento
70%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio

Finalità

La Regione Emilia-Romagna intende promuovere l’attività motoria-sportiva come mezzo efficace di prevenzione, mantenimento e recupero della salute fisica e psichica e come strumento di integrazione sociale in favore della generalità dei cittadini, con particolare attenzione per la popolazione femminile, i più giovani, gli anziani, i soggetti disabili e quanti versano in condizioni di disagio, orientando le risorse disponibili verso attività ad elevato impatto sociale che perseguano gli obiettivi descritti di seguito:

  • adottare azioni volte a ridurre la percentuale della popolazione sedentaria;
  • favorire la pratica sportiva realizzata all’aperto per una cultura dello sport “eco sostenibile”;
  • non utilizzare prodotti in plastica monouso, elencati all’art. 4 della direttiva (UE) 2019/904, nel caso si preveda la somministrazione di cibi e bevande (#Plastic-freER);
  • promuovere lo sport quale strumento per favorire azioni di integrazione sociale e di aggregazione tra soggetti disabili e normodotati;
  • promuovere le attività sportive in aree territoriali svantaggiate;
  • incentivare il processo di integrazione fra il sistema sportivo e quello scolastico;
  • promuovere il perseguimento di un corretto stile di vita e diffondere la cultura della salute;
  • favorire un maggior coinvolgimento e partecipazione alle attività motorie e sportive della popolazione femminile;
  • incrementare l’attività sportiva dei più giovani e degli adulti;
  • favorire l’accesso della popolazione anziana alla vita attiva;
  • promuovere l’offerta diversificata delle attività sportive e l’esercizio di quelle poco praticate;
  • mettere in atto azioni volte a contrastare la pratica del doping e diffondere i valori etici dello sport.

Interventi ammissibili

Affinché siano ammissibili, i progetti devono avere le seguenti caratteristiche:

  • essere relativi in modo prevalente ad attività sportiva;
  • essere organizzati anche in collaborazione con altri soggetti;
  • essere di impatto e di valorizzazione territoriale locale;
  • essere realizzati sul territorio dell’Emilia-Romagna.

Attenzione! Non sono ammissibili progetti che prevedano la realizzazione o gestione dei campi estivi in cui l’attività sportiva non sia prevalente.

La Regione potrà finanziare progetti biennali le cui attività siano realizzate tra il 1/07/2022 e il 30/06/2023. Tutti i progetti biennali dovranno obbligatoriamente iniziare entro il 30 novembre 2022 ed essere completati entro il 30/06/2023.

Chi può partecipare

Possono partecipare al bando i soggetti elencati all’Art. 5, comma 2, della L. R. n. 8/2017, ossia:

  • gli enti locali ed altri soggetti pubblici;
  • le istituzioni scolastiche riconosciute dal competente ministero;
  • le associazioni di promozione sociale, che abbiano, fra le attività statutarie, la promozione della pratica motoria e sportiva;
  • le associazioni e società sportive dilettantistiche iscritte nei registri del CONI e del CIP e le federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate ed enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI e dal CIP;
  • soggetti privati organizzatori di eventi sportivi rilevanti per il territorio regionale.

Ogni soggetto può presentare una sola domanda.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 1.000.000 Euro

Il contributo concedibile non potrà essere superiore alla differenza fra il costo totale del progetto e il valore complessivo delle entrate relative alla realizzazione del progetto.

L’entità del contributo regionale verrà calcolata in percentuale sulle voci di spesa ammissibili tenendo conto del punteggio di valutazione ottenuto:

  • da 100 a 80 punti: 70%
  • da 79 a 50 punti: 50%
  • da 49 a 0: non ammesso a contributo

A prescindere dal costo totale del progetto, l’ammontare complessivo massimo di spese ammissibili prese a riferimento per il calcolo del contributo è di 30.000 Euro, mentre il costo totale minimo del progetto deve essere almeno di 10.000 Euro.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Legge regionale n. 8/2017 - Norme per la promozione e lo sviluppo delle attività motorie e sportive

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Attenzione! Il link Bando contiene due Avvisi (A e B). In questa scheda informativa si analizza l’Avviso B: “L.R. 8/2017 – Avviso per la concessione di contributi per la realizzazione di progetti biennali 2022-2023 finalizzati al miglioramento del benessere fisico, psichico e sociale della persona attraverso l’attività motoria e sportiva” (pagg. 30 e ss.). Se sei interessato anche a progetti relativi a eventi sportivi, ti consigliamo di consultare la scheda di Obiettivo Europa in cui viene analizzato l’Avviso A.

Dedicati con cura alla stesura dell’Analisi di contesto e dimostra che il tuo progetto intende sopperire ad un fabbisogno reale. A tal fine, assicurati che questa sezione sia corredata di dati e studi ufficiali.

Verifica attentamente quali sono i costi ammissibili, cioè tutti quei costi che possiamo imputare nel budget di progetto (Cfr. Art. 8, pagg. 35-37 del bando).

Consulta i criteri di valutazione adottati dall’Ente per valutare le proposte progettuali. La lettura preliminare dei criteri ti aiuterà a capire se il tuo progetto possiede le caratteristiche per aggiudicarsi il contributo. Nella fase di scrittura i criteri di valutazione ti guideranno per capire la lunghezza e l’importanza che sarà necessario dare ai singoli paragrafi della proposta progettuale. Dovrò dare maggiore rilevanza ai paragrafi che si riferiscono ai criteri di valutazione che hanno maggior punteggio perché sono quelli su cui si baserà la valutazione del progetto (Cfr. Art. 12, pagg. 40-41 del bando).

È sempre consigliabile prendere contatto diretto con l’Ente finanziatore, ti aiuterà a comprendere se il tuo progetto possiede le giuste caratteristiche per essere finanziato. Per informazioni relative al bando è possibile:

Condividi

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.