Scadenza: 4 luglio 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Regione Marche

Dotazione Complessiva
€ 736.442
Finanziamento Massimo
€70.000
Co-finanziamento
50%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio

Finalità

Il bando ha l’obiettivo di rivitalizzare la competitività economica dei centri storici ed urbani attraverso lo sviluppo e l’incentivazione di Centri Commerciali Naturali. I Centri Commerciali Naturali sono aggregazioni di piccoli operatori del commercio e dell’artigianato artistico e di qualità che, mediante opportune forme associative, si pongono quali interlocutori privilegiati per l’adozione di politiche di sviluppo comuni.

Interventi ammissibili

Il bando intende finanziare la realizzazione di progetti integrati nei centri storici e/o minori. Per progetto integrato si intende un progetto complessivo realizzato nell’area del centro storico e/o minore che prevede necessariamente il coinvolgimento di PMI del commercio e dell’artigianato artistico e di qualità.

Saranno finanziati interventi finalizzati alla rivitalizzazione della rete commerciale, attraverso lo sviluppo dei “Centri Commerciali Naturali”, mediante la realizzazione di progetti integrati pubblico-privati volti a favorire l’immagine globale dell’area. In particolare sono da ritenere ammissibili gli interventi che promuovono:

  • interventi di valorizzazione della qualità architettonica dell’abitato e/o porzioni di esso, nonché valorizzazione delle costruzioni di particolare rilievo urbanistico ambientale degli accessi al centro, con particolare riferimento alla salvaguardia dei caratteri dell’architettura locale, della morfologia urbana e delle tecniche di lavorazione tradizionali;
  • interventi di restauro, risanamento e ristrutturazione del patrimonio edilizio esistente, pubblico e privato, destinati a:
    • commercio in sede fissa;
    • somministrazione di alimenti e bevande; artigianato artistico e di qualità;
    • produzione e vendita di prodotti tipici dell’artigianato locale ed alla vendita di quelli tipici;
  • interventi finalizzati alla cura e alla valorizzazione dell’immagine dell’abitato e quelli riconducibili alla nozione più generale di arredo urbano;
  • interventi finalizzati alla realizzazione di spazi e strutture destinate ad ospitare eventi e manifestazioni, al coperto o all’aperto, con lo scopo di migliorare le condizioni di vivibilità e di soggiorno nei Centri Storici.

Sono altresì ammissibili gli investimenti finalizzati all’adeguamento delle imprese all’emergenza Covid-19.

Per ulteriori dettagli in merito agli interventi ammissibili si consiglia di verificare il bando (Cfr. art. 4, pagg. 3-5 del bando).

Territorialità

Le aree interessate dal presente progetto strategico sono:

  • i centri storici;
  • aree comunali in stato di degrado e abbandono;
  • aree comunali che si intendono rivitalizzare.

Durata dei progetti: tutti i progetti ammessi a finanziamento devono essere ultimati entro 12 mesi dalla data di pubblicazione della graduatoria dei progetti vincitori.

Chi può partecipare

Possono partecipare:

  • i Comuni, le Unioni di Comuni e le Micro, Piccole e Medie Imprese del commercio al dettaglio, della somministrazione al pubblico di alimenti e bevande e dell’artigianato artistico e di qualità, esistenti e costituite in forma associata (ATI – “Associazione Temporanea di imprese”, ATS – “Associazione Temporanea di Scopo”, Reti di imprese senza personalità giuridica, Reti di imprese con personalità giuridica);

Le imprese dovranno appartenere al comparto del:

  • commercio al dettaglio e della somministrazione di alimenti e bevande in sede fissa
  • artigianato artistico e di qualità identificate dall’elenco riportate nell’allegato.

Inoltre le imprese dovranno possedere, al momento della presentazione della domanda, i requisiti di seguito indicati:

  • per le imprese commerciali: essere regolarmente iscritte nel registro delle imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura (di seguito CCIAA) territorialmente competente;
  • per le imprese dell’artigianato artistico e di qualità: essere regolarmente iscritte al registro delle imprese artigiane alla sezione speciale artigianato artistico e di qualità.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva:736.442,43 Euro

Importo massimo erogabile per progetto: 70.000 Euro

Contributo minimo richiedibile per progetto: 15.000 Euro

Cofinanziamento: 50%

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Attenzione al limite previsto per il volume d’affari (Cfr. art. 2, pagg. 2-3 del bando).  Il volume di affari non deve essere superiore a 2.000.000 Euro per le imprese commerciali al dettaglio, per le imprese di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande e ad 500.000 Euro per le imprese dell’artigianato artistico e di qualità. Il volume d’affari è quello indicato nell’ultima dichiarazione IVA presentata; nel caso di ditta con attività promiscua e con unica partita IVA, il volume di affari è quello complessivo relativo alla ditta e non alle singole attività svolte dalla stessa. Nel caso di nuova impresa il volume d’affari non va indicato. Nel caso di subentro nell’attività va indicato il volume d’affari della ditta cedente.

Prenditi del tempo per verificare le spese ammissibili (Cfr. art. 6 pagg. 5-7 del bando). Quest’ultime sono le voci di costo imputabili nel budget di progetto, conoscerle ti permetterà di verificare se nella tua proposta stai inserendo i costi che ti consentiranno di ottenere il contributo così come indicato.

Per ulteriori chiarimenti puoi prendere contatto diretto con l’ente finanziatore ai seguenti recapiti:

  • monica.paolucci@regione.marche.it;
  • rosetta.vittimberga@regione.marche.it;
  • email: paola.servadio@regione.marche.it.
Condividi

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.