Contributi per l'estensione dell'utilizzo delle piattaforme nazionali di identità digitale - SPID e CIE - Comuni, Settembre 2022

Scadenza: 25 novembre 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per la trasformazione digitale

Dotazione Complessiva
€ 25.000.000
Finanziamento Massimo
€14.000
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Difficile

Finalità

Il bando, all’interno della Missione 1 Componente 1 del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza - PNRR, si inserisce nell’ambito dell’Investimento 1.4 “Servizi e cittadinanza digitale” con il fine di finanziare l'estensione dell'utilizzo delle piattaforme nazionali di identità digitale (SPID e CIE) e dell'anagrafe nazionale digitale (ANPR) ai Comuni.

Interventi ammissibili

Il bando ha per oggetto la piena adozione delle piattaforme di identità digitale attraverso il raggiungimento dei seguenti obiettivi:

  • Adesione alla piattaforma di identità digitale SPID.
  • Adesione alla piattaforma di identità digitale CIE.
  • Erogazione di un piano formativo su disposizioni normative, linee guida e best practices in caso di integrazione a SPID e CIE con protocollo SAML2 È inoltre raccomandata l’integrazione al nodo italiano eIDAS.

Attenzione! Per comprendere meglio le attività di adeguamento che si intendono perseguire si consiglia di verificarne i dettagli riportati nell' Allegato 2 (Cfr. pagg.3-5 dell’allegato 2).

Durata progettuale

Le attività progettuali devono essere avviate a partire dalla data di notifica del decreto di finanziamento ed inoltre:

  • L’amministrazione aderente che intende avvalersi di fornitori esterni, soggetti aggregatori e gestori di servizi pubblici deve attivare il relativo contratto entro 12 mesi dalla data di notifica del decreto di finanziamento;
  • Il progetto di integrazione deve essere concluso nel termine perentorio di 10 mesi dalla data di contrattualizzazione del fornitore.

Chi può partecipare

Possono partecipareesclusivamente i Comuni.

Ogni ente potrà presentare una sola domanda di contributo.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 25.000.000 Euro

L’importo riconoscibile alle Pubbliche Amministrazioni per l’implementazione del pacchetto per l’Identità Digitale è di 14.000 Euro.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Allegato 2

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Attenzione! Potranno essere presentate domande per le attività avviate a decorrere dal 1° febbraio 2020.

Per quanto attiene gli interventi complementari (Cfr. pagg. 5-6 dell’allegato 2). Uno degli obiettivi del bando è di incentivare l’evoluzione tecnologica delle piattaforme di identità digitale SPID e CIE attraverso l’adozione dello standard OpenId Connect. In alternativa, è necessaria l’erogazione di un piano formativo, idoneo a costruire le basi per un successivo passaggio tecnologico. Il intende stimolare questo avanzamento attraverso il riconoscimento di una somma forfettaria di 3.000 Eurovolti a coprire il passaggio tecnologico ad OpenID Connect, o, in alternativa, l’erogazione del piano formativo per il successivo passaggio tecnologico.

Preste cura nella lettura dei suggerimenti progettuali (Cfr. pag. 4 dell’allegato 2). Anche se non vincolanti per il raggiungimento degli obiettivi di integrazione a SPID e CIE e quindi all’ottenimento del pacchetto di incentivazione, il bando suggerisce di porre in essere le attività di seguito indicate:

  • Assessment del progetto di integrazione;
  • Pianificazione ed esecuzione del progetto.

Hai bisogno di ulteriori chiarimenti o di un supporto? Prendi contatto diretto con l’ente finanziatore collegandoti a questo link.

Condividi

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.