Contributi per progetti di valorizzazione del patrimonio culturale attraverso lo spettacolo dal vivo nella Regione Lazio – Avviso 1

Scadenza: 4 agosto 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Regione Lazio

Dotazione Complessiva
€ 560.000
Finanziamento Massimo
€70.000
Finanziamento Minimo
€10.000
Co-finanziamento
80%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio

Finalità

La Regione Lazio, al fine di garantire un’equilibrata e qualificata distribuzione dell’offerta culturale nell’ambito del territorio regionale, intende sostenere la promozione del patrimonio artistico, architettonico, archeologico, monumentale e storico del Lazio attraverso attività di spettacolo dal vivo (teatro, musica, danza).

Interventi ammissibili

Saranno finanziabili interventi con le seguenti caratteristiche:

  • iniziative esclusivamente di spettacolo dal vivo (rappresentazioni di teatro, musica, danza) che coinvolgano i territori indicati successivamente, promuovendo la fruizione dei beni culturali ricadenti negli stessi nonché i beni accreditati alla Rete regionale delle dimore, ville, complessi architettonici e del paesaggio, parchi e giardini di valore storico e storico, promuovendone altresì la valorizzazione;
  • programmazione di almeno 10 spettacoli (titoli diversi), al massimo due nella stessa giornata, da svolgersi nel periodo compreso dal giorno successivo alla pubblicazione del bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio al 30 settembre 2023;
  • capacità di rappresentare un ruolo di particolare rilievo per la politica culturale della regione per la qualità dei programmi realizzati, la loro diffusione, le caratteristiche artistiche ed organizzative, il coinvolgimento di artisti di livello nazionale ed internazionale;
  • equilibrata politica di costi e di ricavi.

Le iniziative devono essere volte alla valorizzazione dei beni culturali del Lazio attraverso eventi di spettacolo dal vivo (teatro, musica, danza), in grado di rappresentare un richiamo per fruitori esterni e di animare la vita culturale e sociale delle comunità locali, riguardanti:

  • Progetti realizzati nei seguenti ambiti territoriali:
    • Le Città d’Etruria, con riferimento al patrimonio del Sito UNESCO delle Necropoli etrusche di Cerveteri-Tarquinia, del Parco archeologico di Vulci, dei siti di Pyrgi e di Veio;
    • Le Ville di Tivoli (centro storico ed emergenze monumentali con riferimento ai siti UNESCO di Villa Adriana e Villa D’Este, a Villa Gregoriana e al Santuario di Ercole vincitore);
    • Città di Fondazione, con riferimento ai territori individuati dalla Legge regionale 2001 n 27 quali Città di Fondazione del Lazio;
    • Cammini della spiritualità e Arte sui cammini, con riferimento ai tratti laziali della Via Francigena, Cammino di Francesco e del Cammino di San Benedetto;
    • Sistema di Ostia Antica e Fiumicino;
    • Sistema della Via Appia Antica.
  • Progetti realizzati all’interno dei beni accreditati nella Rete regionale delle dimore, ville, complessi architettonici e del paesaggio, parchi e giardini di valore storico e storicoartistico e le ville Tuscolane.

Attenzione! Potrai verificare il dettaglio dei Comuni e dei territori consultando l’Allegato 1.1 (Cfr. pagg. 15-19 del bando).

Chi può partecipare

Possono presentare domanda di contributo i seguenti enti che siano proprietari del bene o in possesso di un titolo di disponibilità all’utilizzo del bene oggetto di valorizzazione situato negli ambiti territoriali su-indicati:

  • enti locali;
  • enti di gestione delle aree naturali protette, enti pubblici regionali che operino per favorire la valorizzazione del patrimonio storico-artistico della Regione, organi ed istituti del Ministero della Cultura competenti in materia.

Si potrà presentare richiesta di contributo sia in forma singola che in partenariato. È ammessa la presentazione di una sola domanda per ciascun soggetto in forma singola o in partenariato.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 560.000 Euro

Così di seguito ripartita:

  • annualità 2022: 364.400 Euro
  • annualità 2023: 195.600 Euro

Contributo minimo:

  • per progetti presentati in forma singola: 10.000 Euro
  • per progetti presentati in partenariato: 30.000 Euro

Contributo massimo:

  • per progetti presentati in forma singola: 30.000 Euro
  • per progetti presentati in partenariato: 70.000 Euro

Il contributo regionale non può superare l’80% dei costi ammissibili ed in nessun caso eccedere il pareggio di bilancio.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Attenzione! Le attività dovranno svolgersi nel rispetto di tutte le disposizioni, prescrizioni e misure finalizzate al contenimento e al contrasto della diffusione del contagio del virus COVID-19 previste dai provvedimenti nazionali e regionali vigenti (Cfr. art. 4, pag. 4 del bando).

Prendetevi del tempo per analizzare i criteri di valutazione adottati dall’ente per valutare le proposte progettuali (Cfr. art. 10, pagg. 9-10 del bando). L’ente finanziatore affida ad ogni criterio un punteggio, ciò significa che se la proposta risponde appieno a quel criterio si ottiene il punteggio più alto. Cercare di strutturare il più possibile la proposta progettuale rispondendo ai criteri di valutazione ti permetterà di ottenere il massimo del contributo indicato. Ricorda! In base al punteggio che si riceve corrisponde un contributo differente.

Prima di presentare la proposta progettuale è consigliabile leggere con cura la sezione dedicata alle spese ammissibili, cioè tutte le voci di costo considerabili nel budget di progetto (Cfr. art. 5, pagg. 5-6 del bando).

Rispetto ai contenuti della proposta progettuale (Cfr. art. 7, pagg.6-7 del bando). Il bando indica quanto deve essere contenuto e allegato alla tua candidatura: presta attenzione nella verifica di quanto elencato, una mancanza anche formale potrebbe determinare l’inammissibilità della proposta.

Se hai bisogno di chiarimenti, contatta pure l'ente finanziatore al seguente indirizzo mail: dpalmisano@regione.lazio.it.

Condividi
Scopri le funzionalità avanzate
  • Schede bando complete
  • Monitoraggio personalizzato
  • Salvataggio ricerche
  • Aggiornamento quotidiano
Prova gratis per 7 giorni

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.