Scadenza: 15 marzo 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

PRIMA MED (Partnership for Research and Innovation in the Mediterranean Area)

Dotazione Complessiva
€ 8.200.000
Finanziamento Massimo
€4.100.000
Co-finanziamento
70%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio

Finalità

Nell’area del mediterraneo si assiste ad una situazione cronica di scarsità d’acqua, cui corrisponde un sovra sfruttamento delle risorse idriche. A fronte di un aumento di sforzi tecnologici per assicurare un utilizzo più efficiente delle risorse idriche soprattutto in ambito agricolo, è ancora possibile migliorare i processi di gestione dei sistemi di stoccaggio e distribuzione dell'acqua naturale e artificiale. In quest’ottica, il bando intende finanziare progetti che mettano in campo soluzioni specifiche ed altamente tecnologiche finalizzate a garantire una più corretta ed efficiente gestione delle risorse idriche. La problematica va affrontata considerando il tema prioritario della distribuzione dell'acqua all'interno della catena del valore agroalimentare, dal momento che in quest’area si assiste ad un maggiore abuso della risorsa idrica.

Interventi ammissibili

Le proposte dovrebbero esaminare gli aspetti della gestione integrata delle risorse idriche, affrontando specificamente le sfide del sistema di stoccaggio e distribuzione dell'acqua attraverso tecnologie e soluzioni innovative,quando possibile, basate sulla natura, e considerando gli effetti del cambiamento climatico.

L'obiettivo specificoè quello di migliorare le capacità di stoccaggio e distribuzione dell'acqua in aree demo rappresentative, attraverso una combinazione di pratiche di conservazione dell'acqua integrate a regolamenti/piani di gestione appropriati.

Attenzione! Nello strutturare i progetti, particolare attenzione dovrebbe essere data agli aspetti di governance,ovverocapire e affrontare le questioni della multifunzionalità nell'uso e nella distribuzione dell'acqua e l'efficienza della rete idrica (compreso l'uso di soluzioni ICT per migliorare la gestione delle reti idriche) all'interno del settore agroalimentare, evitando le perdite d'acqua ed ottimizzando il potenziale di stoccaggio dell'acqua. È inoltre necessario dimostrare un approccio olistico nell'ambito delle prospettive dell'economia circolare e del ciclo idrico annuale.

Impatti attesi

  • Miglioramento della disponibilità delle risorse idriche attraverso l’ottimizzazione della gestione, del funzionamento e della conservazione dei sistemi di stoccaggio naturale e artificiale dell’acqua e delle infrastrutture di distribuzione dell’acqua;
  • Rriduzione della sedimentazione nelle strutture di stoccaggio dell’acqua adottando pratiche di conservazione del suolo e dell’acqua;
  • Nuovi metodi ecologici per la progettazione di soluzioni naturali basate sul bilancio idrico stagionale;
  • Miglioramento della gestione delle zone umide naturali per la conservazione ecologica dell’acqua, il trattamento e il riutilizzo dell’acqua e lo stoccaggio dell’acqua;
  • Soluzioni basate sulla natura meglio progettate per includere l’intero ciclo idrico estate/inverno ciclo dell’acqua.

Tipologia di azione

Il bando finanzia azioni di innovazione (IA – Innovation Action). Questa tipologia di azione consiste principalmente in attività dirette a produrre piani, disposizioni o progetti per prodotti, processi o servizi nuovi, alterati o migliorati, possibilmente comprendenti prototipazione, test, dimostrazione, pilotaggio, convalida del prodotto su larga scala e replica sul mercato.

I progetti possono poi includere limitate attività di ricerca e sviluppo.

Attenzione! I progetti dovranno dimostrate un TRL – Technology Readiness Level compreso tra 6 e 8. La proposta dovrebbe dunque indicare chiaramente il TRL iniziale e finale della tecnologia chiave oggetto dell’intervento.

Durata dei progetti: 36 mesi

Chi può partecipare

Risultano ammissibili a ricevere finanziamenti nell’ambito del Programma:

  1. Enti pubblici e privati dotati di personalità giuridica, stabiliti nei seguenti paesi partecipanti al Programma PRIMA:
  • Paesi UE: Croazia, Cipro, Francia, Germania, Grecia, Italia, Lussemburgo, Malta, Portogallo, Spagna e Slovenia. Sono inclusi i Paesi e i Territori d’Oltremare (Paesi partecipanti al programma PRIMA);
  • Paesi terzi partecipanti al Programma Horizon 2020: Israele, Tunisia e Turchia;
  • Paesi terzi non associati al Programma Horizon 2020 ma con i quali sono stati stipulati accordi di cooperazione nell’ambito del Programma PRIMA: Algeria, Egitto, Giordania, Libano e Marocco.
  1. Enti pubblici dell’Unione europea.
     
  2. Organizzazioni internazionali di interesse europeo.
     
  3. Organizzazioni internazionali o altri enti dotati di personalità giuridica stabiliti in paesi non elencati sopra, purché sia soddisfatta almeno una delle seguenti condizioni: 
  • la partecipazione è considerata essenziale per la realizzazione dell'azione;
  • il finanziamento è fornito nel quadro di un accordo bilaterale scientifico e tecnologico.

Per questa specifica tipologia di azione (IA), le proposte devono essere presentate da un minimo di 3 enti dotati di personalità giuridica stabiliti in 3 diversi Paesi ammissibili, di cui:

  • almeno uno deve essere stabilito in uno Stato membro dell'UE o in un paese terzo associato a Horizon 2020 e che non sia un MPC (Mediterranean Partner Countries);
  • almeno uno deve essere stabilito in un paese terzo che si affaccia sul Mar Mediterraneo (MPC).

Attenzione! Tutti e tre i soggetti giuridici devono essere legalmente indipendenti l'uno dall'altro.

Il coordinatore del partenariato deve essere un Ente giuridico stabilito in uno dei Paesi partecipanti al Programma PRIMA (a).

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 8.200.000 Euro

Contributo massimo per progetto: 4.100.000 Euro

Cofinanziamento: 70%

Attenzione! Per gli enti non profit il finanziamento copre il 100% del budget di progetto.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Linee Guida

Annual Work Programme

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Attenzione! Il percorso submission prevede due step:

  • consegna pre-proposal (scadenza: 15/03/2022)
  • consegna full-proposal (scadenza: 6/09/2022)

Solamente i partenariati che avranno ottenuto una valutazione positiva della pre-proposal potranno passare alla fase successiva e consegnare la full-proposal. Nella fase di pre-proposal, il documento descrittivo del progetto dovrà avere una lunghezza massima di 10 pagine.

Attenzione! Tra lo step 1 e lo step 2 non sono consentite modifiche nella composizione del partenariato, nel budget e negli obiettivi scientifici!

Il bando risulta essere piuttosto competitivo, considerando la dotazione finanziaria complessiva stanziata e l’ammontare del contributo massimo accordato ad ogni progetto considerato idoneo. Verranno dunque finanziate poche proposte.

Prestare massima attenzione ai criteri di valutazione adottati dall’Ente per valutare le proposte progettuali. La lettura preliminare dei criteri ti aiuterà a capire se il tuo progetto possiede le caratteristiche per aggiudicarsi il contributo. Nella fase di scrittura i criteri di valutazione vi guideranno per capire l’importanza che sarà necessario dare ai singoli aspetti della proposta progettuale. Dovrò dare maggiore rilevanza agli aspetti che si riferiscono ai criteri di valutazione che hanno maggior punteggio perché sono quelli su cui si baserà la valutazione del progetto (Cfr. sezione 5.1.7. Annual Work Programme).

È fondamentale che il progetto dimostri attinenza alle priorità politiche indicate nel bando! Prendi del tempo per analizzare le politiche richiamate a pag. 4 del bando e proponi un progetto che contribuisca al loro raggiungimento.

Vuoi proporre un progetto ma non hai partner? Sul sito web del Programma PRIMA troverai uno strumento di ricerca partner per cercare altre organizzazioni con cui formare il partenariato.

I candidati sono incoraggiati a contattare i Punti di contatto nazionali PRIMA (NCP) per ricevere ulteriori informazioni e indicazioni sui bandi. Qui la lista dei Punti di contatto nazionali. Se hai dubbi sui temi di questa specifica call, puoi inoltre rivolgerti al contatto indicato nel bando: marco.orlando@prima-med.org.

Condividi
Scopri le funzionalità avanzate
  • Schede bando complete
  • Monitoraggio personalizzato
  • Salvataggio ricerche
  • Aggiornamento quotidiano
Prova gratis per 7 giorni

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.