Contributi per progetti relativi ad interventi di restauro, conservazione e consolidamento e valorizzazione del patrimonio architettonico storico e contemporaneo a destinazione culturale

Scadenza: 29 agosto 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Regione Emilia Romagna

Dotazione Complessiva
€ 2.500.000
Finanziamento Massimo
€500.000
Co-finanziamento
80%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio

Finalità

Il bando in questione disciplina la concessione di contributi a sostegno della realizzazione di progetti volti a favorire la realizzazione di interventi significativi per promuovere e sostenere interventi di conservazione, restauro, consolidamento e valorizzazione del patrimonio architettonico storico e contemporaneo a destinazione culturale.

Interventi ammissibili

Verranno erogati contributi per progetti finalizzati alla realizzazione di interventi destinati a sedi culturali con le finalità di garantirne le condizioni di sicurezza e di piena funzionalità e accessibilità per le seguenti tipologie di intervento:

  • Tipologia A. Restauro, ripristino tipologico, messa in sicurezza, riqualificazione/adeguamento funzionale.
    • Sotto-tipologia A1. Restauro, ripristino tipologico, messa in sicurezza, riqualificazione/adeguamento funzionale, miglioramento della fruibilità (abbattimento barriere architettoniche, accessibilità) di beni architettonici pubblici.
  • Tipologia B. Riduzione di consumo energetico.
  • Tipologia C. Innovazione tecnologica.
    • Sotto-tipologia C1. Acquisto e installazione di attrezzature tecnologiche in grado di incrementare la flessibilità e le potenzialità degli spazi destinati ad attività culturali.

Chi può partecipare

Possono parteciparei Comuni su beni di loro proprietà.

Ciascun Comune può presentare domanda di contributo per un solo progetto.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 2.500.000 Euro

Cofinanziamento: 80%

Contributo massimo: 500.000 Euro

Al fine di consentire un utilizzo produttivo delle risorse finanziarie, ciascun progetto dovrà prevedere da quadro economico i seguenti costi minimi di investimento:

  • 100.000 Euro: per gli interventi di tipo A (Restauro, ripristino tipologico, messa in sicurezza, riqualificazione/adeguamento funzionale).
  • 50.000 Euro: per gli interventi di tipo B (innovazione tecnologica).

La soglia minima rimane di 100.000 Euro qualora il medesimo intervento comprenda entrambe le tipologie A e B.

Attenzione! Non verranno ammessi a contributo interventi che prevedano un costo inferiore a tali soglie minime.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Attenzione! Alla domanda dovrà essere allegato il cronoprogramma (Cfr. art. 7.3, pagg. 4-5 del bando) riportante le date di previsione inizio e fine lavori e la ripartizione della spesa sugli esercizi finanziari 2023 e 2024 in cui essa diventa esigibile in riferimento alle attività progettuali. Sono ammesse le spese sostenute a partire dal 1° gennaio 2023.

Verifica con cura le spese ammissibili, cioè tutte le voci di costo imputabili nel budget di progetto (Cfr. art. 8, pag. 5 del bando).

I criteri di valutazione adottati dall’ente per valutare le proposte progettuali, sono importanti da conoscere se si tengono a mente come guida per la redazione del progetto (Cfr. art. 9.3, pagg. 5-6 del bando). Difatti, se organizzerai con cura la stesura dei paragrafi per i quali è previsto maggiore punteggio, aumenterai le possibilità di aggiudicarti il contributo!

Se necessiti di ulteriori chiarimenti, prendi contatto con l’ente finanziatore al:

  • recuperopatrimonioculturalelegge7@regione.emilia-romagna.it, per informazioni di carattere tecnico;
  • mariacristina.zappata@regione.emilia-romagna.it, per informazioni di carattere amministrativo.
Condividi

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.