Scadenza: 18 maggio 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Commissione Europea – Programma CERV (Cittadinanza, Uguaglia, Diritti e Valori)

Dotazione Complessiva
€ 3.010.000
Finanziamento Minimo
€75.000
Co-finanziamento
90%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Difficile

Finalità

L’iniziativa intende rispondere alla prima tematica espressa nella nuova Strategia europea sul diritto dei minori riguardante la partecipazione alla vita politica e democratica dei minori. In tal senso, il bando mira a finanziare progetti volti a rafforzare la partecipazione attiva dei minori al processo democratico e decisionale, sia a livello locale che nazionale, in qualità di cittadini europei. 

 

 

Interventi ammissibili

L’iniziativa ha il fine di finanziare proposte progettuali volte a creare o incrementare metodologie per consentire la partecipazione dei minori al processo decisionale europeo. 

Azioni ammissibili: 

  • stabilire programmi a lungo termine e sostenibili che prevedano meccanismi di partecipazione al processo decisionale dei bambini e delle bambine sia a livello locale che nazionale, anche nelle scuole;
  • fornire sostegno e ampliare la portata operativa dei meccanismi di partecipazione dei bambini e delle bambine con l'obiettivo di inserirli/e nei più ampi processi decisionali e nel sistema democratico sia livello locale che nazionale;
  • apprendimento reciproco, attività di formazione, scambio di buone pratiche, cooperazione,compresa l'identificazione delle buone pratiche;
  • attività di capacity building e formazione delle autorità nazionali, regionali e locali;
  • formazione e attività di sensibilizzazione per bambini e adulti sul diritto di essere ascoltati e sulla partecipazione dei bambini e delle bambine ai processi di decisione.

Le proposte progettuali dovranno rendere il coinvolgimento dei bambini centrale e integrale in ogni fase della del progetto, dell'attuazione e della valutazione.

Durata progetto: i progetti potranno avere una durata compresa fra i 12 e i 24 mesi.

Chi può partecipare

Possono partecipare al bando enti pubblici e privati che:

Attenzione! Le organizzazioni a scopo di lucro devono presentare domande in partenariato con enti pubblici o con organizzazioni private senza scopo di lucro.

I progetti potranno avere una portata sia nazionale che transnazionale. 

Le proposte devono essere presentate da un partenariato composto da almeno 2 candidati.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 3.010.000 Euro

Quota di cofinanziamento: 90%

Il contributo richiesto non potrà essere inferiore a 75.000 Euro. 

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Strategia europea sul diritto dei minori

Bando

CERV-2022-CHILD

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Attenzione!Il bando specifica che la progettazione e l'attuazione delle azioni dovrebbe essere fatta in collaborazione con i bambini e le bambine, per assicurarsi che l'azione sia ben adattata ai bisogni degli stessi/e.Tutte le azioni e le attività, sia in fase di progettazione, consultazione e attuazione, devono garantire che le azioni siano adeguate alle esigenze specifiche di età e di genere dei bambini e delle bambine.In tal senso, prenditi del tempo per condurre e includere nella proposta progettuale un'analisi di genere, che mappa il potenziale impatto del progetto e delle sue attività su donne e uomini, così come su bambini e bambine in tutta la loro diversità. In questo modo, gli effetti negativi involontari dell'intervento su ragazze e ragazzi di tutte le età dovrebbero essere evitati (approccio do-no harm, pag. 8 del bando).

È fondamentale che il progetto dimostri attinenza alle priorità politiche indicate nel bando!Nel bando vengono indicate politiche come:   EU Strategy on the rights of the child, United Nations Convention on the rights of the child,  Keeping Children Safe standards, Comic Relief’s safeguarding framework. Prendi del tempo per analizzare le politiche richiamate (pagg. 9 e 10 del bando) e proponi un progetto che contribuisca al loro raggiungimento.

Presta attenzione alla partecipazione dei bambini e delle bambine nel tuo progetto e ricorda di adottare la politica di protezione dei bambini e delle bambine che copra le quattro aree descritte negli Standard del Keeping Children Safe Child Safeguarding. In tal senso, potrai aumentare le chances di aggiudicazione del contributo (pag. 9 del bando).

Riprendi le buone pratiche! È sempre consigliabile consultare la banca dati dei progetti già finanziati dalle precedenti edizioni del bando/programma e da altri programmi di finanziamento UE, ti aiuterà a comprendere quale tipologia di progetto è considerata vincente.  Per redigere una vincente proposta progettuale, è inoltre importante sottolineare la complementarietàcon le proposte precedentemente finanziate, ricordati quindi di farla emergere durante la stesura del tuo progetto.

L’Ente ha predisposto delle FAQ in accompagnamento al bando.Controlla periodicamente il portale per verificare l'eventuale pubblicazione di nuove FAQ.

Condividi

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.