Scadenza: 22 febbraio 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Commissione Europea - Single Market Programme

Dotazione Complessiva
€ 800.000
Finanziamento Massimo
€125.000
Finanziamento Minimo
€200.000
Co-finanziamento
50%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Difficile

Finalità

Uno studio di fattibilità sul sistema di collaborazione per la commercializzazione della proprietà intellettuale nell'UE pubblicato nel novembre 2019 ha rivelato che le start up e le PMI non riescono a sfruttare appieno le opportunità offerte dalla proprietà Intellettuale (IP). La difficoltà maggiore per start up e PMI, sta nel rivolgersi a servizi di intermediazione in grado di fare da ponte con il mercato e consentire la commercializzazione delle tecnologie da loro offerte. In questo contesto, il bando intende promuovere l'adozione di licenze IP e servizi di intermediazione della proprietà intellettuale, per facilitare la concessione di licenze di tecnologie o business case di cui le proprietarie sono start-up e PMI europee. Attraverso i servizi preposti, l'obiettivo finale delle proposte progettuali finanziate deve essere quello aiutare le start-up e le PMI europee a entrare in nuovi mercati esteri o a crescere o a innovare più velocemente.

Interventi ammissibili

Il bando mira a sviluppare servizi innovativi di intermediazione di licenze IP.Per IP devono intendersi tutti i beni immateriali, tra cui copyright, brevetti, marchi, diritti di design, diritti di varietà vegetali, indicazioni geografiche e topografie di semiconduttori, così come i segreti commerciali e il know-how.

Obiettivi:  

  • i servizi proposti devono mirare a sviluppare le strategie per identificare e stimolare la "domanda" di soluzioni innovative;
  • almeno il 75% delle attività di matching proposte dovrebbe riferirsi a beni immateriali di proprietà di start-up e PMI che operano in uno dei 14 ecosistemi industriali identificati come prioritari per le politiche dell'UE, come il Green Deal e Strategia digitale.

I servizi di intermediazione devono essere transnazionali, comprendendo almeno tre Stati membri dell'UE o paesi associati al Single Market Programme. Fra le attività progettuali, è possibile anche prevedere servizi per l'incontro tra start-up e PMI stabilite nei paesi ammissibili con società stabilite in paesi terzi. 

I servizi d'intermediazione proposti possono comprendere le seguenti attività (elenco non esaustivo):

  • mappatura delle soluzioni disponibili sviluppate nel contesto di Horizon 2020, COSME (Enterprise Europe Network e cluster) e gli hub digitali, e spiegare come i servizi di intermediazione proposti completano l'offerta esistente;
  • sviluppare strategie per identificare la "domanda" di soluzioni innovative. Questo può includere la domanda di enti che operano a scopo di lucro, ma anche la domanda di enti che non operano a scopo di lucro, cioè istituzioni pubbliche, comunità, ecc;
  • intervistare le medie e grandi aziende sulle loro sfide per identificare le loro esigenze di innovazione e definire di conseguenza i servizi corrispondenti;
  • usare l'Intelligenza Artificiale per analizzare il panorama dell'innovazione (compresi i database dei brevetti), per cercare progetti che si adattino ai bisogni identificati.

Durata progetto: i progetti dovranno avere una durata compresa fra i 12 e i 18 mesi.

Chi può partecipare

Possono partecipare enti pubblici o privati che abbiano sede in uno degli Stati Membri dell’UE (compresi i Paesi oltremare). Possono partecipare anche enti pubblici o privati che abbiano sede in uno dei Paesi affiliati al Single Market Programme anche se non appartenenti all’UE.

Le proposte possono essere presentate in forma singola o in partenariato, composto da diversi enti ammissibili. 

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 800.000 Euro

Quota di cofinanziamento: 50%

Per ogni progetto è previsto un finanziamento compreso tra 125.000 Euro e 200.000 Euro per progetto.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

SMP-COSME-2021-IPLI

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Attenzione alla competitività. Il bando dovrebbe finanziare tra le quattro e le sei proposte progettuali (pag. 8 del bando). Assicuratevi dunque di proporre un progetto in linea con le attività ammissibili e le politiche richiamate nel bando (pagg.7-8 del bando) per strutturare una proposta vincente.

Riguardo il prefinanziamento. Il bando prevede un prefinanziamento per iniziare a lavorare sul progetto di circa il 70% del contributo previsto (pag. 18 del bando). Accertatevi, dunque, di essere in linea dal punto di vista amministrativo, territoriale e finanziario per finanziare la fase iniziale del progetto.

Leggete con cura le categorie di budget i costi ammissibili (pagg 17-18 del bando). Per ottenere il contributo indicato è consigliabile nella fase di stesura della proposta progettuale prestare attenzione alle spese considerate ammissibili per candidare una proposta in linea con il contributo ricevibile.

Attenzione! Per facilitare l'accesso di un gran numero di start-up e PMI ai servizi d'intermediazione proposti, è preferibile l'uso di soluzioni basate sul web. Inoltre, è altamente incoraggiato l'uso di soluzioni di Intelligenza Artificiale (IA).

L’Ente ha predisposto delle FAQ in accompagnamento al bando (inserisci link FAQ). Controlla periodicamente il portale per verificare l'eventuale pubblicazione di nuove FAQ.

Condividi
Scopri le funzionalità avanzate
  • Schede bando complete
  • Monitoraggio personalizzato
  • Salvataggio ricerche
  • Aggiornamento quotidiano
Prova gratis per 7 giorni

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.