Contributi per promuovere l'inclusione e l'integrazione delle persone sorde attraverso l'acquisizione e l'uso della LIS

Scadenza
22 novembre 2021
Archiviato

PROGRAMMA/ENTE DI FINANZIAMENTO

Regione Piemonte

Dotazione Complessiva
€ 100.000
Finanziamento Massimo
€ 40.000
Co-finanziamento
80%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Facile
Richiesta esperienza minima nella progettazione.

Finalità

La Regione Piemonte, intende promuovere l’attuazione di iniziative volte a favorire il superamento delle barriere alla comunicazione e la piena inclusione degli studenti sordi. A tal proposito il bando prevede il finanziamento di progetti che propongono l’acquisizione della lingua dei segni italiana(LIS) come lingua naturale per i bambini/ragazzi sordi e come seconda lingua per i bambini/ragazzi udenti.
In particolare gli obiettivi del bando sono:

  • promuovere la piena inclusione e il successo formativo degli studenti sordi;
  • favorire l’utilizzo di strategie e metodologie didattiche inclusiveper l’apprendimento degli studenti con bisogni educativi speciali;
  • promuovere dei centri didattici specializzati nella disabilità sensoriale per rispondere alle esigenze degli studenti sordi e supportare le scuole del territorio attraverso la condivisione delle esperienze e delle buone prassi.

Interventi ammissibili

Il bando finanzia progetti che propongono l'acquisizione della lingua dei segni italiana (LIS) come lingua naturale per i bambini/ragazzi sordi insieme a bambini/ragazzi udenti, che apprendono la LIS come seconda lingua con l'ausilio di operatori esperti in LIS. I progetti dovranno prevedere il coinvolgimento nell’utilizzo della LIS anche degli insegnanti curricolari e degli insegnanti di sostegno. Per la realizzazione dei progetti sarà possibile avvalersi della collaborazione di enti del terzo settore.

Le attività progettuali dovranno realizzarsi nell'anno solare 2021/2022 (entro il 31 agosto 2022).

In caso di sospensione delle attività scolastiche in presenza, dovuta a motivi di emergenza sanitaria, sarà possibile assicurare la continuità didattica del progetto tramite la “formazione a distanza” FAD, attraverso percorsi didattici digitali e la realizzazione di prodotti multimediali , videoconferenze bilingue italiano/LIS,mappe concettuali, video lezioni delle varie discipline in italiano/LIS2.

Chi può partecipare

Il bando è rivolto a scuole statali e paritarie di ogni ordine e grado della Regione Piemonte (scuole dell'infanzia, primarie, secondarie di primo grado e secondarie di secondo grado).

Nel caso di progetti realizzati tramite accordi di rete la domanda di contributo dovrà essere presentata,esclusivamente dall'istituzione capofila che, dovrà indicare le altre autonomie rientranti nella rete, che a loro volta non potranno presentare ulteriori istanze di contributo.

Entità del contributo

Le risorse finanziarie complessivamente stanziate per l'iniziativa sono pari a € 100.000,00.

Il contributo massimo per ciascun progetto è pari a € 40.000,00. I soggetti richiedenti devono obbligatoriamente coprire con risorse proprie almeno il 20% delle spese progettuali, pena l'inammissibilità delle domande.


 

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Le proposte progettuali verranno sottoposte prima ad una verifica dell'ammissibilità (controllo della conformità ai requisiti essenziali per la partecipazione) e successivamente ad una valutazione di merito.

Nella valutazione di merito verranno applicati i criteri riportati all'articolo 8.3 del bando (p. 7), si consiglia di leggerli con attenzione e di tenerli a mente durante la scrittura del progetto.
Influiranno in maniera consistente sull'assegnazione del punteggio le esperienza pregresse che si hanno nell'ambito del progetto e il coinvolgimento di altri soggetti nella realizzazione del progetto, ossia la costruzione di reti.

Per evitare di incorrere in decurtazioni del contributo richiesto, assicrarsi di includere nel budget di progetto solo spese ammissibili. Le categorie di spesa ammissibili sono riportate all'art. 5 del bando e comprendono:

  • affitto di aule e locali sede dei corsi;
  • compensi ai docenti (da imputare pro quota al progetto);
  • compensi ai collaboratori addetti ai corsi;
  • compensi al personale tecnico addetto ai corsi;
  • materiale didattico per i corsi; noleggio di attrezzature per i corsi;
  • spese generali imputate pro quota al progetto (utenze telefoniche, ecc. ).

Si fa presente che i contributi concessi verranno erogati per una prima quota, pari al 50%, a titolo di anticipo e per la restante parte a titolo di saldo, a seguito della presentazione e della verifica della rendicontazione.

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.

Dotazione Complessiva
€ 100.000
Finanziamento Massimo
€ 40.000
Co-finanziamento
80%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Facile
Richiesta esperienza minima nella progettazione.
Condividi
Registrati e consulta tutti i bandi aperti