Scadenza
7 giugno 2021
Archiviato

PROGRAMMA/ENTE DI FINANZIAMENTO

Provincia Autonoma di Trento

Finanziamento Massimo
€ 10.000
Co-finanziamento
80%
Vai al bando
Bando scaduto

Finalità

In attuazione della Legge provinciale 18 giugno 2012, n. 13 “Promozione della parità di trattamento e della cultura delle pari opportunità tra donne e uomini”, la Provincia Autonoma di Trento ha previsto l’erogazione di contributi per la realizzazione di iniziative volte al contrasto delle discriminazioni tra donne e uomini ed al contrasto della violenza sulle donne. In particolare le iniziative devono intervenire sui modelli culturali e sociali e promuovere un cambiamento orientato al raggiungimento di una parità sostanziale.

Interventi ammissibili

Sono finanziabili i progetti con ricadute in ambito provinciale che perseguono uno o più dei seguenti scopi:

  • diffondere la cultura delle pari opportunità tra donne e uomini;
  • attuare interventi specifici per contrastare le discriminazioni tra donne e uomini e/o per ridurre gli ostacoli che direttamente o indirettamente impediscono la realizzazione delle pari opportunità tra donne e uomini;
  • promuovere iniziative per contrastare la violenza sulle donne;
  • promuovere la condivisione e corresponsabilità tra donne e uomini intesa quale equa ripartizione dei diritti e doveri in ambito sociale, culturale, lavorativo, politico e familiare;
  • sostenere l’equa presenza di donne e uomini negli ambiti in cui sono sottorappresentati;
  • promuovere la cultura della condivisione dei tempi di cura, al fine di favorire un'equa ripartizione delle responsabilità familiari tra donna e uomo, sostenere l'occupabilità delle donne e riaffermare il valore sociale della maternità e della paternità;
  • promuovere l'adozione di iniziative di informazione e formazione a favore della diffusione di una cultura non discriminatoria basata sul rispetto tra uomini e donne e a contrasto di ogni forma di violenza sulle donne;
  • approfondire e migliorare la conoscenza delle situazioni di vita di donne e uomini, attraverso studi, ricerche e iniziative assimilabili;
  • attivare servizi e/o iniziative che favoriscano la conciliazione vita-lavoro per sostenere l’occupabilità delle donne e riaffermare il valore sociale della maternità e della paternità.

I progetti possono riguardare tutti i settori in cui può trovare applicazione il principio di pari opportunità tra donne e uomini, tra i quali, a titolo esemplificativo, l’economia ed il lavoro, la partecipazione politica, la conciliazione tra vita e lavoro, la cultura, la salute, la violenza contro le donne, la comunicazione, lo sport.

I progetti devono essere completati entro il 31 dicembre 2021.

Chi può partecipare

Possono richiedere contributi gli enti senza scopo di lucro, comprese le istituzioni scolastiche o formative e i servizi socio educativi, che hanno la propria sede legale o operativa nel territorio della provincia di Trento.
Il richiedente può presentare domanda di contributo singolarmente o in partenariato con uno o più enti senza scopo di lucro ed enti pubblici con sede legale o operativa in provincia di Trento. In caso di partenariato il richiedente diviene capofila del progetto e i partner sono tenuti a svolgere un ruolo attivo all’interno del progetto (da descrivere in maniera dettagliata in apposite lettere di intento da allegare alla domanda).

Entità del contributo

Vengono concessi contributi a copertura dell'80% delle spese ammissibili previste dal progetto. Il contributo massimo che si può richiedere è pari a 10.000 euro.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando (vedi Capo II)

Modulo domanda di contributo

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Ciascun soggetto richiedente può presentare un solo progetto. Le domande possono essere presentate nel periodo tra il 5 maggio e il 6 giugno. Le modalità di presentazione della domanda sono indicate all’articolo 8 del bando.

Si consiglia di leggere attentamente i criteri con cui saranno valutate le proposte progettuali, i quali sono riportati nella Tabella 1 allegata al bando.

L’esito della valutazione delle domande verrà comunicato all’incirca entro 90 giorni dal termine per la presentazione delle domande.

Si evidenzia che, al fine di assicurare la diffusione della cultura delle pari opportunità tra donne e uomini su tutto il territorio provinciale, sarà garantito in via prioritaria il finanziamento di un progetto per ciascun ambito territoriale di riferimento delle Comunità e del territorio Val d’Adige, nei limiti delle risorse finanziarie disponibili.

I contributi verranno erogati ai soggetti selezionate in un’unica soluzione al termine dei progetti, a seguito di un’accurata rendicontazione delle spese. Saranno ammissibili solo le spese riferite ad attività realizzate dal giorno successivo dalla data di presentazione della domanda e fino al 31 dicembre 2021. Su richiesta del soggetto proponente, può essere concessa un’anticipazione pari al 50% del contributo.

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.

Finanziamento Massimo
€ 10.000
Co-finanziamento
80%
Vai al bando
Bando scaduto