Scadenza: 26 marzo 2024
Aperto
Dotazione Complessiva
€ 84.000.000

Finalità

Il secondo Work Programme (WP) Cybersecurity del Programma Europa Digitale 2023-2024 risponde a una duplice sfida. Garantisce la continuazione e l'evoluzione delle azioni avviate nel primo Work Programme Cybersecurity 2021-2022 (in particolare il sostegno ai Centri nazionali di coordinamento), introducendo al contempo azioni che sviluppano ulteriormente le capacità di cybersecurity dell'UE e ne rafforzano la resilienza nel contesto della Strategia di cybersecurity dell'UE.

L'invito riguarda i seguenti topic:

  • DIGITAL-ECCC-2024-DEPLOY-CYBER-06-ENABLINGTECH - Nuove applicazioni dell'IA e di altre tecnologie abilitanti per i centri operativi di sicurezza: le azioni in questo topic dovrebbero sviluppare e distribuire sistemi e strumenti per la sicurezza informatica, basati su tecnologie abilitanti (come l'IA), che affrontino aspetti come il rilevamento delle minacce, il rilevamento delle vulnerabilità, la mitigazione delle minacce, ecc.;  
  • DIGITAL-ECCC-2024-DEPLOY-CYBER-06-STRENGTHENCRA - Rafforzamento delle capacità di cybersecurity delle PMI europee in linea con i requisiti e gli obblighi del CRA: l'obiettivo di questo topic è sostenere le PMI europee per rafforzare le loro capacità di cybersecurity e sostenere l'attuazione della proposta di regolamento sulla Cyber Resilience Act (CRA);
  • DIGITAL-ECCC-2024-DEPLOY-CYBER-06-SEC-CRATOOLS - Strumenti per la conformità ai requisiti e agli obblighi del CRA: l'obiettivo di questo topic è quello di supportare l'implementazione della proposta di legge sulla Cyber Resilience Act (CRA) attraverso strumenti che supportino, e ove possibile automatizzino, le procedure interne di conformità, compresi i test e la stesura delle specifiche, con particolare attenzione alle PMI europee;
  • DIGITAL-ECCC-2024-DEPLOY-CYBER-06-PQCINDUSTRY - Implementazione della crittografia post-quantistica nei sistemi dei settori industriali: l'obiettivo è quello di consentire l'adozione del PQC in settori industriali come l'automotive, l'automazione, la finanza, i sistemi di controllo o l'energia. L'obiettivo generale è quello di integrare perfettamente i sistemi, le apparecchiature, i componenti, i protocolli e le tecnologie di rete PQC nelle reti di sicurezza e comunicazione digitali esistenti;
  • DIGITAL-ECCC-2024-DEPLOY-CYBER-06-PQCSTANDARD - Standardizzazione e sensibilizzazione della transizione europea alla crittografia post-quantistica: le proposte devono mirare a rafforzare gli sforzi dell'Europa nella transizione verso la PQC, sostenendo le attività di standardizzazione europee e internazionali, fornendo una tabella di marcia europea completa per la migrazione industriale della PQC e sensibilizzando gli sforzi della PQC;
  • DIGITAL-ECCC-2024-DEPLOY-CYBER-06-PQCTRANS - Roadmap per la transizione delle pubbliche amministrazioni europee all'era della crittografia post-quantistica: le proposte dovrebbero prevedere un ruolo guida per le agenzie di sicurezza nazionali nello sviluppo di una tabella di marcia per la transizione delle pubbliche amministrazioni alla crittografia post-quantistica PQC. Questa dovrebbe tenere conto di un inventario dei sistemi da sostituire, dei tempi e degli aspetti tecnici e legali della migrazione alla PQC nelle pubbliche amministrazioni.
Condividi