Emergenza COVID-19: Bando "eventi culturali di prossimità" per favorire la ripartenza del sistema culturale

Scadenza
15 settembre 2020
Archiviato

PROGRAMMA/ENTE DI FINANZIAMENTO

Fondazione Caritro, in partnership con il Comune di Trento e il Comune di Rovereto

Finanziamento Massimo
€ 8.000
Vai al bando

Finalità

Il presente bando mira a favorire la graduale ripartenza del sistema culturale, stimolando e sostenendo la progettazione e realizzazione di iniziative culturali in forma ridotta ed in luoghi non convenzionali seguendo logiche di rigenerazione del tessuto culturale e di valorizzazione dei luoghi urbani.

L’intento è di trasformare il problema emergenza in una opportunità per favorire nuovi format di offerta e fruizione culturale e per trovare nuovi modi di rafforzare la coesione sociale, anche con logiche di prossimità e nuovi valori d’uso della città e dei territori.. In particolare, in presente bando mira a:

  • Aiutare la ripartenza delle associazioni culturali, favorendo iniziative semplici da realizzare in tempi contenuti
  • Favorire la nascita o lo sviluppo di comunità culturali di prossimità (formati da realtà, enti, istituzioni, aziende, persone) per ripensare modalità, luoghi e destinatari della fruizione culturale
  • Stimolare forme di coinvolgimento attivo della cittadinanza non solo per la fruizione di eventi ma anche per condividere luoghi di vicinato e per contribuire alla promozione anche informale degli eventi

Interventi ammissibili

Pena l'inammissibilità, i progetti devono avere i seguenti requisiti formali:

  • Essere realizzati sul territorio della Provincia Autonoma di Trento da luglio a dicembre 2020
  • Essere avviati dopo la presentazione della domanda
  • Prevedere un disavanzo tra uscite ed entrate (totale uscite superiore al totale entrate, da coprire con il contributo richiesto)
  • Ciascuna realtà può presentare fino a 2 progetti come capofila (mentre ciascuna realtà culturale può risultare partner in più progetti)

I progetti dovranno inoltre avere le seguenti caratteristiche:

  • Essere eventi semplici (dal punto di vista logistico, tecnico e di allestimento) con schede tecniche minimali (per favorirne la realizzabilità, fruibilità e per promuovere una relazione diretta tra artisti e spettatori)
  • Essere ospitati in luoghi all’aperto, non convenzionali ed informali (parchi, strade, piazze, cortili, androni, etc.) per favorire il necessario distanziamento
  • Avere la capacità di raggiungere anche più circoscrizioni o periferie delle città, oppure di prevedere la diffusione presso comuni medi e piccoli della Provincia Autonoma di Trento
  • Essere fruibili in fasce orarie diversificate, durate differenziate, varietà di linguaggi e generi, previsione di più repliche (in modo da agevolare il distanziamento, ampliare l’accessibilità a diverse categorie di pubblico e ottimizzare i costi)

Chi può partecipare

Possono partecipare al presente bando le reti composte da almeno 3 realtà, di cui:

  • Realtà capofila: realtà culturale (senza scopo di lucro, con sede in Provincia Autonoma di Trento, operante da almeno 1 anno e con almeno 10 soci)
  • Partner culturale esperto: almeno 1 realtà culturale, senza scopo di lucro, con sede in Provincia Autonoma di Trento, con documentata esperienza di almeno 3 anni nella realizzazione di spettacoli dal vivo e/o nella gestione di strutture che ospitano spettacoli dal vivo
  • Altri partner: realtà culturali, altre realtà che rientrano nella categoria degli enti di terzo settore, istituzioni pubbliche, o realtà imprenditoriali

Entità del contributo

Contributo massimo per progetto: 8.000 Euro

I progetti presentati non possono prevedere costi complessivi superiori a 10.000 Euro

Spese ammissibili

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

  • Compensi e rimborsi per risorse umane esterne (esperti, artisti, tecnici, etc.) oppure interne alle realtà capofila o partner coinvolte (soci, volontari, dipendenti)
  • Affitto strumentazioni e attrezzature (audio, luci, pedane, strumenti, allestimenti, etc.)
  • Acquisto materiali d’uso strumentali (costumi, allestimenti, partiture, etc.)
  • Comunicazione e promozione (online, social, stampata, etc.)
  • Spese amministrative (permessi, oneri Siae, allestimenti, retribuzioni, oneri contributivi e fiscali, etc.)

Link e Documenti

Bando

Pagina web per formulari e documenti

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali

Consigli degli esperti

Criteri di valutazione

  • Potenziale interesse culturale per la comunità di riferimento (da 1 a 20 punti)
  • Capacità di rivolgersi ad un pubblico fruitore diversificato (da 1 a 20 punti)
  • Capacità di coinvolgere una rete di realtà con logiche di comunità di prossimità (da 1 a 20 punti)
  • Chiarezza espositiva delle attività previste (da 1 a 10 punti)
  • Concreta realizzabilità dell’evento (da 1 a 15 punti)
  • Congruità delle spese previste rispetto al programma di attività (da 1 a 10 punti)
  • Previsione di copertura dei costi da parte di altre realtà (da 1 a 5 punti)
Finanziamento Massimo
€ 8.000
Vai al bando
Hai bisogno di supporto?
Affidati ai nostri esperti per una consulenza personalizzata