Scadenza: 22 marzo 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Erasmus+ 2021-2027 - European Youth Together (Azione Chiave 3)

Finanziamento Massimo
€150.000
Finanziamento Minimo
€500.000
Co-finanziamento
80%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio

Finalità

INTRODUZIONE AL PROGRAMMA ERASMUS+

Erasmus+ è il programma dell'Unione europea nel campo dell'istruzione, della formazione, della gioventùe dello sport. Mira allo sviluppo formativo, professionale e personale degli individui in questi campi per contribuire alla crescita sostenibile, a posti di lavoro di qualità, alla coesione sociale, alla promozione dell'innovazione e al rafforzamento dell'identità europea e della cittadinanza attiva.

Le priorità trasversali del programma sono:

  • Inclusione e diversità
  • Trasformazione digitale
  • Ambiente e lotta ai cambiamenti climatici
  • Partecipazione alla vita democratica, valori comuni e impegno civico

 

Struttura

Erasmus+ si divide in 4 Azioni:

  • Azione Chiave 1MOBILITA’ individuale ai fini dell’apprendimento
  • Azione Chiave 2COOPERAZIONE tra organizzazioni e istituzioni
  • Azione Chiave 3 – sostegno alla definizione delle POLITICHE e alla cooperazione
  • Azione Jean Monnet

 

Le Azioni possono coinvolgere diversi livelli del settore istruzione e formazione, oltre che il settore gioventù e sport:

  • ISTRUZIONE SUPERIORE = istruzione universitaria
  • SCUOLA = scuola primaria e secondaria, di primo e secondo grado
  • IFP = Istruzione e Formazione Professionale, iniziale e continua
  • Istruzione degli adulti
  • Gioventù
  • Sport

 

Ogni Azione si divide in "sotto-azioni", le quali, tendenzialmente si focalizzano su uno tra i livelli/settori sopra menzionati, o sulla collaborazione tra gli stessi.

Occorre scegliere il bando Erasmus+ adatto a noi sulla base di almeno due criteri:

  1. Il tipo di attività che vogliamo svolgere nel nostro progetto:
    • attività di mobilità delle persone verso altri Paesi UE nel settore istruzione e formazione o gioventù? (Azione Chiave 1)
    • attività di cooperazione con altre organizzazioni europee del settore istruzione e formazione, gioventù o sport? (Azione Chiave 2)
    • attività di definizione delle politiche UE nel settore istruzione e formazione, gioventù e sport in cooperazione con altri Paesi UE? (Azione Chiave 3)
    • diffusione della conoscenza relativa agli obiettivi e al funzionamento dell'Unione europea a livello di istruzione superiore e in altri ambiti dell'istruzione e della formazione? (Jean Monnet)
  2. Il campo/settore su cui il nostro progetto si concentra: università, scuola, istruzione e formazione professionale, istruzione degli adulti, gioventù o sport

Su Obiettivo Europa troverai le schede bando Erasmus+ organizzate in base ad Azioni e "sotto-azioni".

In questa scheda bando parliamodi AZIONE CHIAVE 3 - EUROPEAN YOUTH TOGETHER

 

OBIETTIVI GENERALI

Creare reti che promuovono i partenariati regionali consentendo ai giovani di tutta Europa (Stati membri dell'UE e paesi terzi associati al programma) di avviare progetti congiunti, organizzare scambi e promuovere iniziative di formazione (ad es. per animatori) mediante attività sia fisiche sia online.

Importanti priorità tematiche per entrambe le sotto-azioni sono la messa in atto e la promozione degli obiettivi per la gioventù europea e, più in generale, della strategia dell'UE per la gioventù 2019-2027.

Gli obiettivi per la gioventù europea sono ripresi anche negli orientamenti politici della Commissione enunciati dalla presidente von der Leyen.

Le proposte di progetti possono riguardare anche i temi della "Conferenza sul futuro dell'Europa". I giovani e le organizzazioni giovanili sono attori chiave nella ripresa dopo la pandemia di COVID-19. Le reti giovanili dovrebbero esaminare modi per creare solidarietà e inclusività e migliorare la qualità della vita dopo la pandemia commisurati alle sfide relative alle competenze digitali e agli stili di vita verdi sostenibili.

 

OBIETTIVI SPECIFICI

  • la promozione e lo sviluppo di una cooperazione strutturata più transnazionale, sia online sia offline, tra le diverse organizzazioni giovanili al fine di costruire o rafforzare partenariati incentrati sulla solidarietà e sulla partecipazione democratica e inclusiva di tutti, pur in un contesto di regresso delle strutture socioeconomiche, e in linea con la strategia dell'UE per la gioventù, gli obiettivi per la gioventù europea e il dialogo con i giovani
  • l'attuazione dei quadri e delle iniziative dell'UE, quali le raccomandazioni specifiche per paese del semestre europeo, nella misura in cui riguardano il settore della gioventù
  • iniziative volte a incoraggiare la partecipazione dei giovani al processo democratico e alla società attraverso l'organizzazione di attività formative, la messa in risalto degli elementi comuni tra i giovani europei e l'incoraggiamento di discussioni e dibattiti sul legame tra i giovani e l'UE, i suoi valori e le sue fondamenta democratiche, anche dando ai giovani maggiore voce in capitolo nel processo di ripresa dopo la COVID-19
  • la promozione della partecipazione delle categorie di giovani sottorappresentate alla politica, alle organizzazioni giovanili e ad altre organizzazioni della società civile mediante il coinvolgimento di giovani vulnerabili e provenienti da contesti socioeconomici svantaggiati
  • nuovi metodi per fornire alle organizzazioni giovanili gli strumenti necessari alla gestione delle conseguenze della pandemia di COVID-19, mediante il sostegno a modalità innovative di cooperazione e alla creazione, allo sviluppo e alla gestione di reti. In tale ambito potrebbero rientrare, a titolo indicativo, il rafforzamento della collaborazione tra le organizzazioni giovanili in un contesto digitale attraverso metodi di apprendimento non formale e modelli organizzativi quali le modalità alternative di scambio e l'assistenza reciproca
  • il rafforzamento della dimensione europea delle attività delle organizzazioni giovanili, comprese le attività finalizzate al miglioramento della vita d'insieme dopo la pandemia e al contributo alla progettazione di modi di vita transnazionali sostenibili per il futuro

    Interventi ammissibili

    • Organizzare gli scambi
    • Promuovere le iniziative di formazione (ad esempio per animatori)
    • Consentire ai giovani stessi di creare progetti congiunti mediante attività sia fisiche sia online

     

    L'azione sarà realizzata mediante due lotti (sottoazioni) a sostegno dei partenariati transnazionali tra le organizzazioni giovanili a livello di base o su vasta scala.

    LOTTO 1: si rivolge alle organizzazioni giovanili di base che intendono creare partenariati transfrontalieri, ossia aggiungere una dimensione europea alle loro attività. Lo scopo è incoraggiare nuove candidature da parte di organizzazioni che non sono ancora ben consolidate a livello europeo

    LOTTO 2: è relativa ai partenariati su vasta scala ed è rivolta alle organizzazioni giovanili dotate della capacità di lavorare insieme in partenariati di tale portata.

    Le attività di mobilità per i giovani dovrebbero costituire una componente chiave dei progetti.

    Per contribuire agli obiettivi dell'azione, tale mobilità dovrebbe offrire scambi transfrontalieri e opportunità di formazione non formale o informale per i giovani di tutta Europa (orientale, occidentale, settentrionale e meridionale), da predisporre e sostenere eventualmente tramite forum online.

    Tali attività di mobilità devono essere chiaramente giustificate conformemente agli obiettivi dell'azione.

    Tutte le attività dovrebbero contribuire ad ampliare la platea di giovani a cui si rivolgono, raggiungendo i giovani entro e oltre i confini delle organizzazioni giovanili, compresi i giovani con minori opportunità, al fine di garantire che sia ascoltata la diversità delle voci.

     

    ASPETTI ORIZZONTALI DA CONSIDERARE NELL'ELABORAZIONE DEL PROGETTO

    • Sostenibilità ambientale
    • Inclusione e diversità
    • Dimensione digitale
    • Valori comuni, impegno civico e partecipazione

     

    IMPATTO PREVISTO

    I progetti sovvenzionati dovrebbero dimostrare il loro contributo previsto alle politiche dell'UE per la gioventù nei modi seguenti:

    • prendendo le mosse dagli obiettivi della strategia dell'UE per la gioventù 2019-2027 e, più specificamente, dimostrando il modo in cui contribuiscono alle priorità "mobilitare-collegare-responsabilizzare" definite dalla strategia
    • riprendendo i risultati degli obiettivi per la gioventù europea, del dialogo con i giovani e di altri progetti di dibattito con i giovani e sondaggi di opinione concernenti il futuro dell'Europa e collegandoli allo sviluppo delle politiche a livello locale/regionale/nazionale/europeo
    • utilizzando come base le raccomandazioni specifiche per paese del semestre europeo inerenti all'ambito della gioventù
    • migliorando il coinvolgimento dei giovani nella vita democratica, in termini di cittadinanza attiva e di interazione con i decisori politici (emancipazione, nuove competenze, coinvolgimento dei giovani nell'elaborazione di progetti ecc.)
    • contribuendo a migliorare la capacità del settore giovanile attivo al livello di base di svolgere le proprie attività a livello transnazionale concentrandosi sull'inclusività, sulla solidarietà e sulla sostenibilità e promuovendo l'apprendimento e la cooperazione transnazionali tra giovani e decisori politici
    • estendendo le migliori pratiche esistenti e la sensibilizzazione al di là delle reti ordinarie, anche facendo buon uso dei mezzi digitali per rimanere connessi in tutte le circostanze, comprese le situazioni di lontananza, isolamento o confinamento
    • diffondendo i loro risultati in modo efficace e invitante tra i giovani coinvolti nelle organizzazioni giovanili, ma anche tra i giovani non affiliati a strutture giovanili o provenienti da contesti svantaggiati, così da gettare le basi per partenariati più sistematici

     

    Sedi delle attività:Stati membri dell'UE e paesi terzi associati al programma

    Durata:24 mesi

    Scadenza: 22 marzo ore 17:00 (ora di Bruxelles). La domanda va inviata all’Agenzia esecutiva europea per l'istruzione e la cultura.

    Chi può partecipare

    Organizzazioni che possono FARE DOMANDA

    • ONG (tra cui le ONG europee per la gioventù) impegnate nel campo della gioventù
    • Enti pubblici a livello locale, regionale o nazionale

    Legalmente stabilite e ubicate in uno Stato membro dell'UE o in un paese terzo associato al programma

     

    Tipologia di organizzazione PARTECIPANTE

    Qualsiasi organizzazione, pubblica o privata, con le relative entità affiliate (se esistenti), che opera con o per i giovani fuori da contesti formali, stabilita in uno Stato membro dell'UE o in un paese terzo associato al programma. Ad esempio:

    • un'organizzazione senza scopo di lucro, un'associazione, una ONG (compre le ONG europee per la gioventù)
    • un consiglio nazionale della gioventù
    • un ente pubblico a livello locale, regionale o nazionale
    • un istituto di istruzione o ricerca
    • una fondazione
    • un'impresa pubblica o privata, di piccole, medie o grandi dimensioni (incluse le imprese sociali)

    ATTENZIONE: Sebbene questa azione si rivolga principalmente alle organizzazioni senza scopo di lucro, le organizzazioni a scopo di lucro possono essere coinvolte se viene dimostrato un chiaro valore aggiunto per il progetto.

     

    Numero e profilo delle organizzazioni partecipanti

    Sottoazione 1:

    • minimo 4 partner di 4 Stati membri dell'UE e paesi terzi associati al programma
    • Almeno la metà delle organizzazioni dei consorzi non deve aver ricevuto fondi dell'UE a titolo del programma Erasmus+ nell'ambito dell'azione chiave 3 - progetti European Youth Together nei due anni precedenti

    Sottoazione 2:

    • minimo 5 partner di 5 Stati membri dell'UE e paesi terzi associati al programma
    • tali partner dovranno essere in grado di mobilitare i giovani in partenariati che coprono diversi paesi e regioni nell'ambito degli Stati membri dell'UE e paesi terzi associati al programma

    Entità del contributo

    SOTTOAZIONE 1:

    • max. 150.000 Euro

    SOTTOAZIONE 2:

    • min. 150.000 Euro
    • max. 500.000 Euro

    Cofinanziamento: 80%

    Link e Documenti

    Pagina web per documenti e formulari

    Bando 

    Guida 2022

    Programma di lavoro annuale 2022

    Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

    Consigli degli esperti

    1. Studiare con attenzione i seguenti contenuti:

     

    2. Nell'elaborazione del progetto, tenere in massima considerazione i "criteri di aggiudicazione" e i relativi punteggi studiando in modo approfondito le singole voci di ogni criterio: Pertinenza (max 30 punti), Qualità dell'elaborazione e dell'attuazione del progetto (max 30 punti), Qualità del partenariato e degli accordi di cooperazione (max 20 punti) e Impatto (max 20 punti) (pp. 367-367 delle Linee guida).

     

    3. Per partecipare a Erasmus+ consulta la parte C delle Linee guida e in particolare la sezione "COSA BISOGNA FARE PER PRESENTARE UNA DOMANDA ERASMUS+?"

    Condividi
    Scopri le funzionalità avanzate
    • Schede bando complete
    • Monitoraggio personalizzato
    • Salvataggio ricerche
    • Aggiornamento quotidiano
    Prova gratis per 7 giorni

    Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

    È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.