Scadenza: 20 settembre 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Commissione Europea – Programma Europa Creativa (CREA)

Dotazione Complessiva
€ 3.100.000
Co-finanziamento
90%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Difficile

Finalità

Il Programma “Europa Creativa” incentiva azioni a sostegno dei settori culturali e creativi europei.

Gli obiettivi generali del Programma sono:

  • salvaguardare, sviluppare e promuovere la diversità e il patrimonio culturale e linguistico europeo;
  • aumentare la competitività e il potenziale economico dei settori culturali e creativi, in particolare del settore audiovisivo.

L’obiettivo specifico della Sezione Trasversale è quello di incoraggiare la cooperazione politica e le azioni innovative a sostegno di tutti i filoni del Programma “Europa Creativa”, promuovendo un ambiente mediatico vario, indipendente e pluralistico e l'alfabetizzazione mediatica, favorendo così la libertà di espressione artistica, il dialogo interculturale e l'inclusione sociale.

Nell’ambito dell’obiettivo specifico, tra le priorità della Sezione Trasversale vi è la promozione di attività intersettoriali volte ad adeguarsi ai cambiamenti strutturali e tecnologici affrontati dai media, compreso il miglioramento di un ambiente libero, diversificato e pluralistico dei media, il giornalismo di qualità e l'alfabetizzazione mediatica anche nell'ambiente digitale.

Il bando prevede due topic:

  • CREA-CROSS-2022-MFP—COUNCILS and STANDARDS – Press and media councils and professional standards;
  • CREA-CROSS-2022-MFP—RAPID RESPONSE - A Rapid response mechanism.

Temi e priorità:

Il Piano d'Azione per la democrazia europea sottolinea che la trasparenza e il rispetto delle norme e degli standard professionali sono essenziali per la fiducia del pubblico nei media e mira a sostenere la cooperazione dell'UE tra i consigli nazionali per i media, altri organismi di autoregolamentazione dei media, autorità di regolamentazione dei media indipendenti e reti di giornalisti, nonché le iniziative che promuovono i partenariati e gli standard giornalistici. Allo stesso tempo, il Piano d'Azione ha evidenziato che le minacce e gli attacchi fisici e online ai giornalisti sono in aumento in diversi Stati membri e propone un finanziamento sostenibile per progetti incentrati sull'assistenza legale e pratica ai giornalisti nell'UE e altrove, tra cui la formazione sulla sicurezza e la cybersicurezza per i giornalisti e il sostegno diplomatico.

In questa scheda informativa verrà analizzato il topic CREA-CROSS-2022-MFP—RAPID RESPONSE - A Rapid response mechanism.

Interventi ammissibili

Il bando intende sostenere il monitoraggio delle violazioni della libertà di stampa e dei media e fornire un aiuto concreto per tutelare i giornalisti a rischio:

  • Progettare e gestire un meccanismo di risposta rapida a livello europeo per sostenere la libertà dei media e la sicurezza dei giornalisti, che copra tutti gli Stati membri dell'UE;
  • Fornire assistenza legale e pratica ai giornalisti e agli altri operatori dei media in difficoltà;
  • Organizzare missioni di sensibilizzazione in luoghi dove i giornalisti sono a rischio;
  • Monitorare lo stato della libertà dei media negli Stati membri dell'UE e nei Paesi candidati;
  • Organizzare campagne di sensibilizzazione sulla libertà dei media e sulla sicurezza dei giornalisti;
  • Garantire attività di comunicazione e divulgazione.

Il bando prevede tra le attività anche il monitoraggio e la valutazione dell'azione.

Nello specifico, il bando sostiene le seguenti attività:

  • Progetti di cooperazione;
  • Conferenze, seminari;
  • Attività di formazione;
  • Azioni di sensibilizzazione e divulgazione;
  • Azioni finalizzate alla creazione e al miglioramento delle reti, allo scambio di buone pratiche;
  • Azioni volte alla creazione e al miglioramento di strumenti digitali;
  • Studi, analisi, progetti di mappatura;
  • Supporto legale e pratico ai giornalisti;
  • Missioni di advocacy;
  • Sostegno finanziario a terzi.

Durata progettuale: max 24 mesi

Chi può partecipare

Possono partecipare al bando gli enti pubblici e privati dotati di personalità giuridica stabiliti in uno dei seguenti Paesi partecipanti al Programma “Europa Creativa”:

  • Stati Membri dell’UE, compresi i paesi e i territori d’oltremare;
  • Paesi che non fanno parte dell’UE, che fanno parte dell’Area economica europea o paesi che hanno in corso dei negoziati per un accordo di associazione (elenco dei paesi partecipanti).

Possono altresì partecipare le organizzazioni internazionali.

Le domande devono essere presentate in partenariato, composto da almeno 2 enti, i quali devono rispettare le seguenti condizioni:

  • minimo 2 enti indipendenti provenienti da 2 diversi paesi eleggibili;
  • le proposte possono essere presentate da uno qualsiasi dei seguenti candidati o combinazioni di essi:
  • organizzazioni senza scopo di lucro (private o pubbliche);
  • organizzazioni internazionali;
  • università;
  • istituti di istruzione;
  • centri di ricerca.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva per la call: 4.100.000 Euro

Dotazione finanziaria complessiva per il topic: 3.100.000 Euro

Contributo massimo per progetto: nessun limite

Quota di cofinanziamento: 90%

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

CREA-CROSS-2022-MFP-RAPIDRESPONSE

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Attenzione! Il bando è altamente competitivo: si prevede di finanziare un progetto per ogni topic.

Ricorda! Il sostegno finanziario a terzi è ammissibile per sovvenzioni e premi, a patto che sussistano specifiche condizioni (Cfr. par. 6, pagg. 12-13 del bando).

Consulta scrupolosamente criteri di valutazione adottati dall’Ente per valutare le proposte progettuali. La lettura preliminare dei criteri ti aiuterà a capire se il tuo progetto possiede le caratteristiche per aggiudicarsi il contributo. Nella fase di scrittura i criteri di valutazione ti guideranno per capire la lunghezza e l’importanza che sarà necessario dare ai singoli paragrafi della proposta progettuale. Dovrò dare maggiore rilevanza ai paragrafi che si riferiscono ai criteri di valutazione che hanno maggior punteggio perché sono quelli su cui si baserà la valutazione del progetto (Cfr. par. 9, pagg. 16-17 del bando).

Verifica con attenzione quali sono i costi ammissibili, cioè tutti quei costi che possiamo imputare nel budget di progetto (Cfr. par. 10, pagg. 18-19 del bando).

Assicurati di aver compreso le modalità di erogazione del contributo (Cfr. par. 10, pagg. 19-20 del bando). Possiedi le risorse necessarie per far partire il progetto?

Per informazioni generali relative al programma e alla call, si consiglia di contattare il proprio Creative Europe Desk locale. Clicca qui per i contatti italiani. È possibile, inoltre, inviare una mail al seguente indirizzo: EACEA-CREATIVE-EUROPE-MEDIA-FREEDOM@ec.europa.eu.

Condividi
Scopri le funzionalità avanzate
  • Schede bando complete
  • Monitoraggio personalizzato
  • Salvataggio ricerche
  • Aggiornamento quotidiano
Prova gratis per 7 giorni

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.