Scadenza: 16 maggio 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Regione Calabria

Dotazione Complessiva
€ 3.000.379
Co-finanziamento
80%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio

Finalità

Il bando intende erogare finanziamenti ad Organizzazioni di Volontariato o Associazioni di Promozione Sociale impegnate nell'emergenza Covid-19, in base all'accordo di programma sottoscritto tra il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e la Regione Calabria.

Interventi ammissibili

Le iniziative e i progetti dovranno riguardare una o più delle aree prioritarie di intervento (in numero massimo di tre):

  • porre fine ad ogni forma di povertà;
  • promuovere un’agricoltura sostenibile;
  • salute e benessere: assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età;
  • fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, opportunità di apprendimento permanente per tutti;
  • raggiungere l’uguaglianza di genere e l’empowerment (maggiore forza, autostima e consapevolezza) di tutte le donne e le ragazze;
  • garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibiledell’acqua e delle strutture igienico-sanitarie;
  • incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti;
  • ridurre le ineguaglianze;
  • renderele città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili;
  • garantire modelli sostenibili di produzione e di consumo;
  • promuovere azioni, a tutti i livelli per combattere gli effetti del cambiamento climatico;
  • promuovere e realizzare attività e interventi in relazione ai nuovi bisogni emersi e determinatesi nella attuale fase post-emergenziale Covid -19 con le seguenti aree di intervento:
  • acquisto e consegna al domicilio di pasti, beni di prima necessità, alimentari, kit sanitari, prodotti per igiene e profilassi, farmaci per persone e famiglie con fragilità sociale;
  • acquisto pasti per le mense sociali, per i dormitori e per le strutture di accoglienza;
  • acquisto e distribuzione alle fasce più deboli della popolazione, di dispositivi di protezione individuale dal Covid19 anche per gli ospiti di case di riposo, ‘dopo di noi’, ed altre strutture di accoglienza;
  • raccolta fondi a sostegno delle di persone e famiglie con fragilità sociale;
  • azioni di supporto psicologico, sociale e pedagogico anche mediante l’attivazione di centri di ascolto telefonico; realizzazione di servizi di accompagnamento protetto per terapie salvavita;
  • azioni di sensibilizzazione educazione, responsabilizzazione individuale e collettiva;
  • altre spese riconducibili alle attività poste in essere dagli Enti del Terzo settore durante il periodo emergenziale a seguito della epidemia di Covid-19 a favore di persone e famiglie con fragilità sociale.

La durata massima delle proposte progettuali, compreso il completamento della fase di rendicontazione, dovrà essere non inferiore a 12 mesi e non superiore a 15 mesi.

Chi può partecipare

Possono partecipare al bando, in forma singola o in forma di partenariati, le organizzazioni di volontariato(ODV) iscritte nel relativo registro regionale e le associazioni di promozione sociale (APS) sia quelle iscritte nel relativo registro regionale sia quelle iscritte nel registro nazionale purché aventi, quest'ultimi, almeno una sede operativa nel territorio della Regione Calabria.

I partenariati devono essere costituiti al massimo da un numero di 3 partner fra organizzazioni di volontariato e/o associazioni di promozione sociale.

Ogni soggetto - sia in forma singola che in qualità di capofila e/o partner di un raggruppamento - può partecipare a un solo partenariato pena l'esclusione di tutte le proposte progettuali.

Attenzione! La realizzazione dei progetti potrà realizzarsi anche con il coinvolgimento di soggetti diversi da OdV e APS, prevedendo l’attivazione di collaborazioni con enti pubblici (compresi gli enti locali) e/o soggetti privati. Tali collaborazioni devono essere a titolo gratuito, cioè non possono essere destinatari di quote di finanziamento, rispetto al costo totale di progetto.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 3.000.379,04 Euro

Quota massima di cofinanziamento: 80%

Gli interventi progettuali dovranno avere un costo complessivo compreso tra 12.000 Euro e 45.000 Euro.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Attenzione alla percentuale di cofinanziamento previsto dal bando. La restante quota parte, pari almeno al 20% del costo complessivo del progetto ammesso a finanziamento, resterà a carico dei soggetti attuatori i quali potranno avvalersi anche di eventuali risorse umane messe a disposizione da soggetti terzi aderenti come partner di progetto. Ai fini del computo della quota di cofinanziamento è riconosciuta quale spesa eleggibile il valore equivalente di lavoro volontario, nei limiti delle retribuzioni orarie previste per mansioni identiche o analoghe dai rispettivi CCNL, fino a un massimo pari al 20% del costo complessivo del progetto presentato (Cfr. Art. 7, pag. 3 del bando).

Verifica quali sono i costi ammissibili, cioè tutti quei costi che possiamo imputare nel budget di progetto (Cfr. Art. 8, pagg. 4-5 del bando).

Leggi scrupolosamente i criteri di valutazione adottati dall’Ente per valutare le proposte progettuali. La lettura preliminare dei criteri ti aiuterà a capire se il tuo progetto possiede le caratteristiche per aggiudicarsi il contributo. Nella fase di scrittura i criteri di valutazione ti guideranno per capire la lunghezza e l’importanza che sarà necessario dare ai singoli paragrafi della proposta progettuale. Dovrò dare maggiore rilevanza ai paragrafi che si riferiscono ai criteri di valutazione che hanno maggior punteggio perché sono quelli su cui si baserà la valutazione del progetto (Cfr. Art. 10, pagg. 7 e ss. del bando). Tieni presente che alle proposte progettuali che prevedano una percentuale cofinanziamento superiore al 20% del costo complessivo del progetto sarà attribuita una premialità con un punteggio specifico così come specificato nella Tabella di Valutazione.

Assicurati di aver compreso le modalità di erogazione del contributo(Cfr. Art. 12, pagg. 9 e ss. del bando). Possiedi le risorse necessarie per far partire il progetto? I soggetti proponenti beneficiari dei finanziamenti devono stipulare apposita fideiussione bancaria o assicurativa a garanzia dell’anticipo percepito, pari all’80% del finanziamento concesso per l’iniziativa o per il progetto.

È sempre consigliabile prendere contatto diretto con l’Ente finanziatore, ti aiuterà a comprendere se il tuo progetto possiede le giuste caratteristiche per essere finanziato. Gli enti interessati, fino a 8 giorni prima della scadenza del termine per l’invio delle proposte, potranno formulare quesiti tramite Pec da inviarsi all’indirizzo terzo.settore.lfps@pec.regione.calabria.it riportando come oggetto: “bando terzo settore 2020 – QUESITO”.

Condividi
Scopri le funzionalità avanzate
  • Schede bando complete
  • Monitoraggio personalizzato
  • Salvataggio ricerche
  • Aggiornamento quotidiano
Prova gratis per 7 giorni

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.