Finanziamenti alle PMI per progetti di impresa 4.0 su innovazione, ricerca e formazione per fronteggiare l’emergenza covid-19

Scadenza
30 ottobre 2020
Archiviato

PROGRAMMA/ENTE DI FINANZIAMENTO

Regione Marche

Dotazione Complessiva
€ 2.459.196
Finanziamento Massimo
€ 40.000
Co-finanziamento
60%
Vai al bando
Pubblicato sulla piattaforma il 22 Settembre 2020
-82 giorni alla scadenza del bando

Finalità

A seguito dell’emergenza COVID-19, la Regione Marche intende supportare le imprese nell’attuale periodo di riapertura delle attività, aiutandole a dotarsi di nuovi modelli organizzativi e di nuove tecnologie per una più ottimale gestione del lavoro, fornendo loro risposte rapide ed efficaci alle esigenze connesse all’evolversi dell’emergenza epidemiologica, attraverso investimenti nelladigitalizzazione e nelle nuove tecnologie digitali, tecnologie 4.0 e modelli di smart working nelle differenti funzioni aziendali.

L’obiettivo principale del bando è quello di dare alle imprese gli strumenti e le condizioni per riorganizzarsi e ripartire in sicurezza ed acquisire competenze e conoscenze, per far fronte all’emergenza sanitaria e per gestire la complessità della ripresa.

Interventi ammissibili

Nello specifico, il bando intende supportare l’attuazione di un progetto aziendale incentrato su una delle seguenti linee di intervento:

A. Miglioramento dell’efficienza aziendale mediante l’acquisizione di nuove tecnologie digitali e tecnologie 4.0

Attività ammissibili:

  • Automazione industriale
  • Smart and Digital Factories, inclusi sistemi basati su big data e data analytics
  • Robotica avanzata e collaborativa
  • Simulazione e sistemi cyber-fisici
  • Interfacce remote uomo-macchina
  • Soluzioni per l'ottimizzazione della supply chain e sistemi di tracciabilità (RFID, RTLS, ecc.)
  • Manifattura additiva e stampa 3D
  • Cybersicurezza e business continuity
  • Sistemi decentralizzati per la gestione dei dati
  • Sistemi di visualizzazione, realtà virtuale (VR) e realtà aumentata (AR)

B. Adozione di modelli di smart working nelle differenti funzioni aziendali e acquisizione della relativa strumentazione

Attività ammissibili:

  • Soluzioni avanzate per la gestione del lavoro a distanza e relative soluzioni per la sicurezza informatica
  • Servizi di archiviazione distribuita e sicura di dati
  • Piattaforme per la telepresenza
  • Sistemi digitali a supporto della forza vendita, inclusi sistemi di configurazione prodotto per piattaforme B2C e B2B

Chi può partecipare

Possono beneficiare delle agevolazioni previste dal bando le imprese MPMI (micro, piccole, medie) in forma singola, indipendentemente dalla forma giuridica rivestita.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 2.459.196 Euro, così suddivisa:

  • Intervento A: 2.059.196 Euro
  • Intervento B: 400.000 Euro

L’agevolazione è concessa sotto forma di contributo a fondo perduto in conto capitale nella misura del 60% della spesa ammissibile, nel rispetto dei seguenti massimali:

  • Per intervento A:

Valore minimo investimento ammissibile: 20.000 Euro

Contributo massimo concedibile: 40.000 Euro

  • Per intervento B:

Valore minimo investimento ammissibile: 5.000 Euro

Contributo massimo concedibile: 10.000 Euro

Link e Documenti

Pagina web per documenti e formulari

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

L’intervento si qualifica come Aiuto di Stato. Gli aiuti vengono concessi nel limite massimo di 800.000 Euro.

Si consiglia di prestare massima attenzione ai criteri di valutazione riportati a pag. 11 e 12 del bando.

Le domande saranno valutate secondo il criterio dell’ordine cronologico di arrivo. A tal proposito, se si riscontrasse parità di tempistica nella presentazione della domanda e parità nel punteggio complessivo, sarà assegnata la priorità sulla base del seguente criterio:

  • Rilevanza della componente femminile alla data di presentazione della domanda (proprietà e/o amministrazione all’interno del raggruppamento).

Si considerano imprese a rilevante componente femminile:

  • le imprese individuali in cui il titolare è una donna;
  • le società di persone o società cooperative in cui la maggioranza dei soci sono donne, o la maggioranza delle quote di capitale è detenuta da donne;
  • le società di capitali in cui la maggioranza dei componenti dell’organo di amministrazione è costituita da donne, o la maggioranza delle quote di capitale è detenuta da donne.

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.

Dotazione Complessiva
€ 2.459.196
Finanziamento Massimo
€ 40.000
Co-finanziamento
60%
Vai al bando
Pubblicato sulla piattaforma il 22 Settembre 2020
-82 giorni alla scadenza del bando
Hai bisogno di supporto?
Affidati ai nostri esperti per una consulenza personalizzata