Programma Salute - Finanziamenti per lo sviluppo di un ecosistema infrastrutturale dell'UE per l'uso secondario dei dati sanitari per scopi di ricerca, politici e normativi

Scadenza: 25 gennaio 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Commissione Europea – Programma Salute (EU4Health)

Dotazione Complessiva
€ 5.000.000
Co-finanziamento
60%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Difficile

Finalità

EU4Health è la risposta dell'UE all’emergenza COVID-19. All’interno del nuovo Quadro Finanziario Pluriennale 2021-2027, si inserisce nella Rubrica 2 “Coesione, resilienza e valori” (le rubriche tematiche sono 7 in totale).

Questo nuovo programma sarà essenziale per garantire che l'UE rimanga la regione più sana del mondo, disponga di tutti gli strumenti possibili per affrontare le sfide sanitarie a livello nazionale e dell'UE e sia pronta per qualsiasi nuova minaccia emergente per la salute che possa mettere in pericolo la popolazione dell'UE.

Obiettivi Generali del Programma:

  • proteggere le persone nell'Unione dalle gravi minacce per la salute a carattere transfrontaliero;
  • migliorare la disponibilità nell'Unione di farmaci, dispositivi medici e altri prodotti di rilevanza per la crisi, contribuire alla loro accessibilità economica e sostenere l'innovazione;
  • rafforzare i sistemi sanitari e il personale sanitario, anche mediante la trasformazione digitale e un'integrazione e un coordinamento più intensi del lavoro tra gli Stati membri (attuazione costante delle migliori pratiche e condivisione dati).

In questo contesto, il bando ha il fine di sostenere lo sviluppo dello Spazio Europeo degli Sati Sanitari (EHDS) e il riutilizzo dei dati sanitari per la ricerca, l'innovazione, il processo decisionale e le attività di regolamentazione. Le disposizioni transfrontaliere dell'UE e i mezzi di accesso ai dati sanitari sono frammentati, il che rende particolarmente difficile il riutilizzo dei dati sanitari raccolti durante l'assistenza sanitaria. Il bisogno è di incentivare e finanziare un progetto sul riutilizzo dei dati sanitari in tutta l'UE, basandosi su autorità nazionali per facilitare l'accesso alle fonti di dati sanitari attraverso regole, mezzi e procedure comuni.

Interventi ammissibili

La proposta progettuale aggiudicataria dovrà dimostrare come attraverso un migliore coordinamento degli sforzi nazionali e l'armonizzazione di un’infrastruttura digitale e della qualità dei dati, sia possibile promuovere la collaborazione dei diversi stakeholders coinvolti nel trattamento dei dati sanitari. In tal senso, si contribuirebbe alla creazione di un ecosistema di infrastrutture basate su standard e politiche comuni per consentire l'integrazione dei sistemi di dati nazionali attualmente frammentati, dando spazio allo stesso tempo alla diversità e alla specificità necessarie per ogni tipologia di ricerca politica o normativa.

In particolare si richiede di:

  • Definire e selezionare casi d'uso chiave che si basano sui dati sanitari resi disponibili dai partner del consorzio di progetto, per dimostrare il valore aggiunto del riutilizzo transnazionale di dati sanitari per le attività politiche, normative e di ricerca;
  • Raccogliere i requisiti per un'infrastruttura IT e di dati per consentire il riutilizzo dei dati sanitari in tutta l'Unione;
  • Progettare l'architettura e le specifiche per gli elementi costitutivi necessari per un'infrastruttura IT ai fini del riutilizzo dei dati sanitari in tutta l'Unione;
  • Sviluppare, personalizzare o integrare la tecnologia per soddisfare i requisiti, l'architettura e le specifiche dei punti precedentemente descritti;
  • Distribuire, a livello di partner, i nodes (gateway che permettono il riutilizzo transfrontaliero/intera giurisdizione dei dati sanitari) in conformità con le specifiche di progettazione e collegarli sia all'infrastruttura nazionale che ai servizi centrali;
  • Eseguire i casi d'uso selezionati sull'infrastruttura IT implementata;
  • Valutare le prestazioni degli standard selezionati e dei blocchi tecnologici utilizzati e la loro capacità di scalare verso un'infrastruttura a livello di Unione;
  • Fornire un feedback sulle disposizioni giuridiche e di governance per un efficiente riutilizzo transfrontaliero dei dati sanitari nel contesto del progetto pilota.

Durata dei progetti: data l'esistenza di un know how preliminare in questo settore, è preferibile che la durata progettuale sia pari a 18 mesi.

Chi può partecipare

Possono partecipare enti pubblici o privati dell'Unione Europea od Organizzazioni Internazionali. Gli enti dovranno essere stabiliti in uno dei paesi ammissibili, vale a dire appartenenti ad uno degli Stati membri dell'UE compresi i paesi d'oltremare e i territori legati ad esso (PTOM).

È possibile presentare proposte progettuali esclusivamente nella forma del partenariato. Questo dovrà prevedere al suo interno:

  • almeno 3organizzazioni legalmente costituite o in processo di costituzione giuridica;
  • autorità nazionali autorizzate da mandato nazionale e base giuridica per consentire l'accesso ai dati sanitari e appartenenti a 3 diversi paesi UE/SEE;
  • almeno 2 European Research Infrastructure Consortium (ERIC) già costituiti o equivalenti.

Per il progetto dovrebbe essere ricercato il coinvolgimento delle agenzie UE nel settore della salute (EMA, ECDC) sia come parte del progetto che dei nodes dell'infrastruttura. La loro partecipazione non sarà rimborsata come parte del progetto pilota.

I nodes devono essere incaricati e legalmente autorizzati a elaborare ulteriormente i dati sanitari all'interno della loro giurisdizione (UE/SEE o ERIC). La capacità di dimostrare come l'infrastruttura pilota può contribuire a sostenere l'EMA e l'ECDC a soddisfare le loro esigenze di dati sanitari del mondo reale è considerata estremamente preziosa.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 5.000.000 Euro

Progetti finanziabili: sarà finanziato un solo progetto pilota

Tasso di cofinanziamento: 60%. È possibile richiedere un tasso di finanziamento del progetto più elevato (massimo 80%) se il progetto è di "utilità eccezionale".

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Attenzione, leggi con cura il bando nella parte dedicata agli impatti attesi e agli obiettivi specifici (pag. 9-10).Trattandosi di un bando complesso è fondamentale prestare cura alle specifiche dettate dalla Commissione per questo argomento.

In caso di aggiudicazione del contributo, nella fase di reporting i candidati dovranno fornire dati su indicatori specificigià definiti dal bando. Fai attenzione a quanto riportato al punto F (pagg. 10 e 11).

Considerate attentamente la sostenibilità del progetto, e quindi la capacità del progetto di mantenere i risultati raggiuti anche dopo il finanziamento.Assicuriamoci di proporre azioni che producano effetti moltiplicatori nel tempo e che non si esauriscano con il finanziamento ricevuto. La conoscenza e il know-how acquisiti durante questo progetto pilota contribuiranno anche a una migliore comprensione delle sfide verso lo Spazio europeo dei dati sanitari.

Assicurati di aver compreso le modalità di erogazione del contributo(Cfr. Reporting and payment arrangements, pag. 56 e successive). Possiedi le risorse necessarie per far partire il progetto?.

L’Ente ha predisposto delle FAQ in accompagnamento al bando Controlla periodicamente il portale per verificare l'eventuale pubblicazione di nuove FAQ.

Condividi
Scopri le funzionalità avanzate
  • Schede bando complete
  • Monitoraggio personalizzato
  • Salvataggio ricerche
  • Aggiornamento quotidiano
Prova gratis per 7 giorni

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.