Scadenza: 3 marzo 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Commissione Europea - Fondo Innovazione

Dotazione Complessiva
€ 1.500.000.000
Finanziamento Minimo
€7.500.000
Co-finanziamento
60%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Difficile

Finalità

Il fine dell’iniziativa è quello di finanziare progetti volti a raggiungere gli obiettivi europei per il clima previsti dalla Legge europea sul clima nel quadro generale dell’European Green Deal. Nello specifico, si richiede che le proposte progettuali intervengano con azioni per contribuire al percorso di transizione verso un’economia neutrale sul clima (prevista entro il 2050) e la riduzione delle emissioni del 55% (prevista entro il 2030).

Interventi ammissibili

Le proposte progettuali dovranno focalizzarsi su:

  • tecnologie, processi o prodotti altamente innovativi, che siano sufficientemente maturi per gli scopi previsti;
  • un potenziale significativo per ridurre le emissioni di gas serra.

Saranno finanziate attività che:

  • sostengano l'innovazione nelle tecnologie e nei processi a basse emissioni di carbonio nei settori elencati nell'allegato I della direttiva EU ETS, compresi i Carbon Capture and Utilisation (CCU) sicuri dal punto di vista ambientale;
  • aiutino a stimolare la costruzione e il funzionamento di progetti che mirano alla cattura e allo stoccaggio geologico di CO2 (CCS) in modo sicuro per l'ambiente;
  • aiutino a stimolare la costruzione e il funzionamento di tecnologie innovative, energie rinnovabili e tecnologie di stoccaggio dell'energia.

I CCU possono essere finanziati se la cattura di CO2 avviene all'interno di una delle attività elencate nell'allegato I della direttiva EU ETS, o se l'utilizzo di CO2 risulta in prodotti che sostituiscono quelli ad alta intensità di carbonio dei settori elencati nell'allegato I della Direttiva EU ETS anche se il carbonio viene catturato al di fuori delle attività dell'allegato I.

Durata progetto:

  • il progetto deve raggiungere la chiusura finanziaria entro quattro anni (48 mesi) dalla firma della sovvenzione;
  • il periodo predefinito di monitoraggio e rendicontazione una volta che il progetto è entrato in funzione è di 10 anni.

Chi può partecipare

Possono partecipare persone giuridiche sia in forma di enti pubblici che privati. Potranno partecipare altresì le organizzazioni internazionali. I candidati dovranno essere direttamente responsabili dell'attuazione e della gestione del progetto (senza agire come intermediari).

Le domande di contributo possono essere presentate da un consorzio composto da minimo un partecipante.

Non sono ammissibili: gli enti soggetti a misure restrittive dell'UE ai sensi dell'articolo 215 del Trattato sul Funzionamento dell'UE (TFUE) e gli enti coperti dagli orientamenti della Commissione n. 2013/C 205/0520

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 1.500.000.000 Euro

Quota di cofinanziamento: 60%

Si prevede una dotazione di 2.000.000 Euro per Project Development Assistace  (PDA).

Saranno finanziati solo progetti su ampia scala con una spesa totale minima di 7.500.000 Euro

La sovvenzione sarà erogata attraverso importi forfettari. I pagamenti non dipenderanno dai costi effettivamente sostenuti, ma dalla corretta attuazione dell'azione, dal raggiungimento dei risultati e dal completamento dei pacchetti di lavoro in conformità con l’accordo di sovvenzione.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Annex B: Methodology for relevant costs calculation

Annex C: Methodology for calculation of GHG emission avoidance

InnovFund-LS INNOVFUND Lump Sum Grants

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

È fondamentale che il progetto dimostri attinenza alle priorità politiche indicate nel bando! Prendi del tempo per analizzare le politiche richiamate (par.2.3 pagg 6-7 del bando) e proponi un progetto che contribuisca al loro raggiungimento.Nello specifico, si fa riferimentoa:

Se presenti il progetto in partenariato con altri enti, ricordati di verificare le condizioni di partenariato(par 5.1 pag. 9 del bando)! Difatti, le entità che partecipano al consorzio dovranno firmare un accordo consortile tra di loro - che stabilisce le loro disposizioni interne e designa un coordinatore del progetto - prima di firmare l'accordo di sovvenzione.

Attenzione!Al momento di presentazione della candidatura si richiede la scelta del settore a cui si riferisce il tuo progetto (par. 5.2 pag. 10 del bando). Valuta con attenzione la scelta del tuo settore. Ricorda che se le attività del progetto si svolgono in più settori, come candidato dovrai specificare un solo settore. Utile indicazione su come selezionare il settore più appropriato è fornita nell'Allegato C.

Valuta con cura il territorio di azione del tuo progetto (par.5.3 pag.10 del bando). Il bando indica che solo le azioni attuate sul territorio di uno (o più) degli Stati membri dell'UE, Norvegia o Islanda sono ammissibili al finanziamento. Nel caso specifico di azioni che permettono di evitare le emissioni di gas serra attraverso l'uso di un prodotto, per esempio impianti di produzione di energia rinnovabile o componenti per l'accumulo di energia, sia la produzione che l'uso dei prodotti devono avvenire in uno (o più) degli Stati membri dell'UE, della Norvegia o dell'Islanda. Perciò non dimenticare di tenere in considerazione l’area geografica in cui si svolgeranno le tue attività in quanto si tratta di un aspetto fondamentale per ottenere il contributo.

Prenditi del tempo per verificare se hai le capacità finanziarie (par. 6.1 pagg 10-11 del bando), il know-how e le qualifiche per implementare con successo il progetto (par.6.2 pag.12 del bando). Sono aspetti che vengono considerati in fase di valutazione!

Prestare massima attenzione ai criteri di valutazione adottati dall’Ente per valutare le proposte progettuali(pag.13 del bando). La lettura preliminare dei criteri ti aiuterà a capire se il tuo progetto possiede le caratteristiche per aggiudicarsi il contributo. Inoltre, i candidati dovranno svolgere due calcoli secondo le metodologie dettagliate per calcolo della riduzione delle emissioni di GHG fornite enll’ Allegato C: the absolute GHG emission avoidance,relative GHG emission avoidance.Considera chetutti i progetti di bioeconomia devono garantire che la biomassa utilizzata soddisfi i requisiti di sostenibilità della direttiva sulle energie rinnovabili.

Attenzione! Il bando (par. 9 pag 19 del bando) prevede un contributo per il Project Development Assistance (PDA). Le proposte respinte che hanno il potenziale per migliorare la loro maturità attraverso la fornitura di assistenza allo sviluppo del progetto possono essere invitate ad ottenere il contributo per il PDA. Si considerano adatte al PDA le proposte progettuali che non ottengono un punteggio superiore alla soglia di finanziamento e che:

  • soddisfino i requisiti minimi per evitare le emissioni di gas serra, il grado di innovazione e la scalabilità;
  • si aggiudichino almeno il 50% dei punti in ciascuno dei sotto criteri di maturità del progetto;
  • siano dotate, secondo i valutatori, di un potenziale per migliorare la loro maturità mediante una specifica assistenza allo sviluppo dei progetti.
Condividi
Scopri le funzionalità avanzate
  • Schede bando complete
  • Monitoraggio personalizzato
  • Salvataggio ricerche
  • Aggiornamento quotidiano
Prova gratis per 7 giorni

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.