FRIM FESR 2020 “Ricerca & Sviluppo”: favorire investimenti in ricerca e sviluppo finalizzati all’innovazione delle PMI lombarde

Scadenza: 31 marzo 2021
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Regione Lombardia - FESR 2014 -2020

Dotazione Complessiva
€ 30.000.000
Finanziamento Massimo
€1.000.000
Finanziamento Minimo
€100.000
Co-finanziamento
100%
Vai al bando
Bando scaduto

Finalità

La Linea di intervento FRIM FESR 2020 “Ricerca & Sviluppo” è uno strumento finanziario istituito per favorire progetti ricerca, sviluppo e innovazione realizzati da parte delle piccole e medie imprese, anche di nuova costituzione, in grado di garantire ricadute positive sul sistema competitivo e territoriale lombardo.

Interventi ammissibili

I progetti di ricerca, sviluppo e innovazione dovranno riguardare le Macro‐tematiche delle Aree di specializzazione:

  • aerospazio
  • agroalimentare
  • eco‐industria
  • industrie creative e culturali
  • industria della salute
  • manifatturiero avanzato
  • mobilità sostenibile

Spese ammissibili:

Attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale:

  • spese di personale relative a ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario purché impiegati per la realizzazione del Progetto, fino ad un massimo del 50% delle spese totali ammissibili di Progetto
  • costi di ammortamento – calcolati secondo i principi della buona prassi contabile e delle norme fiscali in materia – relativi ad impianti, macchinari e attrezzature
  • costi della ricerca contrattuale, delle competenze tecniche e dei brevetti acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne, nonché i costi dei servizi di consulenza e di servizi equivalenti utilizzati esclusivamente ai fini dell’attività di ricerca
  • materialidirettamente connessi alla realizzazione del Progetto, per un massimo del 10% delle spese totali ammissibili di Progetto
  • spese generali forfettarie addizionali derivanti direttamente dal Progetto per il 15% delle spese di personale di Progetto

Attività di innovazione a favore di PMI:

  • costi per il deposito di brevetti e/o per la convalida dei brevetti effettuati nel periodo di realizzazione del Progetto. Tali costi saranno ritenuti ammissibili fino ad un massimo del 15% delle spese totali del Progetto

I Progetti ammessi devono essere realizzati entro 18 mesi dalla data del decreto di concessione.

Attenzione: si consiglia di consultare l’allegato D.13.1 a pag. 55 del bando per il dettaglio relativo alle Macrotematiche.

Chi può partecipare

Possono presentare domanda:

  • PMI:
    • aventi Sede operativa attiva in Lombardia o che intendano costituire una Sede operativa attiva in Lombardia
    • già costituite e iscritte al Registro delle imprese e dichiarate attive alla data di presentazione della domanda
       
  • Liberi Professionisti (in forma singola, anche per conto di uno studio associato nel limite massimo di un libero professionista per studio associato) che svolgono in maniera prevalente l’attività professionale uno dei Comuni di Regione Lombardia e che, per tale attività professionale, risultano iscritti all’albo professionale del territorio di Regione Lombardia del relativo ordine o collegio professionale o aderenti a una delle associazioni professionali iscritte nell’elenco tenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico (elenco Mise).

Entità del contributo

La dotazione finanziaria iniziale è di 30.000.000 di Euro

Finanziamento a medio termine erogato fino al 100% della spesa complessiva ammissibile del Progetto nel rispetto di un’intensità di aiuto massima complessiva.

L’intensità di aiuto è così suddivisa in base alle seguenti attività di Progetto:

  • ricerca industriale: 35%
  • sviluppo sperimentale: 35% (25%+10% maggiorazione per le PMI)
  • innovazione a favore di PMI: 35%

Per ciascun progetto è previsto:

  • contributo minimo: 100.000 Euro
  • contributo massimo: 1.000.000 Euro

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Importante tenere in considerazione due aspetti che i progetti devono garantire:

  • essere finalizzati all’introduzione di innovazione di prodotto e/o di processo coerente ed attinente con l’oggetto sociale e la classificazione di attività produttiva (primaria e/o secondaria) del soggetto richiedente
  • essere realizzati nell’ambito di Sedi operative/luogo di esercizio prevalente localizzate nel territorio di Regione Lombardia e dichiarate in fase di presentazione della domanda di partecipazione al Bando o al momento della stipula del contratto di Finanziamento

Il finanziamento viene erogato tramite procedimento valutativo a sportello e rimarrà aperto fino ad esaurimento della dotazione finanziaria e comunque non oltre il 31 marzo 2021. Si consiglia pertanto una certa celerità nella presentazione delle proposte.

L’istruttoria delle domande di partecipazione presentate viene effettuata dal Gestore, Finlombarda, e prevede una fase di verifica di ammissibilità formale delle domande e una fase di valutazione di merito delle domande di cui a sua volta articolata in valutazione tecnica ed in valutazione economico‐finanziaria. Per specifiche in merito alla valutazione delle domande, consultare la tabella a pg. 23 del bando.

Condividi
Scopri le funzionalità avanzate
  • Schede bando complete
  • Monitoraggio personalizzato
  • Salvataggio ricerche
  • Aggiornamento quotidiano
Prova gratis per 7 giorni

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.