Scadenza
23 luglio 2021
Archiviato

PROGRAMMA/ENTE DI FINANZIAMENTO

Fondazione Compagnia di San Paolo

Dotazione Complessiva
€ 1.800.000
Co-finanziamento
50%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio
Richiesta media/consolidata esperienza nella progettazione.

Finalità

L’iniziativa sperimentale promossa dalla Fondazione Compagnia di San Paolo promuove la collaborazione tra pubblico e privato nella realizzazione di progettualità complesse orientate alla riqualificazione di reparti ospedalieri. In particolare, il bando si rivolge a interventi su reparti ospedalieri in ospedali pubblici che operino nell’ambito della salute delle donne (sia ostetrica sia ginecologica) e dei bambini (nella fascia 0-18 anni). Il modello al quale si riferisce l’Iniziativa consiste nella concessione da parte dell’Azienda sanitaria della superficie del reparto oggetto di un intervento di ristrutturazione/rifunzionalizzazione per un periodo prestabilito (cioè la durata dei lavori) all’ente del terzo settore che si impegna secondo una precisa proceduralità alla restituzione all’Azienda stessa del reparto ristrutturato alla scadenza della concessione.

Gli interventi oggetto del contributo dovranno garantire il raggiungimento dei seguenti obiettivi:

  • Incremento della capacità di trattare i pazienti e conseguente riduzione delle liste di attesa
  • Creazione o rafforzamento di hub clinici e di competenze che, a seguito del miglioramento dell’assistenza fornita, siano in grado di aumentare la capacità di attrazione della struttura e agire sul saldo tra mobilità attiva e passiva
  • Aumento del livello di digitalizzazione e di capacità di trattamento dati (anche in riferimento a iniziative di telemedicina) dei reparti/servizi/processi

Interventi ammissibili

L’iniziativa prevede due linee di intervento:

LINEA 1:Gli interventi dovranno riguardare reparti ospedalieri di eccellenza o che potrebbero diventare tali, in termini di riqualificazione e rifunzionalizzazione. In particolare, gli interventi dovranno essere rivolti a reparti operanti nell’ambito della salute delle donne (sia ostetrica sia ginecologica) e dei bambini (nella fascia 0-18 anni). Potranno avere caratteristiche di interventi strutturali, per innovazione tecnologica e investimenti in infrastrutture digitali (anche con riferimento al miglioramento dell’integrazione tra ospedale e territorio): il progetto di riqualificazione/rifunzionalizzazione dovrà essere accompagnato dalla descrizione del modello gestionale adottato, che dovrà presentare caratteristiche di innovatività, e dalle modalità con le quali si raggiungeranno gli obiettivi dell’iniziativa sperimentale.

LINEA 2:Richiesta di contributo per azioni di affiancamento e capacity building. Queste azioni devono essere volte a consentire all’ente richiedente un’adeguata preparazione per abilitarsi a presentare future richieste di contributo utilizzando il modello pubblico-privato descritto nella LINEA 1. Gli enti richiedenti dovranno presentare un’analisi dei bisogni a cui ciascun ente intende rispondere e una bozza di proposta di intervento (sotto forma di idea progettuale) a favore dell’ospedale di riferimento; sulla base di questo, sarà poi redatto, in collaborazione con la Compagnia di San Paolo, un progetto di formazione e accompagnamento, nel momento in cui l’ente proponente superi la selezione.

Chi può partecipare

Possono partecipare le Fondazioni, le associazioni, altri enti del terzo settore che operano come supporto ad ospedali di aziende sanitarie della Regione Piemonte.

Partenariato

L’azienda sanitaria cui afferisce l’ospedale oggetto della richiesta dovrà essere partner dell’iniziativa. La rete di partecipanti al progetto potrà essere completata da professionisti esterni, anche persone fisiche, ed enti for profit, che si potranno configurare come enti co-finanziatori oppure come fornitori/consulenti dell’ente proponente e dell’azienda sanitaria che condividono le finalità e partecipano all’attivazione e alla realizzazione del progetto. Tali soggetti non potranno essere beneficiari diretti di contributo da parte della Compagnia.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 1.800.000 Euro

  • LINEA 1: 1.700.000 Euro
  • LINEA 2: 100.000 Euro

Contributo massimo per progetto:

  • LINEA 1: 600.000 Euro
  • LINEA 2: 10.000 Euro

Quota di co-finanziamento: 50% delle spese ammissibili

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Prestare attenzione sui seguenti temi:

  • Per partecipare alla LINEA 1 è necessario che l’ente sia in possesso di un protocollo di intesa o di una convenzione sottoscritta con l’azienda sanitaria di riferimento per l’intervento oggetto della richiesta alla Compagnia
  • Con riferimento alla LINEA 2, si precisa che il contributo ricevuto dagli enti selezionati dovrà essere utilizzato per coprire i costi di affiancamento/accompagnamento/formazione da parte di professionisti. Le attività di accompagnamento sono da considerarsi componenti fondamentali del contributo: i promotori delle proposte selezionate dovranno assicurare massimo impegno e costanza nel seguire tali attività.

Si consiglia di leggere attentamente i criteri di valutazione riportati a pag. 10 del bando.

La presentazione delle domande avverrà esclusivamente per via telematica attraverso la piattaforma ROL disponibile sul sito della Fondazione. Alla domanda dovrà essere allegata una documentazione specifica per le due Linee di intervento (consultare pag. 8-9 del bando).

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.

Dotazione Complessiva
€ 1.800.000
Co-finanziamento
50%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio
Richiesta media/consolidata esperienza nella progettazione.
Condividi
Registrati e consulta tutti i bandi aperti