Iniziative speciali volte a contrastare la violenza di genere nei confronti delle donne

Diritti, Giustizia, Discriminazione, Parità
Associazioni
Enti no-profit
Regionale
Friuli Venezia Giulia
Scadenza
16 ottobre 2020
Archiviato

PROGRAMMA/ENTE DI FINANZIAMENTO

Regione Friuli Venezia Giulia

Dotazione Complessiva
€ 120.000
Finanziamento Massimo
€ 5.000
Finanziamento Minimo
€ 2.000
Vai al bando

Finalità

L’Amministrazione regionale sostiene, mediante la concessione di contributi, progetti di “iniziative speciali” che riguardano l’ambito tematico specifico del contrasto alla violenza di genere nei confronti delle donne e che prevedono la realizzazione di una o più iniziative di sensibilizzazione territoriale sul tema, da effettuarsi in corrispondenza o in prossimità della data del 25 novembre, giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne.

Interventi ammissibili

Le iniziative, devono avere le caratteristiche di eventi pubblici (convegni, workshop, installazioni o spettacoli) da svolgersi in massimo 4 giornate, anche non consecutive.

Chi può partecipare

Sono soggetti promotori delle iniziative e possono presentare richiesta per beneficiare del contributo i Comuni del Friuli Venezia Giulia.

Per ciascun Comune è ammissibile la presentazione di una sola richiesta di contributo, a pena di esclusione delle richieste successive alla prima, la quale deve, a pena di esclusione, contenere:

a) un accordo di partenariato tra l’Ente promotore e altri soggetti o realtà associative operanti sul territorio tra cui sia presente almeno uno dei seguenti soggetti:

1) associazioni femminili che gestiscono Centri Antiviolenza aderenti alla rete nazionale “DiRE – Donne in Rete contro la Violenza”, aventi sede legale o sede operativa nel territorio del Friuli Venezia Giulia;

2) associazioni di volontariato o di promozione sociale e che abbiano tra le proprie finalità la previsione di attività volte a contrastare la violenza di genere

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva:120.000 Euro

La misura massima del contributo è stabilita in:

a) 2.000 Euro, nel caso i progetti presentati prevedano lo svolgimento delle iniziative in 1 o 2 giornate, anche non consecutive, aumentabili ad euro 3.000 nel caso la domanda sia presentata da un Comune la cui popolazione, al 31 dicembre 2019, risulti compresa tra le 15.000 e le 25.000 persone e aumentabili a 4.000 Euro nel caso risulti superiore alle 25.000 persone;

b) 3.000 Euro, nel caso i progetti presentati prevedano lo svolgimento delle iniziative in 3 o 4 giornate, anche non consecutive aumentabili a 4.000 Euro nel caso la domanda sia presentata da un Comune la cui  popolazione, al 31 dicembre 2019, risulti compresa tra le 15.000 e le 25.000 persone e aumentabili a 5.000 Euro nel caso risulti superiore alle 25.000 persone

Spese ammissibili

a) spese per compensi di personale contrattualizzato dal beneficiario in via temporanea ed esclusivamente per attività riferite alle iniziative proposte (ad esempio esperti, tecnici, consulenti, relatori, collaboratori) e spese di viaggio, vitto e alloggio sostenute dal beneficiario in loro favore;

b) spese per la fornitura di servizi, direttamente imputabili al progetto e correlati alle iniziative proposte (resi, a titolo esemplificativo, da ditte, cooperative, associazioni);

c) canoni di noleggio o locazione e spese di assicurazione per sale o altri spazi utilizzati temporaneamente ed esclusivamente per il progetto qualora non siano già nella disponibilità del soggetto beneficiario o dei soggetti partner delle iniziative;

d) spese per l’acquisto di materiale di consumo e per leasing o noleggio di materiali e beni strumentali, riferibili direttamente ed esclusivamente all’iniziativa proposta (questa tipologia di spese non può superare la misura massima del 30% delle spese ammissibili) ed eventuali spese per il trasporto, la spedizione o assicurazione delle attrezzature;

e) spese di rappresentanza, costituite esclusivamente da spese per rinfreschi, catering o allestimenti ornamentali (per un importo complessivo non superiore al 5% delle spese ammissibili);

f) spese promozionali, pubblicitarie e di affissione, compresa la stampa dei materiali prodotti qualora non siano realizzate con mezzi propri ed in economia dal soggetto beneficiario o dai soggetti partner delle iniziative.

 

Non sono ammissibili le seguenti spese:

a) spese generali di funzionamento del soggetto beneficiario e dei soggetti in partenariato (ad esempio spese per la fornitura di elettricità, gas ed acqua, canoni di locazione, spese condominiali, spese di assicurazione, spese di pulizia e di manutenzione degli immobili destinati alla sede legale e alle sedi operative, spese telefoniche, spese relative al sito internet e per assistenza e manutenzione tecnica della rete e delle apparecchiature informatiche e multimediali, spese postali e bancarie, spese relative agli automezzi intestati al soggetto beneficiario o ai soggetti in partenariato);

b) retribuzione del personale impiegato nell’amministrazione o nella segreteria del soggetto beneficiario o dei soggetti in partenariato;

c) spese per l’acquisto di beni mobili, immobili o strumentali

Link e Documenti

Bando

Sito web per documenti e formulari

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

La domanda di partecipazione deve essere redatta utilizzando la MODULISTICA allegata all’Avviso:

Allegato 2- domanda di contributo e proposta progettuale

Allegato 1 – accordo di partenariato

Negli avvisi, manifesti o in ogni altro materiale di divulgazione relativo alle iniziative ammesse a contributo devono essere riportati la dicitura “Realizzato con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – Direzione centrale lavoro, formazione, istruzione e famiglia” e il logo della Regione.

Eventuali variazioni al cronoprogramma e al piano finanziario, che si rendessero eventualmente necessarie nella fase di attuazione del progetto, devono essere sempre comunicate e autorizzate dal direttore della struttura competente in materia di pari opportunità.

 

 

 

Dotazione Complessiva
€ 120.000
Finanziamento Massimo
€ 5.000
Finanziamento Minimo
€ 2.000
Vai al bando
Hai bisogno di supporto?
Affidati ai nostri esperti per una consulenza personalizzata