Interventi a favore delle piccole e medie imprese per progetti di sviluppo imprenditoriale in aree montane

Scadenza: 25 gennaio 2021
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Provincia autonoma di Trento

Dotazione Complessiva
€ 5.000.000
Vai al bando
Bando scaduto

Finalità

La Provincia, persegue l'obiettivo di intensificare le dinamiche produttive ed imprenditoriali in modo capillare sul territorio provinciale, accrescendo le opportunità di lavoro, con particolare riferimento ai giovani ed all'occupazione femminile.

Nel promuovere lo sviluppo innovativo e sostenibile del Trentino, con il bando la Provincia intende valorizzare le peculiarità del territorio montano nel suo complesso, favorendo le realtà capaci di inserirsi in modo coerente, resiliente e propositivo nel tessuto economico locale. Nel contesto di questo particolare momento, segnato dalla pandemia correlata al virus SARS COV-2, si impone ancor più la necessità e l’urgenza di procedere con un piano di azioni volto a sostenere le piccole e medie imprese dei territori montani e rilanciare l’economia di tali aree.

Interventi ammissibili

Gli interventi del bando sono diretti a promuovere e rafforzare lo sviluppo economico delle aree di montagna a seguito della pandemia da SARS COV-2, favorendo il sostegno alle imprese esistenti.

 

Categoria A: richiesta di contributi per investimenti fissi (acquisto macchinari, attrezzature, immobili) e/o per servizi di consulenza (servizi per l’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese)

Categoria B: richiesta di partecipazione di Trentino Sviluppo S.p.A. al capitale dell’impresa, in aggiunta all’investimento di un investitore privato di almeno pari importo.

I progetti presentati devono rientrare tra le seguenti iniziative:

  • produzioni manifatturiere, attente all'utilizzo di materiali locali, sostenibili e che prediligono il riciclo di prodotti naturali e/o sottoprodotti
  • bioedilizia ed edilizia in legno
  • meccanica, robotica e automazione
  • riuso ed economia circolare
  • attività di trasformazione di prodotti agricoli e alimentari
  • attività di produzione di tecnologie per l'agricoltura di montagna e di monitoraggio del territorio (ICT e telecomunicazioni)
  • iniziative per la protezione ambientale e la prevenzione del dissesto idrogeologico

In ragione dell’attuale emergenza collegata all’epidemia da SARS COV-2, sono ammissibili le seguenti iniziative: 

  • monitoraggio a distanza della salute delle persone
  • monitoraggio delle distanze tra le persone
  • sistemi di tracciamento delle persone
  • controlli degli accessi, verifica biometrica e di sicurezza. 

Chi può partecipare

Possono accedere le piccole e medie imprese, iscritte nel Registro delle imprese della Provincia di Trento, aventi sede legale e/o operativa in Comuni del territorio provinciale dislocati al di sopra dei 400 metri di altitudine e con popolazione non superiore a 7.000 abitanti.

Entità del contributo

Lo stanziamento complessivo massimo previsto è pari a 5.000.000 Euro, come di seguito ripartiti:

4.000.000 Euro per i progetti che rientrano nella Categoria A

1.000.000 Euro per i progetti che rientrano nella Categoria B

Per la Categoria A

contributo massimo:

  • 200.000 Euro nel caso di applicazione del regime di esenzione
  • 100.000 Euro nel caso di applicazione del regime «de minimis»

contributo minimo:

  • 25.000 Euro
  • 50.000 Euro, per domande di partecipazione nel capitale dell’impresa

Per la Categoria B

contributo massimo:

  • 200.000 Euro e comunque nel limite di una partecipazione di minoranza di Trentino Sviluppo S.p.A. nel capitale dell’impresa.

contributo minimo

  • 50.000 Euro

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

I progetti presentati saranno esaminati entro 60 giorni lavorativi decorrenti dal giorno successivo alla scadenza del bando. La valutazione verrà svolta da parte di una Commissione amministrativa e di una Commissione di valutazione.

Al termine dell’iter di valutazione delle proposte verranno predisposte due distinte graduatorie, una per la Categoria A ed una per la Categoria B.

Si consiglia di leggere attentamente il bando per quanto riguarda le spese ammissibili previste per ciascuna Categoria di linea di azione (Pag. 14 del bando).

Condividi
Scopri le funzionalità avanzate
  • Schede bando complete
  • Monitoraggio personalizzato
  • Salvataggio ricerche
  • Aggiornamento quotidiano
Prova gratis per 7 giorni

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.