Interventi in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016

Scadenza
28 maggio 2020
Archiviato

PROGRAMMA/ENTE DI FINANZIAMENTO

POR FESR Regione Marche 2014-2020, Asse 1 – Obiettivo Specifico 1 – Azione 1.1- Intervento. 1.1.1 "Promozione della ricerca e dello sviluppo negli ambiti della specializzazione intelligente"

Vai al bando
Bando scaduto

Finalità

IL presente bando intende sostenere la ripresa e lo sviluppo del tessuto produttivo delle aree colpite dagli eventi sismici 2016-2017, tramite la concessione di aiuti alle imprese che realizzino o abbiamo realizzato, investimenti produttivi e che, al momento della presentazione della domanda di pagamento, abbiano una unità produttiva/locale nei comuni della Regione Marche che rientrano nel “cratere del sisma” (e aree dei Comuni della Regione Marche danneggiati dal terremoto in Centro Italia, a seguito degli eventi del 24 agosto, 26 ottobre e 30 ottobre 2016)

Interventi ammissibili

Sono ammissibili investimenti produttivi realizzati a partire dal 24 agosto 2016 localizzati nelle aree del Cratere del Sisma della Regione Marche, dalle sole imprese con allevamenti zootecnici presenti al momento della domanda.

In ogni caso sono ammissibili le sole tipologie di investimento che non necessitano, per l’istallazione, di titoli abilitativi, quali Impianti strumentali, macchine e attrezzature nuove, rapportate alle effettive esigenze aziendali e finalizzate esclusivamente alle produzioni zootecniche, di seguito elencate:

1. Silos verticali (con esclusione delle piazzole)

2. Macchine specifiche per la fienagione solo in presenza di allevamento zootecnico e con esclusione di tutte quelle a motore

3. Macchine e Impianti per l’alimentazione degli animali e per la preparazione delle lettiere (schiacciacereali, mulini, coclee, tagliarotoli, impagliatori ecc.)

4. Impianti per il raffrescamento per il benessere degli animali (ventilatori, gocciolatori, condizionatori) solo in regime di edilizia libera

5. Attrezzature per stabulazione libera, box, autocattura, portafieno, portaballoni e attrezzatura specifica zootecnica per animali a pascolo

6. Impianti e attrezzature per il trasporto e distribuzione delle deiezioni zootecniche

7. Carrello trasporto animali (Per il trasporto di animali al mattatoio, pascoli e/o altre aziende)

8. Attrezzature per mattatoi, per macellerie aziendali e per la trasformazione e commercializzazione di prodotti derivanti da allevamenti

9. Attrezzature ed impianti per la mungitura, Refrigeratori per latte

10. Sistemi di cattura mobile e Travaglio mobile

11. Attrezzature per controllo sanitario e monitoraggio degli animali

12. Attrezzature ed impianti per l’alimentazione automatizzata

13. Serbatoi e attrezzatura per l’abbeveraggio

14. Carri unifeed trainati

15. Impianti di captazione o adduzione idrica strettamente finalizzata all’abbeveraggio di animali al pascolo.

Spese ammissibili:

Sono considerate ammissibili le spese sostenute dal beneficiario dal giorno 24 agosto 2016(tale disposizione si applica anche alle caparre e agli anticipi, per cui non sono ammissibili se effettuati anteriormente alla data del 24/08/2016).
Affinché la spesa sia ammissibile, per effettuare i pagamenti relativi alla domanda di sostegno e per ricevere il relativo contributo, è necessario utilizzare un conto corrente bancario o postale, intestato al beneficiario e presente nel fascicolo aziendale al momento della presentazione della domanda di pagamento. Inoltre il beneficiario, per tutte le transazioni relative all’intervento, dovrà inserire, nella fattura o nel documento contabile equipollente, un’apposita codifica costituita dall’ID domanda e, nel caso di macchine ed attrezzature, il numero di telaio o di matricola.

Chi può partecipare

Possono beneficiare del contributo gli imprenditori agricoli.

Possono beneficiare del sostegno anche gli enti pubblici o associazioni agrarie comunque denominate (comunanze, università, ecc.) a condizione che conducano direttamente i terreni agricoli di cui hanno la disponibilità.

Entità del contributo

Il budget totale disponibile ammonta a 1.085.000 Euro.

Il 10%, della dotazione finanziaria prevista è cautelativamente riservata alla costituzione di un fondo di riserva. Attraverso tale fondo sarà garantita la disponibilità delle somme necessarie alla liquidazione di domande che, a seguito di ricorsi amministrativi o giurisdizionali, dovessero essere riconosciute finanziabili.

Al momento della presentazione della domanda il progetto deve:

1. Prevedere investimenti per un valore di spesa totale compresa traun minimo di 15.000 Euro e un massimo di 50.000 Euro. Detti valori devono essere mantenuti anche in fase di realizzazione.

2. Riguardare unità produttive ubicate nelle aree dei Comuni del cratere del sisma della Regione Marche

Il tasso di co-finanziamento è pari al 50% dei costi ritenuti ammissibili.

Link e Documenti

Bando

Pagina web per formulari e documenti

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.

Vai al bando
Bando scaduto
Condividi
Registrati e consulta tutti i bandi aperti