Investimenti di fruizione pubblica in infrastrutture ricreative, informazioni turistiche e infrastrutture turistiche su piccola scala

Scadenza: 31 gennaio 2023
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Regione Liguria

Dotazione Complessiva
€ 4.695.325
Finanziamento Massimo
€500.000
Finanziamento Minimo
€5.000
Co-finanziamento
100%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio

Finalità

Il bando persegue l’obiettivo di realizzare lo sviluppo economico territoriale delle comunità rurali, compresi la creazione e il mantenimento di posti di lavoro e, nello specifico, di sostenere investimenti per lo sviluppo socio-economico delle aree rurali più marginali, attraverso incentivi destinati ad investimenti su piccola scala.

Interventi ammissibili

Sono ammissibili esclusivamente investimenti realizzati nei comuni ricadenti nelle aree rurali con problemi di sviluppo (aree D) con un numero di abitanti inferiore ai 4.000 e ai comuni ricadenti nelle aree rurali intermedie (aree C) con un numero di abitanti inferiore ai 2.500.

Gli investimenti possono riguardare esclusivamente le spese relative alla realizzazione di infrastrutture su piccola scala o servizi ad uso della collettività. Nello specifico, il bando sostiene le spese relative agli investimenti di realizzazione delle seguenti infrastrutture:

  • Infrastrutture che permettano l’accesso e la fruizione turistica del territorio quali:
  • Centri attrezzati per le attività sportive e ricreative legate alla fruizione delle risorse ambientali dell’area (ad esempio: canoistica, palestre di roccia, speleologia, rafting, bird watching, ect.);
  • Aree attrezzate, piste ciclabili, piste per lo sci di fondo, percorsi escursionistici per trekking, mountan bike, ippoturismo, etc.
  • Aree attrezzate per la sosta di veicoli ricreazionali;
  • Investimenti finalizzati allo sviluppo di servizi turistici inerenti al turismo rurale quali:
  • Investimenti per l’innovazione tecnologica dei servizi turistici attraverso sistemi di informazione e prenotazione telematica, card turistiche per facilitare la fruizione da parte dei visitatori dell’offerta turistica locale;
  • Investimenti per l’organizzazione a livello aggregato di servizi di promozione, ricezione, accoglienza, accompagnamento, animazione turistica e altre attività connesse alle esigenze delle imprese turistiche.

Attenzione! I costi operativi e le spese di gestione sono esclusi dal finanziamento.

Sono ammissibili esclusivamente investimenti realizzati nei comuni ricadenti nelle aree rurali con problemi di sviluppo (aree D) con un numero di abitanti inferiore ai 4.000 e ai comuni ricadenti nelle aree rurali intermedie (aree C) con un numero di abitanti inferiore ai 2.500 (Cfr. Elenco comuni aree rurali e fasce misura 6).

Chi può partecipare

I soggetti che possono partecipare al bando sono:

  • Comuni singoli o associati;
  • Altri Enti pubblici (province, enti parco, città metropolitane, etc.);
  • Regione Liguria e Agenzie regionali specializzate.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 4.695.325 Euro

Contributo minimo per progetto: 5.000 Euro

Contributo massimo per progetto: 500.000 Euro

Quota di cofinanziamento: 100%

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Attenzione! Il bando è a graduatoria con procedura “Stop and Go” ossia prevede, durante il periodo di apertura del bando, l’individuazione di sottofasi bimestrali di raccolta delle domande di sostegno.

Le sottofasi bimestrali sono così individuate:

  • Sottofase n. 1: dal 26 Luglio 2022 al 27 Settembre 2022;
  • Sottofase n. 2: dal 28 Settembre 2022 al 29 Novembre 2022;
  • Sottofase n. 3: dal 30 Novembre 2022 al 31 Gennaio 2023.

Le domande presentate conformemente al bando e complete di tutta la documentazione alla data di chiusura della singola sottofase vengono istruite e, se ammissibili, inserite nella graduatoria della relativa sottofase.

Verifica con attenzione quali sono i costi ammissibili, cioè tutti quei costi che possiamo imputare nel budget di progetto (Cfr. Sez. Condizioni di ammissibilità degli investimenti, pagg. 9-10 del bando).

Assicurati di aver compreso le modalità di erogazione del contributo (Cfr. Sez. Domande di pagamento, pagg. 15-16).Possiedi le risorse necessarie per far partire il progetto?

È sempre consigliabile prendere contatto diretto con l’Ente finanziatore, ti aiuterà a comprendere se il tuo progetto possiede le giuste caratteristiche per essere finanziato! Potrai trovare tutti i contatti dell’Ente sulla seguente pagina web.

Condividi

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.