Istruzione e formazione – Accrescimento delle competenze della forza lavoro attraverso la formazione continua

Scadenza
9 ottobre 2020
Archiviato

PROGRAMMA/ENTE DI FINANZIAMENTO

Programma Operativo 2014-2020 della Provincia autonoma di Bolzano

Dotazione Complessiva
€ 8.000.000
Vai al bando

Finalità

La Provincia autonoma di Bolzano persegue la crescita competitiva ed il rafforzamento del sistema produttivo altoatesino sui mercati e del contesto territoriale e sociale di riferimento, nel rispetto della specifica normativa europea in materia di aiuti di stato.

Per il conseguimento di tali obiettivi strategici è essenziale favorire lo sviluppo del capitale umano delle imprese altoatesine, promuovendone le condizioni per assicurare l’effettività del diritto alla formazione lungo tutto l’arco della vita e l’occupabilità.

Il Bando è finalizzato all’accrescimento delle competenze della forza lavoro occupata nel territorio provinciale. In particolare, il sostegno sarà diretto ad azioni di formazione finalizzate all’aumento delle competenze della forza lavoro in relazione alle esigenze di innovazione e internazionalizzazione delle imprese.

Interventi ammissibili

Sono ammissibili al finanziamento interventi di formazione volti a promuovere e migliorare la formazione continua dei lavoratori garantendo ai lavoratori l’accesso a interventi di rafforzamento delle competenze e/o di riqualificazione professionale finalizzati ad adeguarne le capacità sulla base delle esigenze dell’impresa e del mercato.

Verranno promossi e finanziati:

  1. Interventi a tipologia aziendale, elaborati sulla base delle esigenze formative di una singola impresa e ai quali parteciperà esclusivamente il personale della medesima impresa. In questo caso, il soggetto proponente deve essere una singola impresa o un singolo ente di formazione;
  2. Interventi a tipologia multiaziendale, elaborati sulla base delle omogenee esigenze formative delle imprese coinvolte, cui parteciperà esclusivamente il personale delle medesime imprese. Gli interventi a tipologia multiaziendale hanno caratteristiche interaziendali (contiguità societaria o di sistema delle aziende), settoriali (affinità di settore delle aziende), territoriali della Provincia di Bolzano (affinità in relazione al territorio delle aziende): interessano quindi specifici settori di mercato o territori provinciali, ovvero prevedono percorsi formativi con contenuti omogenei tali da consentire la partecipazione di lavoratori provenienti da più imprese. Ciò li rende prevalentemente destinati alle micro, piccole e medie imprese. Il Soggetto proponente deve essere un ente di formazione o un raggruppamento di imprese.

Gli interventi potranno avere una durata progettuale compresa tra 200 e 1000 ore.

Sono ammesse esclusivamente le seguenti tipologie di attività formative:

  1. aula e/o laboratorio;
  2. formazione individualizzata (nella misura massima del 5% delle ore di formazione di aula/laboratorio).

Il numero minimo di partecipanti è di 5 per intervento.

Destinatari del percorso formativo

I destinatari della formazione possono essere lavoratori di micro, piccole, medie e grandi imprese, che si trovano anche in Cassa integrazione Guadagni, assunti presso una sede operativa/unità produttiva localizzata sul territorio della Provincia autonoma di Bolzano rientranti nelle seguenti categorie:

  • con contratto di lavoro di diritto privato a tempo indeterminato o a tempo determinato (in entrambi i casi sia a tempo pieno, sia a tempo parziale);
  • lavoratori con contratto a progetto;
  • lavoratori che beneficiano del contratto di solidarietà;
  • nel solo in caso di impresa familiare, di cui all’art. 230-bis del Codice Civile, i collaboratori o coadiuvanti dell’imprenditore che prestano in modo continuativo la propria attività di lavoro nell’impresa (coniuge, parenti entro il terzo grado, affini entro il secondo);
  • titolari d’impresa;
  • lavoratori autonomi e liberi professionisti che esercitano l’attività sia in forma autonoma sia in forma associata

Chi può partecipare

Possono presentare proposte progettuali:

  • Imprese aventi sede legale e operativa nella Provincia autonoma di Bolzano oppure aventi sede legale fuori Provincia, ma con almeno una sede operativa ubicata nel territorio provinciale al momento della sottoscrizione della convenzione;
  • Enti di formazione, già accreditati o che hanno presentato domanda di accreditamento entro la scadenza dell’Avviso stesso ai sensi della normativa provinciale per l’Accreditamento (DGP n. 301/2016). La conclusione della procedura di accreditamento dovrà avvenire in ogni caso entro la data di avvio delle attività formative. Ai fini del presente Avviso le associazioni di categoria sono assimilate agli enti di formazione e dovranno pertanto essere accreditate;
  • ATI/ATS verticali, Consorzi, Reti di imprese, Imprese collegate, ai sensi dell’art. 2359 c.c. e GEIE, articolati così come previsto nelle “Norme per la gestione e rendicontazione dei progetti formativi cofinanziati dal FSE della Provincia autonoma di Bolzano 2014-2020” versione 2.0.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 8.000.000 Euro

Il costo ora/formazione (importo pubblico/durata progettuale) massimo ammissibile è pari a 180 Euro.

Link e Documenti

Pagina web per documenti e formulari

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Al momento della progettazione dei percorsi formativi ricordarsi che sono esclusi dall’elenco di destinatari della formazione quei lavoratori assunti sul territorio provinciale ma che lavorano in sedi operative situate al di fuori dell’Alto Adige.

Un altro aspetto fondamentale da considerarsi al momento della progettazione è il seguente: trattandosi di formazione rivolta a lavoratori occupati non è previsto alcun vincolo nelle modalità di selezione dei partecipanti che devono essere però individuati, dall’impresa o dalle imprese, in coerenza con il progetto presentato. L’individuazione dei lavoratori coinvolti non è richiesta in modo nominale ma nelle proposte progettuali devono essere ben individuate le caratteristiche, i ruoli e le qualifiche dei partecipanti alle attività formative.

Attenzione: non verranno considerati ammissibili i percorsi formativi che facciano riferimento in tutto o in parte a percorsi per "figure regolamentate/abilitanti". È possibile consultare l’elenco delle professioni regolamentate sulla pagina del Ministero dello Sviluppo Economico

Il contributo alle imprese è da considerarsi come Aiuto di Stato. I richiedenti dovranno pertanto risultare conformi alla disciplina di Aiuti di Stato indicando chiaramente nella domanda di contributo il regime prescelto (“de minimis” o “esenzione”).

Dotazione Complessiva
€ 8.000.000
Vai al bando
Hai bisogno di supporto?
Affidati ai nostri esperti per una consulenza personalizzata